Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Videoconferenza - La via prospettica tra sintesi e colore in Piero della Francesca (2a lezione)

Videoconferenza - La via prospettica tra sintesi e colore in Piero della Francesca (2a lezione)

Dove

Indirizzo evento: 
Venezia
Piattaforma ZOOM

Quando

Sabato 23 Gennaio 2021
tre videoconferenze 10/01/2021 - 23/01/2021 - 07/02/2021 ore 10:00 su piattaforma Zoom

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
ore 10:00

Contatti

Organizzatore: 
Tci Venezia
Telefono di riferimento: 
tel. 327 5575292 lun-ven: 9,30-12,30; 15,30-17,30
Indirizzo mail: 
consolivenezia@gmail.com
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
prof. Paolo Cova
Referente: 
Donatella Perruccio Chiari

Videoconferenza TCI Venezia Continua il ciclo di videoconferenze online su piattaforma ZOOM promosse da TCI Venezia per portare l’arte e la cultura direttamente a casa.

Ciclo di lezioni su Piero della Francesca
Docente Prof. Paolo Cova Un viaggio per Piero della Francesca.

Lo storico dell'arte Paolo Cova ha concepito e realizzato un progetto di visite virtuali dedicato a Piero della Francesca (Borgo San Sepolcro, 12 settembre 1416/1417 – Borgo Sansepolcro, 12 ottobre 1492).

Un viaggio alla scoperta di uno dei più grandi artisti del Rinascimento Italiano, che consta di 3 incontri (ca. 120 min l'uno) in remoto grazie alla piattaforma Zoom meetings, nei quali, attraverso l'alternanza di video realizzati presso le opere originali di Piero, foto ad alta risoluzione delle stesse e la costante presenza dello studioso nel ruolo di guida, il visitatore potrà approfondire la conoscenza del grande maestro rinascimentale e allo stesso tempo interagire con domande e curiosità.

La visita virtuale fornisce un'ampia panoramica sulla vicenda biografica e artistica del pittore di Borgo San Sepolcro, con particolare attenzione al contesto, alle innovazioni stilistiche, alle specificità iconografiche, il tutto supportato da materiali audiovisivi originali di buona qualità, appositamente realizzati grazie alla gentile concessione di diverse importanti realtà museali italiane.

Oltre ai video, ogni incontro sarà condotto con l'ausilio di Power Point con centinaia di immagini ad alta risoluzione di quasi tutte le opere realizzate da Piero della Francesca e dagli artisti che lo influenzarono o che vennero influenzati dalla sua arte. Le visite virtuali saranno condotte con un lessico comprensibile a tutti/e, profondità d'indagine, attenzione alla qualità dei contenuti, alla storia collezionistica e conservativa delle opere, ma soprattutto con grande efficacia narrativa, poiché sostenuta dalla più alta divulgazione storico artistica.

 

 

Sabato 23 gennaio 2021
ore 10,00 2^ Lezione

Un viaggio per Piero II. La via prospettica tra sintesi e colore.

  • Fin dalla giovinezza, Piero adotta uno stile innovativo, efficace e riconoscibile, egli è il campione della cosiddetta “pittura di luce”, un’arte caratterizzata dalla sintesi tra rigore prospettico, cromie scultoree e una luce dai toni chiari paradigma dell’Umanesimo. Negli anni centrali della sua produzione si muove febbrilmente tra la sua città natale e alcune delle principali corti italiane realizzando capolavori unici, come il Sigismondo Pandolfo Malatesta in preghiera davanti a San Sigismondo del Tempio Malatestiano di Rimini, le Storie della Vera Croce in San Francesco ad Arezzo e la Madonna del Parto di Monterchi.

Domenica 7 febbraio 2021
ore 10,00 3^ Lezione
Un viaggio per Piero. L’arte delle corti italiane.

  • Negli anni della maturità, il sodalizio tra Piero e Federico da Montefeltro costituisce una delle pagine più rilevanti del Rinascimento italiano, un rapporto che dura decenni e dove l’arte si salda ai valori filosofici e agli ideali politici.
  • Negli anni centrali del Quattrocento, la pittura nelle corti italiane cambia, grazie alle molteplici invenzioni di Piero, che diffonde il suo stile anche attraverso i trattati matematici.
  • La visita virtuale culmina con capolavori come la Resurrezione del Museo Civico di Sansepolcro, la Madonna di Senigallia in Palazzo Ducale a Urbino e la Pala Brera, fino al lungo tramonto del grande maestro che si spegne il 12 ottobre 1492, data simbolo della scoperta dell’America.

 

Profilo del prof. Paolo Cova

  • Presso l'Università di Bologna ha conseguito: la laurea in DAMS Arte (2004); la specializzazione (2009); il dottorato di ricerca in Storia dell'Arte (2012); è inoltre cultore della materia e tutor in Storia dell'Arte Medievale. Dal 2006 si occupa di ricerca e didattica presso i Musei Civici d'Arte Antica di Bologna. Nel 2013 ha svolto un periodo di ricerca a Los Angeles presso il J. Paul Getty Museum e la UCLA. Ha insegnato History of Architecture al centro universitario statunitense CIEE di Ferrara. Da Febbraio 2019 è referente scientifico e coordinatore delle attività didattiche, formative e dei servizi di visita alla Rocchetta Mattei per la Fondazione Carisbo.
  • Dal 2014 collabora con Ballandi Arts e Ballandi Multimedia nella realizzazione di programmi televisivi per Rai Storia e Sky Arte: “Signorie. Potere e Bellezza”, “Potere e bellezza”, “La croce e la spada”, “Siamo in un paese meraviglioso I-II-III”, “Piero della Francesca: dal Borgo a San Sepolcro”, “Leonardo e Verrocchio” e “Le Sette Meraviglie” (2019); in queste trasmissioni ha svolto principalmente il ruolo di “commentatore esperto scientifico in video” e quello di “consulente scientifico”. Nel 2017 e nel 2018 con Rai Italia ha condotto come presentatore, consulente scientifico ed esperto storico dell'arte il programma “InaspettArte” all'interno di “Italian Beauty”.
  • Accanto alla dimensione scientifica si è sempre impegnato nell'attività di divulgazione, collaborando a numerosi programmi culturali con televisioni, radio e riviste locali, oltre ad aver partecipato con vari ruoli a corto e mediometraggi. Da anni si occupa di didattica a vari livelli e per differenti fasce di pubblico in ambito museale, nonché di promozione culturale e turistica, anche attraverso visite guidate in svariati luoghi d'Italia, d'Europa e nel Vicino Oriente.
  • Presidente dell'associazione culturale Rabisch, da settembre 2015 ha fondato e insegna nella Libera Scuola di Storia dell'Arte “F. Arcangeli” che ha sede presso la Biblioteca San Genesio della Fondazione Casa Lyda Borelli di Bologna. Negli anni ha vinto diverse borse di studio in realtà italiane ed europee, ha curato e collaborato a numerose esposizioni d'arte, dal Medioevo alla contemporaneità, ha partecipato a convegni nazionali e internazionali. Da sempre impegnato nella ricerca storico artistica, ha all'attivo numerose pubblicazioni, anche di notevole rilevanza: si segnalano le voci del Dizionario Biografico Treccani, il nuovo manuale di Carlo Bertelli "Invito all'arte 2. Il Medioevo”, Pearson, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori Arte, 2017 e la monografia “Le arti e la spada. La committenza artistica dei Templari e dei cavalieri di Malta in Emilia e in Romagna”, Persiani Editore, 2018.

 

 

 

Altre informazioni utili: 

Quota di partecipazione per singola lezione:

  • Socio TCI € 18,00
  • Non Socio € 21,00
  •  

Quota di partecipazione per intero Corso di tre lezioni:

  • Socio TCI € 50,00
  • Non Socio € 60,00
  •  

Condizioni di partecipazione:
Prenotazioni solo telefoniche al n. 327 5575292 a partire dal lunedì di due settimane antecedenti l’evento nei giorni:

Modalità di pagamento A mezzo bonifico con IBAN:

  • IT 73 Z 02008 36190 000104553985
  • C/C intest.: G. Mason / D. Perruccio;
  • riportare il n° di Tessera TCI (valido)
  •  

n° max partecipanti: no limit

durata della lezione: 2 ore ca.

Attenzione:
le video-lezioni si svolgono su piattaforma ZOOM che gli interessati dovranno scaricare sul proprio PC.

Mezz’ora prima l’inizio della videoconferenza verrà inviata agli iscritti una mail con codice e password per accedere alla stessa.

 

 

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club