Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Napoli: Villa Doria d’Angri

Napoli: Villa Doria d’Angri

Dove

Indirizzo evento: 
Via Francesco Petrarca, 80, 80123 Napoli NA
Villa Doria D'Angri

Quando

Venerdì 18 Maggio 2018
dalle ore 10 alle ore 13

Ritrovo

Come arrivare: 

- ore 10.00 - ritrovo dei partecipanti a via Petrarca 80 (mezzi propri) ed inizio visita 

Ora di ritrovo: 
ore 10

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio di Napoli
Indirizzo mail: 
napoli@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
331.6165035 (Ernesto Serra)
Console accompagnatore: 
Ernesto Serra, console del Touring
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
locale

Visita guidata a quella che si può considerare la più bella villa neoclassica di Napoli. Voluta dal Principe Marcantonio Doria, fu completata nel 1833, ceduta ad una nobildonna inglese e successivamente divenne sede dell’Istituto Santa Dorotea.
Attualmente è una delle sedi dell’Università Parthenope. Sono in corso lavori di restauro della Villa, al termine dei quali il complesso diventerà sede di incontri internazionali, attività seminariali ed iniziative culturali di particolare rilievo.
Visibile dalla strada e dal mare nella sua imponenza, conserva ancora molto del suo splendore. Lo spettacolare panorama ispira ancora oggi tutti i visitatori.
Wagner fu rapito dalla sua bellezza e qui completò il Parsifal. 
Scheda della visita 
La villa, voluta dal Principe Marcantonio Doria quale villa di delizie, fu costruita tra il 1831 ed il 1833 ad opera di una folta schiera di architetti e decoratori, con spese, si dice, enormi per l’epoca.
“Grandiosa fu l’opera di scavo nel tufo..” così recita il Chiarini. La struttura infatti nasce legata alla roccia come un suo spettacolare prolungamento. Gli esterni si presentano neoclassici, con un atrio in stile pompeiano e logge in stile palladiano ornate da colonne ioniche su tutti i lati. La fontana con giochi d’acqua e il giardino inglese di 12.000 mq, con rampe che ascendono alla collina ricche di piante e fiori di pregio, rappresentano un insieme particolare che certamente costituiva, insieme alla Villa, una celebrazione della potenza del Principe. “Dalla fabbrica, cui si perviene per una rampa in salita, punteggiata di vasi di cotto, va messo in risalto non soltanto lo straordinario degradare a terrazze che lega la struttura alla roccia ed ai rustici muri di sostegno, con rampicanti e giardinetti di palmi ed eucalipti, ma anche il disegno delle logge palladiane su tutti i lati, svolte in forma di pronai opposti; sul fronte a mezzogiorno, la loggia ionica era coronata da un gruppo statuario oggi scomparso". Il Venditti descriveva così la Villa Doria d'Angri. 
Da ogni stanza panorama su tutto il golfo, senza nessuna interferenza. La pagoda ottagonale, realizzata dall’architetto Antonio Francesconi e simile a quella della Villa Roccaromana (un’altra lussuosa dimora di Posillipo), orna un terrazzo con affaccio sul mare, a testimonianza del gusto anglo-cinese vigente all’epoca. (Essa è attualmente in restauro e non è visibile).
Gli interni, opera di Guglielmo Bechi, non sono meno sontuosi e presentano originali decorazioni a motivi pompeiani, ma anche specchi, maioliche e stucchi. Purtroppo molti degli elementi costitutivi e di abbellimento sono andati perduti, ad esempio i vasi sulle rampe, il camino di marmo, le sete floreali dipinte a mano per la pagoda.
Fu Villa Doria d’Angri nel 1880 ad ospitare per 8 mesi Wagner, sbarcato a Napoli con il treno reale di Ludovico di Baviera. Qui il compositore completò il Parsifal e scrisse il libro autobiografico “La mia vita”. Sul patio prospiciente il Salone della Villa, il 22 maggio 1880 il grande Joseph Rubinstein eseguì in anteprima al pianoforte la musica che accompagna la metamorfosi scenica del I atto del Parsifal. Complice il magnifico panorama che si godeva al tramonto dalla Villa. Da allora la sala dove soggiornò Wagner è stata denominata “sala Wagner”.

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
- 10.00 - ritrovo dei partecipanti a via Petrarca 80 ed inizio visita 
- Numero max partecipanti: 20 - 40 
- Trasporti: mezzi propri 
- Volontario Tci Accompagnatore: Ernesto Serra, console del Touring 
- Guida: locale 
Quote: La manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Tci. 
I soci e gli amici del Tci regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità 
È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Napoli inviando una email a: 
napoli@volontaritouring.it 
Le prenotazioni sono in corso. 
Per comunicazioni urgenti il giorno della manifestazione è possibile contattare il numero 331.6165035 (Ernesto Serra).
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario.
La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Napoli del Tci si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.