Scopri il mondo Touring

Alla scoperta del Parco Fluviale Novella, in Val di Non

A piedi e in kayak nelle spettacolari gole del Trentino

15 Luglio 2019
Luci, suoni, colori sono solo alcuni degli ingredienti di una esperienza immersiva nella natura del Parco Fluviale Novella, in Val di Non, nel cuore del Trentino. Un salto nel passato più remoto del nostro pianeta, tra rocce millenarie e antichi fossili rimasti imprigionati nelle viscere della terra. Un’escursione al Parco Fluviale Novella infatti è un viaggio all’indietro nella storia geologica della Terra tra incredibili pareti rocciose di scaglia rossa, in una valle soleggiata, fertile e coltivata a melo e vitigno e poi tra strette, poderose e verticali pareti di dolomia, una roccia che la forza del torrente Novella è riuscita a incidere in migliaia di anni.

Tanto è straordinario il lavoro fatto dall’acqua, goccia dopo goccia, già in epoche glaciali, quanto è incredibile il lavoro dell’uomo nel costruire un percorso attrezzato che oggi ci permette di scoprire l’affascinante mondo del canyon, inabissandoci in profondità e poi attraversandolo per la sua lunghezza. Un taglio netto nella roccia tra i soleggiati e dolci pendii della Val di Non, accompagnati continuamente dal canto del torrente che risuona tuonante, che oggi è possibile visitare grazie a una serie di passerelle che consentono di ammirare lo spettacolo quasi sospesi a mezz’aria. 

Il Parco Fluviale Novella si estende nei Comuni di Cloz, Dambel e Romallo, cuore della Val di Non e di un territorio che a seconda delle stagioni regala scenari sempre nuovi e diversi. Il percorso unisce le suggestioni del canyon alla scoperta della natura della valle: un'idea perfetta e originale per un weekend con tutta la famiglia. Ci si sente piccoli al cospetto della natura!



A PIEDI NELLA FORRA...
La prima parte dell’itinerario, che si snoda per circa 3,5 chilometri, si inserisce in una valle soleggiata che rivela scenari spettacolari: il passaggio tra meleti, prima, svela i segreti della coltivazione delle mele in Val di Non, mentre formazioni di rocce rosse, gialle, grigie e bianche danno l’illusione di trovarsi in un set cinematografico ambientato nel West americano. Meleti ma anche vigneti sono arrampicati ai lati delle pareti scoscese dei canyon; in particolare qua e là resiste un vigneto autoctono, apprezzato nei tempi antichi dagli Asburgo, che porta il nome di “Groppello di Revò”, dal colore intenso come è il suo sapore. Esso prende il nome dalla parola dialettale "gròp" che significa "nodo" - gli acini sono particolarmente compatti.

Una seconda parte del percorso nel Parco Fluviale Novella si svolge invece nella forra vera e propria, nel cuore della roccia millenaria. Il percorso su passerelle all’interno della gola (circa 800 metri) conduce in un mondo incantato scavato da profondi canyon alla scoperta dei capolavori creati da infiniti miliardi di gocce d’acqua, tra marmitte dei giganti e concrezioni calcaree. Le marmitte dei giganti sono ampie cavità circolari che fungono da cassa armonica: i rumori e i suoni della natura vengono così amplificati!

Per tutta l'estate, le guide del parco accompagnano i visitatori nel cuore della roccia millenaria (la visita guidata è obbligatoria: non si può accedere al parco da soli). Non serve prenotare: una volta arrivati sul posto (località San Biagio, Romallo), caschetto in testa e l’avventura può avere inizio!

...O SUL LAGO IN KAYAK
E oltre a scoprire i canyon attraverso il percorso su passerella, si può anche visitare le selvagge gole del torrente Novella a bordo di un kayak: esperte guide accompagnano all’interno degli stretti e silenziosi canyon, tra luci e ombre misteriose, e solcando le acque del lago di Santa Giustina.

Un’avventura di mezza giornata che permetterà di scoprire paradisi nascosti accessibili solo per vie d’acqua. Il fiordo del torrente Novella rivela improvvisamente uno scenario da Grand Canyon americano con rocce rosse appuntite che affiorano dal pelo d’acqua: da non perdere! Le alte pareti di roccia, il silenzio che domina su ogni cosa, i raggi del sole che filtrano timidamente colpendo di tanto in tanto l’acqua tranquilla del lago e facendola riverberare sulla gola...



GLI EVENTI DELL'ESTATE 2019
Non mancano gli eventi speciali al Parco Fluviale Novella. Come la “Notte dei kayak”, che andrà in scena il 16 agosto alle ore 20, e la speciale giornata di Porte Aperte al Parco dell'8 settembre, con ingresso continuato dalle 9 alle 16: nel corso della giornata, si potrà entrare quando si vuole, con chi si vuole e restare quanto si vuole per contemplare la forza e la magia di Madre Natura.

Ogni giovedì di luglio e agosto ci si può divertire con l’attività per famiglie “Alla ricerca della mela d’oro” lungo il percorso AlMeleto, il primo percorso ludico-didattico dedicato alla regina della Val di Non: Sua Maestà la Mela! Una serie di indizi e di missioni da portare a termine accompagneranno le famiglie lungo il percorso AlMeleto alla ricerca della misteriosa mela d’oro. Una vera Melavventura vi aspetta!


 
Ma non è finita, perché il Parco porta anche a scoprire alcuni tra i luoghi più interessanti ed eleganti della Val di Non, come Casa de Gentili a Sanzeno dove ha sede il Centro Multimediale “La Vetrina della Val di Non”: un percorso avvincente, ludico e stimolante di scoperta della valle, dei suoi sentieri, delle sue attrazioni, della sua storia millenaria dove si può fare anche un ideale volo in elicottero sulla valle. Oppure si può fare visita all’antica dimora dei Maffei, Casa Campia a Revò, che per l’estate 2019 ospita ben 3 mostre: tra queste, due fotografiche sono dedicate al lago di Santa Giustina e alla costruzione dell’omonima diga, dal titolo “La più alta d’Europa”, che dalla fine degli anni Quaranta ha trasformato per sempre il volto di questa valle alpina regalandole un grande specchio d’acqua proprio al centro.


 
INFORMAZIONI
Parco Fluviale Novella, Romallo (Tn); sito web www.parcofluvialenovella.it.
- Per le escursioni a piedi: visite guidate obbligatorie tutti i giorni dal 15 giugno al 30 settembre con partenza da località San Biagio (Romallo) alle ore 10 e alle ore 15 senza bisogno di prenotazione. Per altri periodi e orari visitare il sito.
- Per le escursioni in kayak: durata di tre ore; partenza tutti i giorni alle ore 9.30 e alle ore 14.30 su prenotazione da giugno a settembre.​