Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Monte Compatri: "L'area archeologica di Gabii"

Monte Compatri: "L'area archeologica di Gabii"

Dove

Indirizzo evento: 
Via Prenestina Nuova, Km 2

Quando

Venerdì 19 Ottobre 2018
Ore 9:30

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
Ore 9:30 in Via Prenestina Nuova Km 2 (alle spalle del distributore Tamoil, circa 1,5 km dopo l’incrocio con Via di Rocca Cencia andando fuori Roma - di fronte alla scuola di volo).

Contatti

Organizzatore: 
Punto Touring di Roma
Telefono di riferimento: 
0636005281
Fax: 
0636005342
Indirizzo mail: 
libreria.ptroma@touringclub.it
Console accompagnatore: 
Antonello Ghera
Presenza guida: 
Referente: 
Punto Touring di Roma

L’antica città latina di Gabii è localizzata sul ciglio meridionale del cratere di Castiglione, a 20 chilometri circa da Roma, lungo il tracciato della Via Prenestina (in origine denominata Via Gabina). La città si sviluppò probabilmente secondo un processo evolutivo analogo a quello di numerosi altri centri laziali, ovvero dall’organizzazione secondo uno schema “urbano” di più nuclei abitati, dislocati nel settore sud-orientale del Cratere di Castiglione. In età arcaica Gabii raggiunse il massimo splendore, a sostanziale conferma di queste fonti si sono recentemente effettuati importanti rinvenimenti archeologici: i resti della cinta muraria in opera quadrata di blocchi di tufo dell’Aniene, un Santuario extra urbano nella valle del Fosso di San Giuliano, altre aree sacre interne all’antica città. Gabii è partecipe assieme ad altri centri abitati presenti nelle zone con termini come Tibur (Tivoli), Praeneste (Palestrina), Collatia (da alcuni localizzata in corrispondenza del Castello di Lunghezza), di uno sviluppo che ebbe notevole importanza nel quadro storico e politico del centro Italia, soprattutto in virtù del valore strategico della posizione che occupava a controllo di alcuni importanti tracciati di collegamento e percorsi commerciali, come ad esempio quello che metteva in comunicazione l’Etruria meridionale con la Campania o quello che collegava il versante tirrenico con l’Adriatico. Per la sua importanza strategica fu quindi in un primo tempo in buoni rapporti con Roma, che da lì poteva avere il controllo commerciale dell’Etruria. In seguito Roma s’impose su tutto il territorio e per bloccarne l’avanzata alcune città si costituirono nella “Lega Latina”. Ai primi anni del V secolo a.c. la lega fu sconfitta in prossimità di Gabii nei pressi del Lago Regillo. In questo periodo Gabii raggiunse una potenza ed uno splendore non più eguagliati. I rapporti tra Roma e Gabii non furono sempre buoni, vissero molte fasi alterne. Nel VI secolo a.c. Gabii fu definitivamente assoggettata da Roma, condividendone le sorti. Inoltre, nel corso del III sec. a.C. l’agro gabino e forse la stessa Gabii furono devastate dal passaggio di Annibale, proveniente da Tuscolo e diretto verso Roma. Sempre in questo secolo è forse da collocare l’inizio dello sfruttamento sistematico delle cave di “lapis gabinus”, una sorta di peperino utilizzata in larga scala in numerosi edifici pubblici e privati. 

 

NOTE INFORMATIVE:  

Modalità di prenotazione | Ci si può prenotare telefonando allo 06-36005281 oppure scrivendo un'email a libreria.ptroma@touringclub.it e per aderire è necessario comunicare i dati del Socio e il recapito telefonico.

Modalità di pagamento | Le quote delle visite prenotate devono essere versate esclusivamente c/o il Punto Touring di Roma in Piazza Ss. Apostoli 62/65 ENTRO SETTE GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PRENOTAZIONE. I Soci possono inoltre pagare mediante autorizzazione al prelievo da carta di credito (che verrà effettuato al momento della prenotazione) inviando una comunicazione scritta via mail o fax al Punto Touring, oppure con bonifico bancario intestato a Touring Servizi Srl alle seguenti coordinate bancarie: Banca UBI codice Iban IT 42 W 03111 01646 0000 0003 5089 specificando la visita guidata e inviando la fotocopia del versamento al numero di fax 06-36005342 oppure via email all'indirizzo libreria.ptroma@touringclub.it  

Modalità di annullamento | Per motivi fiscali le eventuali disdette di visite giornaliere o di mezza giornata, non danno diritto ad alcun rimborso. Si potrà procedere al rimborso qualora la disdetta venga comunicata CON TRE GIORNI DI ANTICIPO e ci siano le premesse per una eventuale sostituzione (lista di attesa). In caso di annullamento della visita guidata le quote verranno rimborsate entro e non oltre 30 giorni dalla data dell’evento (qualora il pagamento fosse stato effettuato tramite bonifico, è necessario comunicare il proprio IBAN per ottenere il rimborso).

Altre informazioni utili: 

Quote:   Socio e accompagnatore: € 11,00   Non Socio: € 14,00
Ingresso gratuito  -  Sistema di amplificazione: € 1,50 (da pagare in loco) 

In collaborazione con: 

Vantaggio per i Soci

Quota di partecipazione ridotta.