Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Lomello (PV) da Pavia: Visita a Lomello un "Gioiello Medioevale"

Lomello (PV) da Pavia: Visita a Lomello un "Gioiello Medioevale"

Dove

Indirizzo evento: 
Piazza Castello, 1, 27034 Lomello PV, Italia

Quando

Domenica 27 Maggio 2018
inizio della visita guidata alle ore 11,00

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
ore 10.45 Ritrovo in piazza a Lomello di fronte al Castello Crivelli sede del Comune

Contatti

Organizzatore: 
CLUB DI TERRITORIO DI PAVIA
Presenza guida: 

Questo comune, situato nella Lomellina centrale alla destra dell'Agogna, fu un importante centro romano (l'antica Laumellum), preceduto forse da un insediamento preromano, fondato da popolazioni Liguri.

Esso costituì un luogo di sosta (mansio) lungo la strada che collegava Piacenza e Pavia a Torino ed ai passi alpini delle Alpi Cozie: è infatti nominato in parecchi itineraria romani, indicanti la distanza di 22 miglia da Pavia.

In epoca longobarda Lomello acquisì rilevanza ancora maggiore, sulla direttrice che da Pavia, capitale del Regno, portava in Francia, impreziosito da un castello una reggia ed una cattedrale proto-cristiana, e fu teatro di due importanti eventi: il matrimonio tra la regina Teodolinda ed il duca di Torino Agilulfo, celebrato nel novembre del 590, e la prigionia dell'infelice regina Gundeperga, figlia della stessa Teodolinda, accusata di adulterio e rinchiusa in una torre della fortezza.

Nella successiva epoca franca, Lomello divenne nell'847 sede di Comitato (contea). I suoi signori furono insigniti del titolo di conti palatini e successivamente conti di Pavia.

Nel 1450 Francesco Sforza concesse Lomello in feudo ad Antonio Crivelli di Milano, potestà mantenuta dai marchesi Crivelli fino all'abolizione del feudalesimo (1797).

La giornata si apre nella mattina con la visita al Castello Crivelli, del XV secolo, che conserva affreschi cinquecenteschi di pregevole fattura e due mosaici di epoca romana ritrovati, con numerosi altri reperti archeologici, nel sottosuolo del paese.

Dopo il pranzo libero, che si può consumare in uno dei ristoranti più caratteristici di Lomello (si raccomanda la prenotazione):
• LOCANDA DEL PONTE - Via Matteotti, 3- Lomello, 0384.85026

• ANTICA DIMORA S.MICHELE- Via Roma- Lomello, 0384.85178  
la visita guidata prosegue nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, nell’insigne complesso religioso formato dalla Basilica di Santa Maria Maggiore, notevole esempio dello stile romanico lombardo (XI secolo) e dal Battistero di San Giovanni ad Fontes (VIII secolo), antichissimo edificio longobardo di forma ottagonale, comprendente i resti del fonte battesimale originale.

Un’interessante curiosità: nella tradizione popolare lomellina la basilica è chiamata anche la "chiesa del diavolo", poiché secondo una leggenda l’edificio fu distrutto dal Maligno e da lui stesso riedificato in una sola notte di lavoro febbrile, ma lasciato incompleto a causa del sorgere del sole.

Da qui il motivo per cui oggi si vede la facciata parzialmente crollata e le prime due campate senza il tetto.

La visita prosegue al Museo degli Stucchi e si conclude nella pregevole chiesa romanica di San Michele (XII secolo), con tiburio ottagonale

L’escursione si conclude alle ore 17 con una merenda organizzata presso la chiesa di San Rocco.

Quota individuale di partecipazione:    €  10,00

Informazioni e Prenotazioni :

Touring Club Italiano – Club di Territorio di Pavia : Tel. 340/2289296
 

Altre informazioni utili: 

In allegato locandina dettagliata dell'evento