Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • San Severino Lucano - Aggiungi un borgo a tavola per scoprire e degustare le eccellenze locali

San Severino Lucano - Aggiungi un borgo a tavola per scoprire e degustare le eccellenze locali

Dove

Indirizzo evento: 
San Severino Lucano PZ

Quando

Domenica 7 Ottobre 2018

Contatti

Organizzatore: 
Corpo consolare della Basilicata
Telefono di riferimento: 
Tel. 0835/310615 Cell. 327/7084556 e-mail: dibarielio@gmail.com
Console accompagnatore: 
Elio Di Bari
Referente: 
Elio di Bari

Ore 09,30 Arrivo dei partecipanti a San Severino Lucano (PZ) in località Bosco Magnano , raduno ed incontro con la Guida presso il parcheggio antistante il Parco Avventura; accoglienza e saluti istituzionali con il Sindaco Dott. Franco Fiore ed il Vice Presidente del Parco.

Ore 10,00 Partenza da Bosco Magnano per escursione guidata negli angoli più suggestivi del territorio, passaggio dal mulino Cornalonga, visita del centro storico di San Severino e Mezzana.

Ore 13,00 Pranzo presso l’Agriturismo Crescente in località Mezzana Cianci con degustazione di prodotti tipici locali del Pollino;

Ore 15,30 Visita al Palafrido ed all’Area della Madonna del Pollino.

Ore 17,30 Rientro a San Severino, al centro visite, presentazione Bandiera Arancione con il Corpo Consolare Tci  di Basilicata;

Ore 19,30 Alla tavola del Borgo ​Rashkatiedd’ ca Muddica , musica e canti della tradizione popolare;

Ore 20,30 Saluti e rientro alle proprie sedi.

Prenotazioni: entro il 3 ottobre 2018

Console Elio Di Bari Tel. 0835/310615 - Cell. 327/7084556 - e-mail: dibarielio@gmail.com

 

Quota individuale di partecipazione :€. 28,00 , comprende: Visita guidata, pranzo a base di prodottitipici: ricchi antipasti, bis di primi, bis di secondi, contorno, dolce della casa, vino, acqua e caffè.

 

San Severino Lucano, comune della provincia di Potenza, Bandiera arancione del Tci. Corpo Consolare TCI di Basilicata, ha voluto onorare questa assegnazione, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e con la Pro Loco del Pollino, festeggiando l’appuntamento autunnale per scoprire, visitare e gustare l’enogastronomia di prodotti tipici locali in un luogo insolito del borgo. San Severino Lucano appartenne al feudo dei San Severino da cui prese il nome. Il primo nucleo sorse intorno al XV secolo; nel 1806 San Severino, che apparteneva al territorio di Chiaromonte, divenne Comune e nel 1820 aggiunse la specificazione di Lucano. Dopo l’Unità d’Italia (1861) il brigantaggio fu molto attivo nel territorio.  Al centro del paese sorge la chiesa Madre, dedicata a Maria Santissima degli Angeli , probabilmente risalente al primo nucleo abitato, che attualmente mantiene l'impianto settecentesco . Nella parte alta del paese sorge la chiesa di San Vincenzo , da poco riaperta al culto dopo il restauro. Incamminandosi nel centro storico si trovano portali lapidei della seconda metà del XIX secolo , e palazzotti dello stesso periodo. nonché i caratteristici vicoli dei centri montani. Caratteristica è la visita delle tre fontane , nella
parte bassa del paese, che sono state recentemente riattivate e una ben restaurata. Il territoriooffre attrattive naturalistiche, ma anche di archeologia industriale come i mulini. Interessante la visione di Bosco Magnano per chi proviene dalla Valle del Sinni , e i corsi dei torrenti Peschiera e Frido. Superato il paese e proseguendo verso sud si giunge alla frazione di Mezzana, suddivisa in quattro borghi; continuando si arriva al santuario della Madonna del Pollino che sorge su uno sperone roccioso in posizione panoramica su tutta la valle del Frido.
L'assenza di smog e di grandi centri fa sì che sul territorio comunale sia possibile l'osservazione degli astri in modo ottimale, tanto che il comune di San Severino Lucano è stato definito dagli astrofili "il paese delle stelle ".
Nel centro del paese sono presenti due Chiese principali oltre a due piccole cappelle. La Chiesa Madre, nella piazza Marconi, è dedicata a Maria SS degli Angeli e probabilmente risale al primo nucleo abitato. Attualmente mantiene l'impianto settecentesco. Nella parte alta del paese, sorge la chiesa di San Vincenzo. L'edificio sacro conserva la struttura originaria, soprattutto nella facciata. All'interno è presente un crocifisso ligneo del 1500 . A quota 1537 m s.l.m. si erge il santuario della Madonna del Pollino , restaurato di recente e dotato, inoltre, di
una Casa del pellegrino per accogliere i fedeli in visita, con gruppi organizzati, in occasione delle principali celebrazioni religiose.
Si ringraziano per la collaborazione il Sindaco del Comune di San Severino Lucano, Dott.Franco Fiore, la Dott.ssa Antonietta Zaccara, addetto stampa del Comune di San Severino, e la Pro Loco del Pollino.
La visita a San Severino Lucano è anche occasione affinché molti Amici possano diventare Soci Touring per continuare, numerosi, a conoscere il nostro patrimonio storico e culturale.