Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Roma: mostra “La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia”

Roma: mostra “La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia”

Dove

Indirizzo evento: 
Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli e Area del Tempio di Giove di Palazzo dei Conservatori, piazza del Campidoglio 1, Roma

Quando

Da Venerdì 27 Luglio 2018 a Domenica 27 Gennaio 2019
Tutti i giorni 9,30 - 19,30

Contatti

Telefono di riferimento: 
060608
I Musei Capitolini di Roma presentano la mostra “La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia”, una testimonianza delle fasi più arcaiche della città nelle Sale Espositive di Palazzo Caffarelli e nell’Area del Tempio di Giove con reperti presentati per la prima volta al pubblico.
 
Gli inizi di Roma sono spesso messi in relazione ai miti della fondazione tramandatici dagli storici antichi, dalla Lupa che allatta i Gemelli presso la palude ai piedi del Palatino alla disputa fratricida tra Romolo e Remo.
 
Queste leggende vengono rafforzate dai legami ai simboli e agli edifici del passato imperiale e dalla difficoltà nel rintracciare opere immediatamente riconducibili alle fasi precedenti della vita della città, a partire dall’età repubblicana e andando ancora più indietro nel tempo.
 
 
DATI ARCHEOLOGICI
La mostra è la prima di una serie di esposizioni temporanee che permette ai visitatori di recuperare, attraverso le stratificazioni archeologiche, i valori fondativi della città di Roma che nonostante il passare dei millenni incidono ancora nella vita degli odierni cittadini.
 
Partendo dalla lettura dei dati archeologici, si pone attenzione alla fase più antica della storia di Roma, illustrando gli aspetti salienti e ricostruendo costumi, ideologie, capacità tecniche, contatti con ambiti culturali diversi, trasformazioni sociali e culturali delle comunità dei tempi in cui Roma, secondo le fonti storiche, era governata da re.
 
Grazie a lunghe attività di ricomposizione e restauro, è possibile mostrare per la prima volta al pubblico dati e reperti mai esposti prima.
 

 
LE SEZIONI DELLA MOSTRA
Il percorso espositivo inizia dal VI secolo a.C., il limite cronologico più recente, per arrivare fino al X secolo a.C. e si snoda in diverse sezioni:
 
- Santuari e palazzi nella Roma regia, con reperti provenienti dall’area sacra di Sant’Omobono nel Foro Boario presso l’antico approdo sul Tevere;
 
- I riti sepolcrali a Roma tra il 1000 e il 500 a.C. con corredi tombali dalle aree successivamente occupate dai Fori di Cesare e di Augusto e dal Foro romano;
 
- L’abitato più antico della prima Roma, con il plastico della città arcaica per un viaggio a ritroso nel tempo dalla Roma di oggi a quella delle origini;
 
- Scambi e commerci tra Età del Bronzo ed Età Orientalizzante, con testimonianze provenienti in massima parte dalla necropoli dell’Esquilino;
 
- Oggetti di lusso e di prestigio e corredi funerari che contengono reperti e oggetti provenienti anch’essi per lo più dalla necropoli dell’Esquilino a testimonianza di quella che poteva essere la ricchezza originaria della necropoli.
Mostra a cura di Isabella Damiani e Claudio Parisi Presicce

Vantaggio per i Soci

Biglietto ridotto per i soci del Touring Club Italiano