Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Videoconferenza - Sulle tracce di Lord Byron a Venezia

Videoconferenza - Sulle tracce di Lord Byron a Venezia

Dove

Indirizzo evento: 
Venezia
Piattaforma ZOOM

Quando

Sabato 20 Febbraio 2021
ore 10:00 - durata 2 ore circa - piattaforma Zoom

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
ore 10:00

Contatti

Organizzatore: 
Tci Venezia
Telefono di riferimento: 
tel. 327 5575292 lun-ven: 9,30-12,30; 15,30-17,30
Indirizzo mail: 
consolivenezia@gmail.com
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
Prof. Vincenzo Patanè
Referente: 
Donatella Perruccio Chiari

Videoconferenza TCI Venezia

Continua il ciclo di videoconferenze online su piattaforma ZOOM promosse da TCI Venezia per portare l’arte e la cultura direttamente a casa.

 

Lezione sul grande scrittore inglese Lord Byron
Sabato 20 febbraio 2021
ore 10,00 Docente Prof. Vincenzo Patanè
Sulle tracce di Lord Byron a Venezia

George Gordon Byron, figlio di un aristocratico stravagante e sregolato, nasce a Londra nel 1788 e trascorre un’infanzia infelice in Scozia, tormentata, tra l’altro, da una congenita deformità a un piede.

Mentre frequenta a Cambridge il Trinity College (1805-1808), pubblica i versi satirici Ore d’ozio, ma diventa noto con Bardi inglesi e recensori scozzesi.

 

Nel 1809, ereditati da uno zio i beni e il titolo di lord, inizia il consueto “gran tour” dei giovani nobili che lo porta in Spagna e in Oriente; al ritorno in patria pubblica nel 1812 i primi due canti del Pellegrinaggio del giovane Aroldo, il poema che lo rende celebre e che impone nella buona società la moda del dandy fatale e disincantato.

 

In pochi anni seguono numerosi altri poemi, i cui tenebrosi personaggi fanno nasce il mito byroniano che egli alimenta con una condotta ambigua e provocatoria: gli aspetti insensati e grotteschi della passione che per lui concepisce lady Caroline Lamb, moglie del futuro lord Melbourne; il sospetto di una relazione incestuosa con la sorellastra Augusta; la separazione che la moglie pretende dopo appena un anno di matrimonio.

 

Gli scandali che si susseguono lo costringono a lasciare l’Inghilterra e a stabilirsi successivamente a Ginevra, a Venezia, a Ravenna, a Pisa.

Nel 1815-16 appaiono il terzo e il quarto volume del Giovane Aroldo che chiudono la sua fase romantica.

Seguono gli anni produttivi dei poemi burleschi culminati con il Don Juan, iniziato a Venezia nel 1819, più volte rimaneggiato, ma rimasto incompiuto.

Nel 1824, conquistato alla causa dell’indipendenza ellenica, parte per la Grecia dove pochi mesi dopo muore di febbri a Missolungi.

Sulle tracce di Lord Byron a Venezia è un suggestivo percorso che permette di rivivere il soggiorno del grande scrittore inglese in laguna, rievocando il senso e i momenti più importanti di questa sua presenza.

 

Il Prof. Vincenzo Patanè toccherà, in un percorso ad hoc, i punti più significativi della città che lo ricordano, tra cui l’isola di San Lazzaro degli Armeni. Nel suo esilio dalla natia Inghilterra, il 10 novembre 1816 Lord Byron approdò a Venezia, dove rimase tre anni, fino al giugno 1819.

Venezia da sempre occupava un posto particolare nel suo cuore e vi si trovò benissimo.

Gli anni che vi trascorse furono vissuti da lui pienamente, tra i salotti (Isabella Teotochi Albrizzi e Marina Querini Benzon), gli incontri galanti, le amanti (Marianna Segati e Margarita Cogni, detta la Fornarina), i riti mondani, come il teatro, lo studio dell’armeno, il nuoto, le cavalcate al Lido e poi la scrittura (qui scrisse il Beppo e iniziò il Don Giovanni).

L’eccezionalità di una presenza tanto particolare colorò fortemente la vita cittadina, anche perché Byron, con le sue bizzarrie e i suoi eccessi, sembrò rinverdire le gesta, ben vive in città, di Giacomo Casanova.

Profilo del Prof. Vincenzo Patanè

  • Vincenzo Patanè – nato ad Acireale ma napoletano per essenza e cultura – vive a Venezia, dove ha insegnato per anni Storia dell’arte presso il Liceo Artistico. È giornalista e scrittore. Ha scritto 11 libri e numerosi saggi, in particolare su letteratura, arte e cinema. Su Lord Byron ha scritto L’estate di un ghiro. Il mito di Lord Byron (Cicero, 2013, seconda edizione nel 2018), la prima biografia di un italiano sul poeta inglese, e I frutti acerbi. Lord Byron, gli amori & il sesso (Cicero, 2016). Quest’ultimo è stato pubblicato in inglese negli Usa, col titolo The Sour Fruit: Lord Byron, Love & Sex (John Cabot University Press, Rowman & Littlefield, 2019). Su Byron ha scritto inoltre saggi, partecipando a numerosi convegni, incontri e tavole rotonde.
  •  
Altre informazioni utili: 

Quota di partecipazione:

  • Socio TCI € 15,00
  • Non Socio € 18,00
  •  

Condizioni di partecipazione:
Prenotazioni solo telefoniche al n. 327 5575292 a partire dal lunedì di due settimane antecedenti l’evento nei giorni:

Modalità di pagamento A mezzo bonifico con IBAN:

  • IT 73 Z 02008 36190 000104553985
  • C/C intest.: G. Mason / D. Perruccio;
  • riportare il n° di Tessera TCI (valido)

n° max partecipanti: no limit
durata della lezione: 2 ore ca.
Attenzione: le video-lezioni si svolgono su piattaforma ZOOM che gli interessati dovranno scaricare sul proprio PC.

 

Mezz’ora prima l’inizio della videoconferenza verrà inviata agli iscritti una mail con codice e password per accedere alla stessa.

 

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club