Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Visita guidata alla Villa Vigarani Guastalla a Fiorano Modenese

Visita guidata alla Villa Vigarani Guastalla a Fiorano Modenese

Dove

Indirizzo evento: 
Via Alighieri, 18 - 41042 Fiorano Modenese (MO)
Villa Vigarani Guastalla

Quando

Sabato 5 Maggio 2018
ore 10

Ritrovo

Come arrivare: 

Villa Vigarani Guastalla a Fiorano Modenese, in via Dante Alighieri, 18

Parcheggio all’ interno della villa

Ora di ritrovo: 
ore 10 Inizio della visita

Contatti

Organizzatore: 
Club di Territorio Emilia Centro
Cellulare: 
349/6007533 - 333/7202002 - 349/3911492 - 348/8895601
Indirizzo mail: 
emiliacentro@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
349/6007533 - 333/7202002 - 349/3911492 - 348/8895601
Console accompagnatore: 
Carlo Po
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
dott. Luca Silingardi
Referente: 
Alberto Berselli; Argio Nascimbeni; Carlo Po; Cinzia Costi

Con il dott. Luca Silingardi visiteremo la Villa di campagna dell'architetto ducale Gaspare Vigarani
La villa fu edificata intorno al 1659, costruita su progetto dell'architetto scenografo Gaspare Vigarani come residenza per sé stesso e la sua famiglia. Dopo la morte della famiglia Vigarani, la villa venne acquisita dalla famiglia Malmusi che, dovendo restaurare l’edificio, ne modificò la distribuzione interna dei vani e procedette alla realizzazione di un ricco giardino.

 

La famiglia milanese dei Finzi Guastalla acquistò la villa; essendo di origine ebraica, la residenza venne sequestrata nel gennaio del 1944 a seguito delle leggi razziali. Nel 1945 la villa venne parzialmente distrutta a causa dei bombardamenti.

Claudio Sassi la restaurò nel 1994 e ora è circondata da uno splendido parco storico con un patrimonio di circa 2000 piante quasi tutte di origine autoctona o specie introdotte ed acclimate: è un’area ecologica particolare e di eccezionale interesse vegetazionale e floristico. Alcune piante sono relitti botanici di grande rarità.

 

È sede di una pregevole Collezione di ceramiche artistiche sassolesi. La mostra permanente offre un percorso storico che parte dalla fabbrica sassolese di Gian Maria Dallari, l'imprenditore che nel 1756 aveva ottenuto da Francesco III D'Este il monopolio per la fabbricazione della maiolica nel ducato. Durante la Restaurazione l'attività prosegue con la "Fabbrica della Maiolica e Terraglia". La ceramica di Sassuolo si affaccia alla ribalta nazionale quando la fabbrica partecipa alla prima Esposizione Italiana a Firenze nel 181. Saranno i Rubbiani a dare l'avvio alla produzione di targhe stradali e poi di ceramiche da rivestimento; infine, con l'introduzione di tecniche innovative sarà la volta delle moderne piastrelle. Dalle sontuose zuppiere dei Dallari alle terraglie del conte Ferrari Moreni con i colori bianco e azzurro della casa d'Este , sino al vasellame su antichi su antichi modelli dei Rubbiani, la raccolta evidenzia quel filo di continuità che attraverso i secoli giunge ai prodotti dell'odierno distretto industriale.

 

Quota individuale : 
soci Tci: euro 5,00 
non soci: euro 8,00

Altre informazioni utili: 

Informazioni e prenotazioni:
Alberto Berselli      cell. 349/6007533
Argio Nascimbeni      cell. 333/7202002
Carlo Po              cell. 349/3911492
Cinzia Costi          cell. 348/8895601

emiliacentro@volontaritouring.it

Quota individuale : 
soci Tci: euro 5,00 
non soci: euro 8,00

 

Numero di posti limitato, si richiede la prenotazione
NB.: Parcheggio all’ interno della villa

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club