Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Scala (SA): il paese più antico della Costiera Amalfitana

Scala (SA): il paese più antico della Costiera Amalfitana

Dove

Indirizzo evento: 
84010 Scala SA
Scala SA

Quando

Domenica 29 Settembre 2019
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

- Ore 9.15 : Raduno dei partecipanti (con mezzi propri) presso Piazza Municipio (Piazza del Duomo) - Scala (SA). 

Ora di ritrovo: 
ore 9.15

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio di Salerno
Indirizzo mail: 
salerno@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
Secondo Squizzato 348.0134049
Console accompagnatore: 
Console Secondo Squizzato
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
a cura della Pro Loco di Scala

Una visita guidata in esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano per visitare il borgo di Scala, il Paese dalla storia millenaria (all'apice del suo splendore economico contava ben 130 chiese), ricco di monumenti di gran pregio sia dal punto di vista artistico che storico, potendo, inoltre, vantare un patrimonio naturalistico con i suoi immensi boschi di castagni, la lussureggiante vegetazione della Riserva Naturale Statale della Valle delle Ferriere e i terrazzamenti coltivati a limoni e a pomodorini del piennolo. 
Scala: solo il vallone del torrente Dragone separa Ravello da questo piccolo centro che appare presidiato dal suo Duomo. Costruito probabilmente nella seconda metà del XII secolo, ha interno a tre navate con decorazioni settecentesche, epoca cui risale anche il pulpito costruito reimpiegando i frammenti di un ambone romanico; nella cripta con volte rette da due colonne, la Deposizione lignea è di età proto angioina mentre al 1332 risale il sepolcro di Marinella Rufolo, in stucco policromo. Assai suggestive le passeggiate lungo le antiche strade, spesso a scalinate, che collegato l'abitato ai suoi borghi e agli altri centri della costiera, offrendo splendide viste su Ravello, le pendici dei monti coltivate a terrazze e il mare. La frazione Pontone è punto di partenza della bella escursione che attraversa la Valle delle Ferriere e termina ad Amalfi. 

Altre informazioni utili: 

Programma
- Ore 9.15 : Raduno dei partecipanti (con mezzi propri) presso Piazza Municipio (Piazza del Duomo) - Scala (SA). 
- Ore 9.30 : Visita al Duomo e alla Cripta di San Lorenzo.
Il Duomo, dedicato a S. Lorenzo martire, fu costruito nell’XI secolo anche se, nel corso dei secoli, ha subito numerosi interventi. L’interno, a tre navate divise da archi a tutto sesto poggianti su pilastri, presenta un transetto triabsidato e copertura piana di quest’ultimo e della navata centrale, impreziosito da tele di Antonio Cacciapuoti delimitate da motivi geometrici e floreali a stucco, opera di Giovanni De Simone del 1748. La cripta, divisa longitudinalmente in due navate da quattro colonne che reggono volte a crociera. 
- Ore 10.30 : Trasferimento con le auto in località Minuta. Si lasciano le auto e, con passeggiata a piedi lungo le antiche scalinate, si raggiunge, prima, la chiesa della Santissima Annunziata, e, successivamente, la Basilica di Sant'Eustachio. 
- Ore 10.45 : Visita alla Chiesa della Santissima Annunziata e alla Cripta. Risalente all’XI secolo, mostra una struttura che è un tipico esempio di architettura paleocristiana, con una decorazione ad affreschi, nella cripta, di epoca medievale. La struttura, preceduta da un esonartece coperto da volte a crociera, ha pianta basilicale con tre navate, divise da sei colonne per lato, che reggono archi a tutto sesto. Attraverso una scala, nella navata destra, si giunge nella cripta, a pianta rettangolare e coperta da volte a crociera. La decorazione pittorica riguarda la parte alta delle pareti e le volte; gli affreschi, infatti, dovevano coprire anche la zona più bassa dei muri, ma tracce di pitture fanno propendere per un’asportazione avvenuta in passato. 
- Ore 11.30 : Visita ai ruderi della Basilica di Sant'Eustachio con splendido panorama sulla Costiera Amalfitana. 
Edificata nel corso del XII secolo, la chiesa di S. Eustachio è dedicata al martire romano che per antica tradizione veniva ritenuto il capostipite della famiglia d'Afflitto; il cognome stesso richiamerebbe, secondo una versione tramandata l'afflizione subìta dal martire fondatore del casato. La chiesa - basilica possiede una cripta sottostante ed è orientata, come tutte le chiese medievali, verso est. Le pareti esterne delle absidi mostrano decorazioni con tarsie che seguono archi intrecciati e motivi a stella, caratteristici del mondo islamico spagnolo ed africano. Al termine della visita alla Basilica di Sant'Eustachio, risalita lungo la scalinata per ritornare in località Minuta, ripresa delle auto e trasferimento in località Pontone per il pranzo. 
- Ore 13.30 : Pranzo presso il ristorante "Antico Borgo" - via Noce 4 - 84010 Pontone - per prenotare il pranzo contattare il Club di Territorio di Salerno salerno@volointaritouring.it - al costo di 25 euro a persona - con il seguente menù: Antipasto (provola grigliata in foglia di limone, ricottina aromatizzata al limone, verdure di stagione), Primi (Amorini della costa d'Amalfi (pasta bicolore, grano e nero di seppia, con aglio olio e scorzetta di limone, alice salata di Cetara e pane grattugiato), Ravioli ricotta e limone, al burro aromatizzato con salvia), Dessert (profittteroles al limone e limoncello artigianale), acqua minerale, vino. 
- Ore 16.00 : Termine della manifestazione. 
Quota di partecipazione: Soci e non Soci Pranzo: 25 euro a persona 
Prenotazioni: esclusivamente a mezzo email salerno@volontaritouring.it 
Trasporti: mezzi propri 
Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: Console Secondo Squizzato 348.0134049 
Guide: a cura della Pro Loco di Scala 
Partecipanti: minimo 30 persone. La quota comprende: le visite guidate come descritte, il pranzo, l’assistenza del console, le assicurazioni per la responsabilità civile. 
Per prenotare il pranzo contattare il Club di Territorio di Salerno: salerno@volontaritouring.it 
Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione: Le prenotazioni sono aperte. 
Il Volontario Touring Accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. 
La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia. 
Il Club di Territorio di Salerno del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. 
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 
Sono ammessi i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni e, quindi, associarsi.