Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Venezia: videoconferenza "Mies Van Der Rohe - la figura e l'importanza del grande architetto tedesco"

Venezia: videoconferenza "Mies Van Der Rohe - la figura e l'importanza del grande architetto tedesco"

Dove

Indirizzo evento: 
Venezia
Piattaforma ZOOM

Quando

Sabato 24 Ottobre 2020
ore 10:00 - durata 2,30 ore circa - piattaforma Zoom

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
ore 10:00

Contatti

Organizzatore: 
Tci Consoli di Venezia
Telefono di riferimento: 
lun – ven mattino ore 9,30-12,30; pomeriggio ore 15,30-17,30 al 327 5575292
Indirizzo mail: 
consolivenezia@gmail.com
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
prof.ssa arch. Paola Placentino
Referente: 
Donatella Perruccio Chiari

Videoconferenza TCI Venezia

L’arte e la cultura direttamente a casa con le videoconferenze online su piattaforma ZOOM  promosse da Tci Venezia.

 

Sabato 24 ottobre 2020

ore 10,00  Lezione della prof.ssa. Arch. Paola Placentino

 

Analisi della figura e dell'importanza, nella storia dell'architettura, delle opere del grande architetto Mies Van Der Rohe.

 

Nella lezione di architettura verranno illustrati le opere del grande architetto e designer tedesco tra cui il Padiglione di Barcellona, nell'ambito dell'Esposizione Universale del 1929 e la Neue Nationalgalerie di Berlino.

 

Il contributo dato da Mies all’architettura del Novecento è indiscusso e, per motivi biografici, coinvolge in egual modo l’Europa e gli Stati Uniti d’America, dove si stabilirà dal 1938.

Ludwig Mies van der Rohe si forma nell’Europa delle avanguardie e diventa attivo artefice della ricerca progettuale e delle sperimentazioni nella Germania tra le due guerre.

Progettista nel Deutscher Werkbund associazione di architetti, artigiani, industriali, fondata nel 1907 a Monaco e poi attivo ‘maestro’ di architettura e direttore della scuola Bauhaus dal 1930, Mies concentra la sua ricerca sull’urgenza di rinnovare i processi costruttivi, seguendo un ideale progettuale che connetta le necessità abitative degli uomini con la tecnologia moderna.

 

La lezione ripercorrerà le fasi di questa ricerca progettuale attraverso alcune delle sue principali architetture, sia del periodo tedesco che di quello americano. Partendo da Barcellona, ovvero dal padiglione della Germania progettato per l’Esposizione Universale del 1929, andremo a vedere come i cantieri aperti negli Stati Uniti gli danno l’occasione di sperimentare l’uso delle strutture metalliche e di apprezzare le potenzialità dell’edificio a telaio in acciaio. Il percorso si chiuderà a Berlino nel 1968, anno di inaugurazione della Neue Nationalgalerie, dove l’architettura rivela quali risposte abbia dato Mies agli interrogativi aperti all’inizio della sua lunga carriera. 

 

Profilo della prof.ssa arch. Paola Placentino 

  • Si laurea all’Università IuaV di Venezia con il massimo dei voti presentando una tesi sul cantiere delle Procuratie Nuove e le trasformazioni di Piazza San Marco tra XVI e XVII secolo.
  • Nel 2011 consegue il dottorato in storia dell’architettura e dell’urbanistica, presso la Scuola di Dottorato della stessa Università, discutendo la tesi su un manoscritto del XVI secolo contenente disegni di architettura, antica e moderna, conosciuto come ‘taccuino di Michelangelo’ e conservato presso il Musée des Beaux-Arts di Lille (Francia).
  • Ha presentato le sue ricerche in convegni nazionali e internazionali; ha pubblicato saggi e articoli sull’architettura del Rinascimento, sui disegni d’architettura e sulla loro circolazione a stampa tra XVI e XVII secolo.
  • Ha collaborato con l’Ècole Française de Rome, Institut de recherche en histoire et archéologie, per la pubblicazione di un database delle fonti archivistiche edite relative all’edilizia nella Repubblica di Venezia.
  • Dal 2011 collabora alla didattica presso l’Università IuaV di Venezia in corsi di storia della città e dell’architettura (corsi di laurea magistrale) e nell’estate 2016 ha collaborato con l’Università di Padova per tenere lezioni di storia dell’architettura presso la Shanghai Tech Summer School. 
  • Attualmente è titolare di un assegno di ricerca presso l’Università IuaV di Venezia (dipartimento di Architettura, Costruzione e Conservazione) per studiare la committenza patrizia veneziana tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo e l’influenza della bottega di Pietro Lombardo sull’architettura residenziale. 
Altre informazioni utili: 

Quota di partecipazione:

  • Socio TCI                   € 10,00
  • Non Socio                 € 10,00

 

Per prenotare e/o richiesta di informazioni sugli eventi: 

  • telefonare al n. 327 5575292 
  • nei giorni: lun – ven
  • mattino ore 9,30 - 12,30;
  • pomeriggio ore 15,30 - 17,30
  • e-mail:  consolivenezia@gmail.com

 

Le prenotazioni andranno fatte telefonicamente, a partire dal lunedì delle due settimane antecedenti l'evento.

 

Modalità di pagamento :

a mezzo bonifico  con IBAN

 

  •   IT 73 Z 02008 36190 000104553985
  •   C/C intest.: G. Mason / D. Perruccio; 
  •   riportare il n° di Tessera TCI (valido)

 

 

n° max partecipanti: 25

 

Durata della lezione: 2,30 ore circa

 

Attenzione: le video lezioni si svolgono su piattaforma ZOOM che gli interessati dovranno scaricare sul proprio PC.

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club