Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Sant'Angelo in Formis (CE): 160° anniversario della Battaglia del Volturno

Sant'Angelo in Formis (CE): 160° anniversario della Battaglia del Volturno

Dove

Indirizzo evento: 
81043 Sant'Angelo In Formis CE
81043 Sant'Angelo In Formis CE

Quando

Sabato 10 Ottobre 2020
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

- Ore  9.45 : Raduno dei partecipanti (mezzi propri) via Luigi Baia - Sant'Angelo in Formis - Capua (CE), con parcheggio auto riservato nei pressi della Basilica Benedettina

Ora di ritrovo: 
ore 9.45

Contatti

Organizzatore: 
Club di Territorio Terra di Lavoro
Telefono di riferimento: 
La Gamba Antonio 333 980 8553
Indirizzo mail: 
terradilavoro@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
Pompeo Pelagalli 331.2800144
Console accompagnatore: 
socio attivo Pompeo Pelagalli
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
prof. Pompeo Pelagalli, storico e socio attivo del Tci; Carmine Valletta, maresciallo di Marina, studioso ed esperto dei fatti d'arme; Parco de "Il sentiero del re".

La manifestazione è concentrata nel vivo ricordo, dopo 160 anni, dell'ultima Battaglia che decise delle sorti definitive del Regno delle Due Sicilie e dell'inizio della Unificazione di un solo Stato unitario, che era stato il sogno ricorrente degli italiani e l'aspirazione invocata dai grandi poeti, letterati e scienziati fin dalle composizioni vibranti di Dante, Petrarca, e dai patrioti del nostro Risorgimento che sacrificarono la propria vita ad iniziare dagli anni '20 del 1800. Infatti, proprio in questa terra si realizza il sogno di unire le popolazioni di Sicilia e di tutto il Sud della penisola italiana a quelli che avevano subìto le vessazioni austroungariche e la divisione in tanti piccoli staterelli. I vari fatti d'arme, le varie situazioni della battaglia si compiono in un contesto storico di altissimo e significativo valore, in un ambiente imbevuto di grande religiosità fin dai tempi più antichi, quando di qui passarono, intorno al XII secolo a.C., le popolazioni di origine Osco - Sabellica. Tutto il Tifata è consacrato alla Dea Diana e tutto il territorio, con le sue acque ritenute curative, è dedicato al culto e alle manifestazioni religiose.

Dopo le vestali "Dianare", che custodivano il Tempio di Diana, con l'avvento del Cristianesimo tutta la montagna diventa sede di Eremiti, ricordati anche negli affreschi della Basilica Benedettina che l'Abate Desiderio volle edificare sulle fondamenta del tempio antico.

Ma in questa occasione un'altra religione, quella della Patria, si può vivere con palese emozione. In quella casa che sovrasta l'arco "Ad Diana", qui a S. Angelo in Formis, Garibaldi scrisse e notificò il Decreto di annessione del Regno delle Due Sicilie al Regno d'Italia, qui su queste balze e contrafforti del Tifata i due eserciti si scontrarono per l'ultima volta, qui si consumarono i sacrifici di tanti uomini entrambi valorosi e molti persero la vita, come il diciassettenne Lamberto Lamberti, la cui tomba è ospitata nel Cimitero garibaldino di S. Angelo in Formis, qui sono ancora visibili e immaginabili quei momenti così importanti per la costruzione della nostra Patria, finalmente codificata in un solo Stato.

La manifestazione proposta dal Touring Club Italiano è anche l'occasione della scoperta di paesaggi straordinari, di campagne fertili e ricche, di percorsi affascinanti tra vigne e antiche pietre, tra boschi e ricordi di incontri magici, in un panorama che, indelebilmente, propone la verità circa la ricchezza della "Campania Felix" e della bellezza, unica, del panorama che sovrasta l'intera pianura del Volturno fino alla visione dolce del mare e dei contorni riconoscibili delle Isole lontane.

Il Touring Club Italiano ringrazia per la collaborazione:

- Don Franco Duonnolo, Parroco della Basilica Benedettina;

- Giovanni Valletta, segretario del Comitato Provinciale di Caserta dell'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano;

- Carmine Valletta, maresciallo di Marina, studioso ed esperto dei fatti d'arme;

- Giovanni Nocera e Nicola Conetta, guide dell'Associazione de "Il sentiero del re";

- Vincenzo Colella, titolare dell'Azienda Agricola "La Pianurella".

Altre informazioni utili: 

ATTENZIONE: LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGE NEL RIGOROSO RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E LOCALI DI CONTENIMENTO DELLA PANDEMIA, VIGENTI ALLA DATA DELLA MANIFESTAZIONE, ALLE QUALI I SINGOLI PARTECIPANTI SI DEVONO ATTENERE.

Programma

- Ore  9.45 : Raduno dei partecipanti (mezzi propri) via Luigi Baia - Sant'Angelo in Formis - Capua (CE), con parcheggio auto riservato nei pressi della Basilica Benedettina;

- Ore 10.00 :  

. Visita guidata: dall'Arco "Ad Diana" (in visione del Quartiere Generale di Garibaldi) fino all'ampio sagrato prospiciente la Basilica Benedettina (dal quale si ha una visione della pianura campana generata dal Volturno);

. Visita guidata agli interni della Basilica Benedettina, edificata sui resti di un tempio romano dedicato a Diana, dall'Abate Desiderio nel 1073, con i famosi affreschi che rappresentano scene tratte dai Vangeli e con la controfacciata dedicata al "Giudizio Universale". Accoglienza del Parroco Don Franco Duonnolo;

- Ore 11.00 : Trasferimento (mezzi propri), lungo la strada che porta in quota sul versante del Tifata del Monte San Nicola, al parcheggio gratuito dell'Azienda Agricola "La Pianurella" del dr. Vincenzo Colella;

- Ore 11.30 : Visita, con le guide del Parco de "Il sentiero del re", lungo un percorso di montagna, nella zona delle postazioni garibaldine dette "I letti di Garibaldi" che, dall'alto del Tifata, tenevano sotto osservazione i movimenti delle truppe borboniche. Panorama sulla "Campania Felix" con le Capua Antica e Nuova fino al mare e alle isole di Ischia e Capri;

- Ore 12.30 : Sosta presso l'aia de "La Pianurella" con degustazione di prodotti tipici a cura dell'Azienda Agricola.

- Ore 15.00 : Trasferimento (mezzi propri) in via Galatina, traversa 1° ottobre 1860, e visita al Cimitero Garibaldino, ove sono sepolti i morti della Battaglia del Volturno;

- Ore 16.00 : Saluti finali e conclusione della manifestazione.

SI CONSIGLIANO SCARPE E ABITI ADATTI PER IL TIPO DI MANIFESTAZIONE

Quota di partecipazione: da versare all'arrivo, il giorno della manifestazione

- Soci Tci           10 €

- Non Soci          15 €

Prenotazioni: a partire dal 1° settembre 2020

a mezzo email terradilavoro@volontaritouring.it

oppure telefonando a La Gamba Antonio: 333 980 8553

Trasporti: mezzi propri

Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: socio attivo Pompeo Pelagalli 331.2800144

Guide:

- prof. Pompeo Pelagalli, storico e socio attivo del Tci;

- Carmine Valletta, maresciallo di Marina, studioso ed esperto dei fatti d'arme;

- Parco de "Il sentiero del re".

Partecipanti: max 30 persone

La quota comprende: La visita guidata, il contributo per le guide del Parco del "Sentiero del Re", l’assistenza del volontario Touring, le assicurazioni per la responsabilità civile.

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione :  Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno martedì 6 ottobre 2020.

Il Volontario Touring Accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario.

La manifestazione si effettua anche  in caso di pioggia.

Il Club di Territorio Terra di Lavoro del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.

Sono ammessi  i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni e, quindi, associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club