Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Napoli: San Severo al Pendino e danze dell’Ottocento

Napoli: San Severo al Pendino e danze dell’Ottocento

Dove

Indirizzo evento: 
Via Duomo, 286, 80121 Napoli NA
San Severo al Pendino

Quando

Sabato 20 Ottobre 2018
dalle ore 16 alle ore 21

Ritrovo

Come arrivare: 

- 16,00 – Ritrovo dei partecipanti (con mezzi propri) presso l’ingresso di San Severo Al Pendino – via Duomo 286 – Napoli 

Ora di ritrovo: 
ore 16

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio di Napoli
Indirizzo mail: 
napoli@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
331.6165035 (Ernesto Serra)
Console accompagnatore: 
Ernesto Serra, console del Touring
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
a cura del Comune

La visita propone un connubio tra arte e danza con la visita alla chiesa di San Severo al Pendino e con lo spettacolo di danze dell’Ottocento offerte dalla Società di Danza sezione di Napoli.
Scheda della visita 
La Chiesa di San Severo al Pendino è stata fondata nell’anno 1448 con l’attiguo ospedale da Pietro Caracciolo, abate della vicina chiesa di San Giorgio Maggiore, col nome originario di Santa Maria a Selice.
A partire dal 1550 fu concessa all'ordine dei Domenicani che nel 1587 acquisirono l'attiguo Palazzo Como (attuale Museo Filangieri) per utilizzarlo come convento.
Dal 1599 al 1620 la chiesa venne demolita e poi ricostruita su progetto di Giovan Giacomo Di Conforto in stile tardo manierista. Rimaneggiata nella prima metà del secolo XVIII in stile barocco, nel 1818 la struttura venne utilizzata come prima sede dell'Archivio di Stato e poi, con il ritorno dei religiosi, nel 1845 venne rifatta da Filippo Botta, anche se nel 1863 i religiosi vennero soppressi col risultato che dieci anni dopo la parte posteriore del sito fu riutilizzata come Ritiro dell'Ecce Homo.
A seguito dei lavori per la costruzione di Via Duomo, la chiesa venne privata della facciata barocca e delle prime due cappelle, con il rifacimento della facciata in stile neorinascimentale.
Durante la seconda guerra mondiale venne usata come rifugio antiaereo, sfruttando gli ipogei, ancora oggi visitabili adibiti a deposito delle salme dei religiosi, ed in seguito risultò danneggiata dal terremoto del 1980.
A cinquanta anni dalla fine della guerra, la Soprintendenza dei Beni Ambientali ed Architettonici ha provveduto ad un accurato restauro, anche se la chiesa ha perso la funzione di luogo di culto, ed attualmente è gestita dal Comune di Napoli per mostre e convegni. 
Inoltre nel transetto di destra dell'edificio a croce greca è presente il monumento sepolcrale di Giovanni Alfonso Bisvallo, scolpito da Girolamo D'Auria nel 1617, che in origine ospitava una tela di Luca Giordano.
La manifestazione verrà allietata da una esibizione della Società di danza onlus -sezione di Napoli con balli dell'ottocento (valzer, polka, marce, galop, quadriglia, ecc.).
Si tratta della sezione di Napoli della suddetta associazione, che è inserita in una Federazione nazionale ed europea, che si è esibita gratuitamente in vari siti prestigiosi in Italia ed in Europa (Reggia di Caserta, Palazzo Reale di Napoli , Castelli 

della Loira, San Pietroburgo -Ermitage e nei castelli Prussiani).
Quindi un perfetto connubio di arte e cultura, proposto in maniera divertente.

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
- 16,00 – Ritrovo dei partecipanti (con mezzi propri) presso l’ingresso di San Severo Al Pendino – via Duomo 286 – Napoli 
- Visita guidata a San Severo al Pendino e Danze Ottocentesche
È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Napoli inviando una email a: 
napoli@volontaritouring.it 
Le prenotazioni sono aperte dal 1° settembre. 

- Trasporti: mezzi propri. 
- Volontario Tci Accompagnatore: Ernesto Serra, console del Touring 
- Guida: a cura del Comune 
- Numero max partecipanti: 40 persone
Quote: La manifestazione prevede una contribuzione a partire da 2 € per i soci del Touring Club Italiano e da 5 € per i non soci,da corrispondere al momento della visita, per la copertura dei costi del Club di Territorio.
I soci e gli amici del Tci regolarmente iscritti manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.
Per comunicazioni urgenti, il giorno della manifestazione, è possibile contattare il numero 331.6165035 (Ernesto Serra).
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario.
La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Napoli del Tci si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 

 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club