Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Torre del Greco Villa delle Ginestre e Reggia di Portici - da Benevento

Torre del Greco Villa delle Ginestre e Reggia di Portici - da Benevento

Dove

Indirizzo evento: 
Via Villa delle Ginestre, 19, 80059 Torre del Greco NA
Torre del Greco Villa delle Ginestre - Reggia di Portici

Quando

Sabato 25 Aprile 2020
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

# Ore 8.00 : Ritrovo dei partecipanti a Benevento - Piazza Risorgimento. Partenza da Benevento con pullman GT. Il pullman partirà inderogabilmente cinque minuti dopo l’orario previsto in programma o indicato dal console accompagnatore.

Ora di ritrovo: 
ore 8

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio di Benevento
Telefono di riferimento: 
0824.29499
Indirizzo mail: 
fabiana@rotolandoversosud.net
Recapito di emergenza: 
Maria Cristina Ruggiero 347.6158521
Console accompagnatore: 
da Benevento: socio attivo Maria Cristina Ruggiero - Villa delle Ginestre: console Paola Russo
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
a cura della Fondazione Ente Ville Vesuviane e della Reggia di Portici

Visita in esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano a Torre del Greco, città famosa nel mondo per la lavorazione artigianale del corallo, del cammeo e della madreperla. Visita guidata alla villa dove Giacomo Leopardi trascorse l’ultima stagione della sua vita e dove compose la celebre lirica, da cui la villa ha preso il nome, e dalla quale si gode di uno stupendo panorama sul Golfo di Napoli e sul Vesuvio. Nel pomeriggio, dopo il pranzo, visita alle Reggia di Portici, tra i più splendidi esempi in Europa di residenza reale estiva.

Torre del Greco: Villa delle Ginestre: alle falde del Vesuvio, in una splendida posizione panoramica dominata da un lato dalla possanza del vulcano e dall’altro dal Golfo di Napoli, si erge Villa delle Ginestre, la dimora rustica che vide ospite l’illustre poeta Giacomo Leopardi.

La villa venne edificata sul finire del ‘600, allorquando il canonico Simioli, il primo proprietario, volle destinarla a residenza estiva. A Villa delle Ginestre il Simioli invitò spesso personalità di spicco della cultura napoletana, tra cui Bernardo Tanucci, Ministro delle Finanze di Ferdinando IV di Borbone, e Luigi Vanvitelli, che realizzò il disegno della scala che dal piano terra conduce al piano superiore della Villa. In seguito, la residenza venne ereditata dalla nipote di Giuseppe Simioli, Margherita, la quale sposò Diego Ferrigni. Dal matrimonio nacque Giuseppe Ferrigni, che nel 1826, sposò Enrichetta Ranieri, sorella di Antonio, amico intimo di Leopardi. È in questo momento che i destini della Villa si incrociano con quelli del poeta: il Ferrigni, vista la salute cagionevole del poeta e la mitezza del clima dal quale avrebbe tratto beneficio, mise a disposizione del Leopardi la propria dimora, animando per lui anche un circolo letterario. Qui il poeta compose due tra le liriche più ispirate, “La Ginestra” ed “Il Tramonto della luna”. Circa dieci anni dopo la morte del Leopardi, avvenuta il 14 giugno del 1837, la Famiglia Ferrigni si trasferì a Napoli e la villa riprese la sua funzione di residenza estiva. Nel 1897 il nipote di Giuseppe Ferrigni sposò Adelaide Leopardi pronipote del Poeta, e condusse la giovanissima sposa a Torre del Greco. Qui una violenta forma di febbre tifoidea spense Adelaide e il marito lasciò la villa in eredità al nipote,  Antonio Carafa, nel 1907. Quest’ultimo la ristrutturò, creando il porticato sui tre lati che sorregge la terrazza superiore, conferendole l’aspetto che noi oggi contempliamo.

Nel 1937, alla presenza del re Vittorio Emanuele III di Savoia, Villa delle Ginestre divenne monumento nazionale per aver ospitato l’insigne Poeta Recanatese, con l’apposizione di una lapide commemorativa. 

Dal 1962 l’Università Federico II di Napoli ha acquisito la  proprietà della Villa, affidandone la gestione all’Ente per le Ville Vesuviane, ora Fondazione, che ha provveduto ad allestire un percorso museale e multimediale per una più coinvolgente visita della dimora.

Portici: Reggia di Portici. Tra i più splendidi esempi in Europa di residenza reale estiva. Posta alle pendici del Vesuvio ha un bosco superiore, originariamente dedicato alla caccia, ed uno a valle, di tipo più ornamentale, esteso fino al mare. La Reggia fu costruita nel 1738 per volere del re di Napoli, Carlo di Borbone, e della moglie, Amalia di Sassonia, affascinata dai paesaggi del Sud. Lavorarono alla sua realizzazione i migliori architetti e artisti dell’epoca, Giovanni Antonio Medrano, Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga, Giuseppe Canart, Giuseppe Bonito.

Altre informazioni utili: 

Programma

# Ore 8.00 : Ritrovo dei partecipanti a Benevento - Piazza Risorgimento.

Partenza da Benevento con pullman GT. Il pullman partirà inderogabilmente cinque minuti dopo l’orario previsto in programma o indicato dal console accompagnatore.

# Ore 9.30 : Raduno dei partecipanti all'ingresso della Villa delle Ginestre - via Villa delle Ginestre - Torre del Greco (NA).

Inizio visita guidata.

# Ore 12.00 : Termine visita guidata. Trasferimento a Portici.

# Ore 13.00 : Pranzo presso un ristorante di Portici.                

# Ore 15.00 : Visita guidata alla Reggia di Portici, sito Aperti per Voi del Touring Club Italiano.

Al termine partenza del pullman per Benevento.

Quote di partecipazione:

- Socio Tci                                 €  60,00

- Accompagnatore del Socio  €  65,00

Informazioni, prenotazioni e pagamenti:

Succursale Touring di Benevento

Rotolando verso Sud

Via G. B. Perasso 7 - Benevento

LUN-VEN: 9,00/13,30 -15,00/20,00

SAB: 9,30 / 13,30

tel. 0824.29499

email fabiana@rotolandoversosud.net

Le prenotazioni sono aperte. Fine prenotazioni: ad esaurimento  dei posti disponibili.

Trasporti: autobus GT

Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: da Benevento: socio attivo Maria Cristina Ruggiero  347.6158521

Villa delle Ginestre: console Paola Russo  335.6655767

Guide: a cura della Fondazione Ente Ville Vesuviane e della Reggia di Portici

Partecipanti: minimo 25 persone

La quota comprende: il trasporto in pullman dal punto di riunione alla località prescelta, la visita guidata come da programma, il pranzo in ristorante a Portici, l’assistenza del console, l’assicurazione per la responsabilità civile.

La quota non comprende: le mance, le spese di carattere personale e tutto quanto non specificato.

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione: Le prenotazioni sono aperte e scadono automaticamente sette giorni dopo la loro effettuazione, anche telefonica, se non confermate dal versamento della quota.

Il Club di Territorio di Benevento si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. Le quote non sono rimborsabili in caso di disdetta (vedi regolamento).

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.

Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club