Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Verona: il Parco dell'Adige Giarol Grande

Verona: il Parco dell'Adige Giarol Grande

Dove

Indirizzo evento: 
Verona
Parco dell'Adige Giarol Grande - Lazzaretto

Quando

Sabato 19 Maggio 2018
ore 10:00 al Lazzaretto

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
ore 10:00 al Lazzaretto

Contatti

Organizzatore: 
CLUB DI TERRITORIO DI VERONA
Telefono di riferimento: 
3384537216
Indirizzo mail: 
verona@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
3384537216
Presenza guida: 

 

LE INIZIATIVE DEL CLUB DI TERRITORIO DI  VERONA

Visita guidata

 

PARCO DELL’ADIGE  “GIAROL GRANDE”

Sabato 19 maggio 2018

 

 

Bastano soltanto pochi minuti, ancora meglio se affrontati a piedi oppure in sella alle due ruote, per scoprire alle porte della città un’oasi naturale nella quale dedicarsi allo sport o, più semplicemente, a lunghe passeggiate all’aria aperta.

 

Percorrendo tutta via Belluno, ci si lascia alle spalle il quartiere di Porto San Pancrazio. Dopo qualche attimo il panorama cittadino si apre improvvisamente su una grandissima distesa verde: un mosaico di prati e di campi coltivati che circondano la fattoria Giarol Grande.

 

Il percorso da noi proposto al Parco Adige Sud si sviluppa lungo il "Fondo Giarol Grande" e ci permette di visitare un bosco planiziale piantumato dal comune di Verona e costituito da una varia presenza di specie di alberi e arbusti autoctoni. La particolare collocazione del bosco in un contesto agrario ci indurrà a fare considerazioni ecologiche relative all'ambiente forestale di pianura e ai terreni agrari attigui all'area visitata. Il percorso prosegue poi verso il fiume Adige in condizioni di spazio aperto permettendo di ammirare la fisionomia geografica del fiume in pianura, dandoci la possibilità di parlare della storia del fiume e di come questo crea il suo territorio. Infine lungo le rive dell'Adige si faranno osservazioni sulla vegetazione riparia e sull'avifauna che utilizza le rive per nidificare.

 

La filosofia che sta alla base della fattoria Giarol Grande è semplice e, per certi versi, “genuina”: far vivere esperienze a contatto con l’ambiente, per avvicinare i cittadini all’agricoltura biologica, alla conoscenza del territorio che li circonda e alla riscoperta della vita all’aria aperta nel rispetto della natura. Per questo le guide naturalistiche con patentino regionale che operano al suo interno hanno ideato una serie di percorsi didattici – che prevedono uscite e laboratori creativi accessibili anche alle persone diversamente abili – per avvicinare i cittadini al mondo della natura e degli animali.

 

Passeggiando nei prati che circondano la fattoria, i partecipanti all’uscita didattica possono conoscere le differenti tipologie di foraggio e lo stretto legame che esiste con le produzioni casearie. Il contatto con gli animali della stalla – produttori di latte per eccellenza – e il supporto di materiale audiovisivo aiutano ad approfondire gli aspetti che riguardano l’allevamento. Per riallacciare l’antico legame con il mondo degli animali allevati, e comprendere perché l’uomo abbia deciso di addomesticare alcune specie piuttosto che altre, c’è il percorso Gli animali della fattoria. I ragazzi, come giovani esploratori, possono cimentarsi nella ricerca di tracce, nidi, impronte, tane, piume, uova. Con le giuste tecniche del biowatching, i più curiosi imparano a conoscere e a osservare la tipica fauna selvatica che popola il Parco dell’Adige.

 

Grazie a Volando tra petali e pistilli, è possibile scoprire i segreti delle api: dalla loro anatomia al ruolo e alla valenza sociale. Grazie a un’arnia didattica, si possono approfondire le conoscenze dei prodotti dell’alveare e le tecniche di estrazione dei frutti dell’ape.

 

Riconoscere l’acqua come elemento fondamentale per l’evoluzione della vita è alla base del percorso L’acqua del simbolo generatore del mondo. Un’escursione sulle rive dell’Adige conduce alla scoperta di uno dei biotipi più ricchi di vita animale e vegetale, soffermandosi sul legame storico che Verona ha con il suo corso d’acqua. Un sistema di fitodepurazione, che utilizza le piante come filtri biologici per la “pulizia” delle acque di scarico, permette di affrontare il tema del delicato equilibrio che regola il ciclo dell’acqua.

 

È dedicato alla Campagna veronese l’itinerario che spiega il mestiere degli “agri-cultori”: gli attenti custodi e guardiani del territorio e dell’ambiente agreste. I ragazzi possono visitare la fattoria biologica, ascoltare i versi degli animali e i rumori che riecheggiano nella campagna, apprendere come le siepi campestri – elementi del paesaggio rurale quasi del tutto scomparsi – rappresentano una ricca fonte di biodiversità importante da salvaguardare. Una particolare attenzione è riservata alla produzione biologica, a confronto con le tecniche di allevamento e produzione agroindustriale.

Altre informazioni utili: 

Informazioni e prenotazioni:

CLUB DI TERRITORIO DI  VERONA

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (entro giovedi precedente la visita)

 

Ritrovo partecipanti:  ore 10,00 al Lazzaretto

 

Quota individuale di partecipazione:

  • (per minimo 10 partecipanti)
  • Socio TCI     € 3,00
  • Non Socio    € 5,00  

 

La quota comprende:  visita guidata

 

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club