Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Pozzuoli (NA): Monte Nuovo e Lago d'Averno

Pozzuoli (NA): Monte Nuovo e Lago d'Averno

Dove

Indirizzo evento: 
Monte Nuovo, 80078 Pozzuoli NA
Monte Nuovo e Lago d'Averno

Quando

Domenica 25 Marzo 2018
dalle ore 10 alle ore 13

Ritrovo

Come arrivare: 

- ore 10,00 – Ritrovo dei partecipanti presso ingresso Oasi Naturalistica di Monte Nuovo, Via Virgilio - Pozzuoli

- Trasporti: mezzi propri

Ora di ritrovo: 
ore 10

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio di Napoli
Indirizzo mail: 
napoli@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
342.7225705 (Eduardo Amato)
Console accompagnatore: 
Eduardo Amato, console del Tci
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
Luigi Maisto volontario ApV e guida vulcanologica

Monte Nuovo è il più giovane dei vulcani flegrei, formatosi tra il 29 settembre e il 6 ottobre del 1538, dopo un periodo di riposo durato circa 3.000 anni. Questa eruzione è una delle più piccole verificatesi nei Campi Flegrei e fu preceduta da un grande sollevamento del suolo e da terremoti che furono avvertiti dalla popolazione fino a Napoli.
Il cono di Monte Nuovo si affaccia sul lago di Averno e sul mare; salendo alla cima del cratere, il panorama spazia sull'intero golfo di Pozzuoli comprese le isole di Ischia e Procida, ad ovest sul lago d'Averno e di Lucrino, a nord sul Monte Gauro (detto anche Monte Barbaro), ad est sino al Vesuvio e alla Penisola Sorrentina e Capri. In giornate nuvolose, quando il sole non crea riverberi sulla superficie del mare, è possibile da questo punto riconoscere i resti dell'antico porto romano di Portus Julius, sommersi nel mare per effetto del bradisismo.
Dal bordo si vedono le ripide pareti interne e il fondo del cratere. Dopo un'interessante sosta alle fumarole del Monte Nuovo, un breve sentiero in discesa conduce sulle sponde del Lago d'Averno.
L'Averno è un lago di origine vulcanica, la cui formazione risale a circa 3.800 anni fa all'interno di un vecchio cratere, l'Archiaverno generatosi 4.500 anni fa. Da ingresso al regno degli Inferi a porto militare (Portus Iulius, 37 a.C.) in epoca romana, la sua storia è ricca di alterne vicende. Il nome deriva dal greco Aornon ossia luogo senza uccelli. Si narra che tale assenza era dovuta al fatto che le acque del lago esalassero idrogeno solforato ed anidride carbonica che ne rendevano la sopravvivenza impossibile.
Un radicale cambiamento dell'assetto territoriale del lago e del suo circondario avvenne nel 37 a.C., durante la guerra fra Ottaviano e Sesto Pompeo, quando lo stratega Marco Vipsanio Agrippa collegò il lago al mare, con un ampio canale navigabile che attraversava il vicino lago Lucrino, per costruirvi un colossale arsenale (il Portus Julius), oggi sommerso per effetto dei fenomeni bradisismici dell'area flegrea, e al Lido di Cuma con lo scavo di una galleria sotterranea attraverso il Monte Grillo, nota come Grotta di Cocceio.
Le opere per la messa in sicurezza della Grotta di Cocceio sono in fase di ultimazione. Se per la data dell’escursione i lavori saranno terminati, non mancherà la visita alla Grotta lunga circa 1 km.

Altre informazioni utili: 

Programma
Per chi: per tutti
Durata: 2-3 ore
Difficoltà: media, connessa al dislivello ed al terreno sdrucciolevole.
L’escursione è sconsigliata a chi ha problemi di deambulazione.
Attrezzatura: scarpe da ginnastica o da trekking, binocolo, acqua, giacca a vento.
Lunghezza del percorso A/R: 6 km
- ore 10,00 – Ritrovo dei partecipanti presso ingresso Oasi Naturalistica di Monte Nuovo, Via Virgilio - Pozzuoli
- Numero max partecipanti: 40 persone
- Trasporti: mezzi propri
- Volontario Tci Accompagnatore: Eduardo Amato, console del Tci
- Guida: Luigi Maisto volontario ApV e guida vulcanologica.
È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Napoli inviando una email a:
napoli@volontaritouring.it
Le prenotazioni sono aperte.
Quote: la manifestazione prevede una contribuzione di 2 € per i soci e di 4 € per i non soci a copertura dei costi organizzativi e delle radioguide.
Eventuali costi di ingresso ai siti sono a carico dei visitatori.
I soci e gli amici del Tci regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario.
La manifestazione non si effettua in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Napoli del Tci si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione Regionale Consoli della Campania.
Sono ammessi i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club