Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Milano, " MITO SettembreMusica 2018"

Milano, " MITO SettembreMusica 2018"

Dove

Indirizzo evento: 
Milano, Sedi varie

Quando

Da Lunedì 3 Settembre 2018 a Mercoledì 19 Settembre 2018
Orari diversi

Contatti

Telefono di riferimento: 
0287905201
Indirizzo mail: 
biglietteriamito@ipomeriggi.it
È dedicata alla danza l'edizione2018 del Festival MITO  SettembreMusica, che per il dodicesimo anno unisce Milano e Torino nel  segno della grande musica. Danza che da sempre feconda l'arte dei suoni,  anche quella dove il movimento non si vede, perché nascosto tra le pieghe più intime del pensiero musicale. Ecco quindi che la rassegna diventa un'occasione per svelare le  diverse espressioni della relazione tra le due arti, dalle danze rinascimentali  e barocche alle loro reinvenzioni da parte dei compositori di oggi, dalle  manifestazioni più concrete di tipologie di danze note a tutti – come il tango  o il valzer – alle sublimazioni dell'arte coreutica in forma puramente  concertistica. Senza tralasciare uno spettacolo di danza vero e proprio, con  musica e coreografia commissionatead hoc. Ancora una volta dunque, con la Presidenza di Anna Gastel e la Direzione artistica di Nicola Campogrande, le due principali città dell'Italia settentrionale confermano il desiderio di sviluppare la cultura musicale, facendone davvero un bene comune.
 
In calendario 125 concerti – 63 a Torino e 62 a Milano – tutti con programmi appositamente ideati e proposti da alcuni dei più importanti musicisti del panorama internazionale, alternati alle forze musicali torinesi e  milanesi di maggior prestigio. Particolarmente apprezzate negli anni scorsi, sono confermate le introduzioni all’ascolto per offrire al pubblico il piacere di una comprensione più profonda delle musiche proposte. I prezzi dei biglietti per i concerti a pagamento rimangono particolarmente contenuti.
 
La serata d’apertura del festival è affidata alla Royal Philharmonic Orchestra guidata dalla direttrice d'orchestra americana Marin Alsop, con la partecipazione di una star del violinismo internazionale come Julia Fischer. Il concerto, intitolato BALLETTI RUSSI, introduce il tema del festival proponendo le pagine di compositori russi di tre  generazioni differenti: da Cajkovskij, che ha in mente i suoi balletti quando scrive il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 35, a Stravinskij, che destina alla danza il suo primo capolavoro, L’oiseau de feu, fino a Victoria Borisova-Ollas, che ha orchestrato Träumerei di Schumann sfruttando la tavolozza timbrica del presente. Il brano, presentato in prima esecuzione italiana, rispetta la tradizione di MITO di offrire una pagina inedita nella serata inaugurale.
 
Il programma del Festival percorre anche quest’anno un arco temporale molto ampio: dalla musica del Due e Trecento a Bach e Zelenka, da Boccherini a Beethoven e Brahms, fino al Novecento di Gershwin e Bernstein, per arrivare ad oggi, con brani di 140 compositori viventi, tra i quali John Adams, Ola Gjeilo, Ivo Antognini, Javier Busto, Michael Daugherty, Jaakko Mäntijärvi, Steve Reich e Omar Suleyman. Molte poi le prime esecuzioni italiane, come quelle dei brani di Victoria Borisova-Ollas, Osvaldo Golijov, Guillaume Connesson, Diego Collatti, Christian Mason ed Ellington Gomes. All'ampiezza cronologica corrisponde un'altrettanto grande varietà geografica e stilistica: basti pensare agli arrangiamenti in stile folk-barocco di musiche tradizionali irlandesi, svedesi e finlandesi; al flamenco e alle nacchere di una leggenda vivente come Lucero Tena; al tango secondo Piazzolla, Gardel o Stravinskij; al valzer di Johann Strauss, ripensato da Richard Strauss e da Ravel; fino alla musica gitana.

Come in passato, la programmazione destinata ai bambini e ai ragazzi continua a proporre, nei fine settimana, occasioni per scoprire modi poco consueti di fare musica e teatro musicale. Si susseguono, quindi, uno spettacolo proveniente dal Lussemburgo DRUMBLEBEE, con quattro esploratori-percussionisti che tentano di staccare la luna dal cielo, un lavoro commissionato da MITO "UN VIAGGIO A PIEDI NUDI"; e a un debutto italiano I LOVE YOU TOSCA: l'opera di Puccini riletta per bambini 
e ragazzi. Tutti scelti con lo scopo di far vivere l’esperienza musicale in modo appassionante e sorprendente, evitando qualunque forma di didascalismo o di didattica sotterranea. 
 
I soci Touring potranno usufruire delle riduzioni negli spettacoli in Milano previa esibizione della tessera associativa. La scontistica sarà applicata sui biglietti dei singoli concerti, in vendita presso la biglietteria del Festival MITO al Teatro Dal Verme, (via San Giovanni sul Muro, 2, dal martedì al sabato dalle ore 11 alle 19), fino al 19 settembre 2018. Fino ad esaurimento dei posti disponibili, a partire dal 5 settembre sarà possibile usufruire della scontistica anche la sera stessa dello svolgimento del concerto, presso la biglietteria della sede ospitante a partire da 90 minuti prima dal suo inizio. 

Vantaggio per i Soci

Biglietto ridotto per i soci del Touring Club per i concerti di Milano