Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Vesuvio: escursione al Gran Cono

Vesuvio: escursione al Gran Cono

Dove

Indirizzo evento: 
Vesuvio, 80044 Ottaviano NA
Gran Cono del Vesuvio

Quando

Sabato 19 Ottobre 2019
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

- Ore 9.30 : Raduno dei partecipanti al parcheggio a quota 800 m, sulla strada che, partendo dal casello dell'autostrada di Torre del Greco, sale sul Vesuvio. Servizio navetta per raggiungere l'inizio del sentiero del Gran Cono a quota 1.000 m. Per chi non volesse raggiungere il Vesuvio in auto è possibile utilizzare la Circumvesuviana (trovarsi per le ore 9,00 alla stazione di Torre del Greco). L’utilizzo della Circumvesuviana deve essere indicata nel momento della prenotazione della visita in modo da organizzare il trasferimento in auto dalla stazione di Torre del Greco al Vesuvio con le auto dei soci Touring del posto. 

Ora di ritrovo: 
ore 9.30

Contatti

Organizzatore: 
Tci Corpo Consolare della Campania
Telefono di riferimento: 
081.19137807
Indirizzo mail: 
prenotazionitcina@gmail.com
Recapito di emergenza: 
Giovanni Pandolfo 335.1320908
Console accompagnatore: 
Console regionale Giovanni Pandolfo
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
guida regionale

Una visita guidata in esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano per raggiungere il cratere del Vesuvio. Il Vesuvio non è un vulcano, è il Vulcano. 
Affollato come nessun altro, è stato più volte ferito dall'uomo, ma la bellezza e il suo fascino sono rimasti immutati. Raccontato da un gran numero di autori, compresi quelli più antichi, descritto da migliaia di artisti, cantato da poeti e musicisti l’ascesa al Gran Cono è un percorso di conoscenza. 
Sono salito sul Vesuvio: la più grande fatica che abbia fatto in vita mia. La cosa diabolica è arrampicarsi sul cono di cenere …” Stendhal 
Il VESUVIO è uno dei vulcani più studiati e conosciuti del mondo. Simbolo della città di Napoli con la sua sagoma inconfondibile, ha una tipica forma tronco - conica il cui punto più alto raggiunge i 1.277 metri s.l.m.. Il cratere ha attualmente un diametro di 450 m ed una profondità di 300 m. 
Il Vesuvio è un tipico esempio di vulcano a recinto costituito da un cono esterno tronco, Monte Somma, con cinta craterica in gran parte demolita entro la quale si trova un cono più piccolo rappresentato dal Vesuvio, separati da un avvallamento denominato Valle del Gigante, parte dell'antica caldera, dove in seguito, presumibilmente durante l'eruzione del 79 d.C., si formò il Gran Cono o Vesuvio. 
Il Parco Nazionale del Vesuvio è uno scrigno di biodiversità: il mare, la montagna, il vulcano, la varietà dei luoghi, gli splendidi scorci naturalistici, le tante specie di piante, animali, minerali, i tanti paesi ognuno con la propria storia e 
tradizione, rendono l’area vesuviana uno dei luoghi più affascinanti da visitare. 
Le prime presenze attestate dell’uomo nell’area vesuviana risalgono circa al terzo millennio a.C.: si tratta dunque di un territorio fortemente e lungamente antropizzato, sfruttato per la grande fertilità della sua terra e per le opportunità che questo offriva. I terreni lavici ricolonizzati e ristabiliti hanno costituito, e costituiscono tuttora, ottimi suoli per le coltivazioni, il pascolo ed altre attività legate alla produzione agricola e forestale (produzione di legna, raccolta di prodotti del sottobosco ecc.). 
Tuttavia l’attività dell’uomo è stata ancor più invadente attraverso la pratica dell’incendio, la realizzazione di rimboschimenti con specie non originarie dell’area e, soprattutto, attraverso il processo di urbanizzazione, che si è spinto fino alle falde del vulcano, ed oltre, in modo talvolta indiscriminato. Tutti questi elementi hanno profondamente trasformato il territorio, con un forte impatto sugli ecosistemi che caratterizzano il complesso vulcanico. 
L’istituzione del Parco Nazionale del Vesuvio ha posto un freno all’abusivismo e all’espansione urbana incontrollata, ed ha avviato processi di controllo e ripristino dell’ambiente, nel tentativo affatto vano di restituire un patrimonio naturale incalcolabile al proprio destino e di sottrarlo all’influenza dell’uomo. 
Il Grande progetto Vesuvio - In seguito agli incendi dolosi che hanno colpito il territorio del Parco nell’estate 2017, che hanno determinato gravi danni al patrimonio di biodiversità e, contestualmente, aumentato la suscettibilità del territorio ai fenomeni di dissesto idrogeologico, riducendo, inoltre, i livelli di sicurezza per la fruizione dell’infrastruttura verde dell’area protetta, il Consiglio Direttivo del Parco, ha varato il “Grande Progetto Vesuvio” che definisce un piano di interventi: 
1. pianificazione di interventi forestali mirati alla bonifica ed al recupero delle aree percorse dal fuoco; 
2. riqualificazione della rete dei sentieri con il recupero dei sentieri storici di risalita al Somma - Vesuvio dai tredici Comuni dell’area Parco e la definizione di integrazioni della rete infrastrutturale “verde”; 
3. attuazione dei progetti di accessibilità a basso impatto ambientale per le risalite al Gran Cono con l’identificazione di porte di accesso che fungano da punti di informazione e formazione per il visitatore dell’area protetta. 

Altre informazioni utili: 

Programma
- Ore 9.30 : Raduno dei partecipanti al parcheggio a quota 800 m, sulla strada che, partendo dal casello dell'autostrada di Torre del Greco, sale sul Vesuvio. Servizio navetta per raggiungere l'inizio del sentiero del Gran Cono a quota 1.000 m. Per chi non volesse raggiungere il Vesuvio in auto è possibile utilizzare la Circumvesuviana (trovarsi per le ore 9,00 alla stazione di Torre del Greco). L’utilizzo della Circumvesuviana deve essere indicata nel momento della prenotazione della visita in modo da organizzare il trasferimento in auto dalla stazione di Torre del Greco al Vesuvio con le auto dei soci Touring del posto. 
- Ore 10.30 : Inizio della visita guidata al Gran Cono del Vesuvio. 
- Ore 13.00 : Termine della visita guidata e trasferimento con le auto per il pranzo. 
- Ore 13.30 : Pranzo presso Azienda Agricola di Ercolano - con il seguente menù: Antipasto (affettato (salame, pancetta, capocollo), girella con verdure di stagione, zucca marinata, quadretto di frittata cipolle), Primo (Ziti all'amatriciana); Secondo (Arista al latte); Contorno (Teglia di patate, cipolle di Tropea e pomodorini confit); Dolce (Tronco al cacao con ricotta); acqua minerale, vino e caffè. 
- Ore 16.00 : Termine della manifestazione. 
Quota di partecipazione
- Socio Tci   € 30,00 
- Non Socio € 34,00 
Informazioni, prenotazioni e pagamenti: 
Punto Touring di Napoli 

Via Cimarosa 38, 80127 – Napoli 
Lun – Ven: 9.30 / 13 e 15 / 19.30 
Sab: 9.30 / 13 
tel. 081.19137807 
Email: prenotazionitcina@gmail.com  
Le prenotazioni sono aperte fino ad esaurimento dei posti disponibili. 
Trasporti: mezzi propri o Circumvesuviana 
Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: Console regionale Giovanni Pandolfo 335.1320908 
Guida: guida regionale 
Partecipanti: max 30 persone 
La quota comprende: la visita guidata come da programma, il pranzo, l'assistenza del console, le assicurazioni per la responsabilità civile, il compenso per la guida. 
Il costo del biglietto d’ingresso al Gran Cono del Vesuvio è a carico dei singoli partecipanti per consentire a chi ha diritto alla riduzione o all’esenzione di poterne usufruire. 
La quota non comprende: il biglietto d'ingresso al Gran Cono del Vesuvio, il parcheggio, la navetta, le mance, le spese di carattere personale e tutto quanto non specificato. 
Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione: Le prenotazioni scadono automaticamente sette giorni dopo la loro effettuazione, anche telefonica, se non confermate dal versamento della quota. 
Il Corpo Consolare si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. 
Le quote non sono rimborsabili in caso di disdetta (vedi regolamento). 
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi. 
Per la visita al Gran Cono del Vesuvio si richiedono buone condizioni fisiche e si consiglia un abbigliamento comodo con scarpe adatte a percorsi accidentati.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club