Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Milano: Concerto "Deo Gratias" presso la Certosa di Milano con il Coro "In Laetitia Chorus"

Milano: Concerto "Deo Gratias" presso la Certosa di Milano con il Coro "In Laetitia Chorus"

Dove

Indirizzo evento: 
Presso la Parrocchia di Santa Maria Assunta in Certosa - Via Garegnano 28 Milano

Quando

Sabato 22 Febbraio 2020
Inizio Concerto alle ore 21,00

Contatti

Telefono di riferimento: 
02 38006301
Indirizzo mail: 
certosamilano@gmail.com

Un Concerto con il Coro tutto al femminile "In Laetitia Chorus" condotto dal Maestro Massimo Mazza.
Saranno eseguite musiche di autori moderni: Benjamin Britten, John Rutter, Richard Rogers, Jill Jackson Miller e Sy Miller; una corale che vi stupirà e vi affascinerà.

 

Coro "In Laetitia Chorus"
Nato nel 2006 con nove coriste divise tra soprani primi, soprani secondi e contralti, con il tempo dà vita a qualcosa di diverso e originale. Con il Maestro Massimo Mazza viene creato un coro tutto al femminile, una novità per il nostro territorio. Strada facendo l’organico si è arricchito di nuove voci, sino ad arrivare al numero di venti coriste, subito cimentandosi in brani scritti ad hoc per cori a voci pari, ma la vera sfida è stata quella di adattare alla vocalità qualsiasi brano per arricchire il repertorio, spaziando da autori come Palestrina, Mendelssohn, Haendel, passando da Poulenc, arrivando a Benjamin Britten, Karl Jenkins, John Rutter fino ai Matellica e colonne sonore quali Memory (Cats), Edelwise (the Sound of Music), Middley Sister Act e Pure immagination (la Fabbrica di Cioccolato). 
Ha partecipato a vari concorsi nazionali ed internazionali, collaborazioni con musicisti professionisti e orchestre di rilievo, partecipazione al talent televisivo “La canzone di noi”, registrazione di CD. Per un breve periodo ha ospitato la sezione maschile e con l’Orchestra dell’Università Statale di Milano, diretta dal M° Alessandro Crudele, è stata eseguita la Messa in MI min di Anton Bruckner, opera portata in scena solo da cori professionisti. Sempre in collaborazione con la sezione maschile, con l’orchestra “Consonanze Stravaganti” e tre affermate soliste, è stato eseguito il Gloria in Re maggiore di Antonio Vivaldi.

Soddisfazioni maggiori si sono avute quando musicisti del calibro di Luisa Prandina, arpista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Marco Zoni, primo flauto del Teatro alla Scala di Milano, Beppe Caruso, trombonista di musicisti come Zucchero, e Ruggero Cioffi, organista e concertista hanno invitato il Coro a collaborare con essi. Da non dimenticare le esibizioni in luoghi prestigiosi, come Palazzo Marino, la chiesa di Sant’Antonio Abate a Milano, Villa Litta di Lainate, Villa Arconati di Castellazzo di Bollate, Villa Borromeo di Cesano Maderno, Villa Ricotti di Arese, il Teatro Antonio Belloni di Barlassina, Palazzo Isimbardi a Milano, la chiesa di santa Francesca di Paola a Milano, la basilica del Corpus Domini di Milano. 

 

Programma

A Ceremony of Carols "Ein Kranz von Löbechoren" Op. 28  di Benjamin Britten (1913-1976)

Missa Brevis in D Op. 63  di Benjamin Britten

The Lord Bless You and Keep You di John Rutter (1945)

Edelweiss Musica di Richard Rodgers, (1902-1979) testo di Oscar Hammerstein Arrangiamento Linda Spevacek

Let There Be Peace on Earth - Che ci sia pace sulla terra. di Jill Jackson-Miller & Sy Miller (1913-1995), adottato come Inno ufficiale dell’Organizzazione per le Nazioni Unite, nel 1962.

A Gaelic Blessing di John Rutter (Arrangement SSA), il testo proviene da una antica runa gaelica, una benedizione.

Altre informazioni utili: 

Il Concerto si terrà nella Chiesa della Certosa.
Per espressa volontà della Parrocchia tutte le manifestazioni quali concerti, mostre, rappresentazioni teatrali, ecc. sono sempre a ingresso libero sino a esaurimento posti.

I Volontari "Aperti per Voi" del Touring Club Italiano vi accolgono nella magnifica Certosa di Milano tutti i sabati dalle 9,30 alle 17,30 e il pomeriggio di ogni domenica dalle 13,30 alle 17,30 mostrandovi, tra le numerose altre, le opere di Simone Peterzano, Daniele Crespi e Biagio Bellotti.

In collaborazione con: