Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Limatola e Amorosi (BN) una giornata nel Sannio Meridionale

Limatola e Amorosi (BN) una giornata nel Sannio Meridionale

Dove

Indirizzo evento: 
82030 Limatola BN
Limatola e Amorosi

Quando

Domenica 27 Ottobre 2019
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

- Ore 9.30 : Ritrovo dei partecipanti (con mezzi propri) a Limatola (BN), Piazza San Biagio. 

Ora di ritrovo: 
ore 9.30

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio di Benevento
Cellulare: 
328.8826562
Indirizzo mail: 
benevento@volontaritouring.it
Recapito di emergenza: 
Alfredo Fierro 328.8826562
Console accompagnatore: 
Socio attivo Maria Cristina Ruggiero
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
locali

Una visita guidata in esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano alla scoperta di Limatola e Amorosi. 

Limatola è documentata già in epoca longobarda come presidio militare del Principato di Capua, al confine con il Ducato di Benevento. Oltrepassati i Vanvitelliani Ponti della Valle, si entra nel Sannio Caudino e il territorio di Limatola, per la sua posizione strategica, assumeva un ruolo di passaggio obbligato. Amorosi, estesa a forma di croce sulla sponda sinistra del fiume Volturno e sulla destra del Calore, ha origine nel IX secolo, sviluppatasi intorno al “castrum Amorusii o Amerusii, - già parte integrante come casale dell’antica Telesia - quando si ebbe la maggiore valorizzazione del territorio ad opera dei Longobardi. 
Limatola: Il territorio di Limatola (m 48) è attraversato da una serie di piccoli corsi d’acqua, che si vanno ad aggiungere ai fiumi Isclero e Volturno. Il toponimo deriva probabilmente dal verbo latino limare, “spianare”, e indica perciò una terra pianeggiante. Un’altra versione, risalente a Varrone, riconduce il nome Limatola ai frequenti allagamenti causati dal fiume in piena, che avrebbe in questa zona ricoperto la pianura di limo. 
Di antica origine, la cittadina è ricordata dall’epoca longobarda: nell’842 il conte Landolfo di Caserta vi riportò una vittoria sui Beneventani; fu contesa tra i conti di Caserta e quelli di Capua. Dal 1064 appartenne ai Cassinesi e ai vescovi di Caserta, nel periodo angioino al regno di Napoli. Nel 1420 Limatola fu concessa in feudo ai Della Ratta, che la tennero fino agli inizi del Cinquecento, quando subentrarono gli Acquaviva. Nel 1570 passò ai principi di Capua, e dal 1610 appartenne ai Gambacorta. Nel 1734 passò a Giovanni Mastellone, quindi ai Carafa. Al centro della cittadina sorge la Chiesa di San Biagio Vescovo e martire. Nella frazione Casale è la Chiesa Ognissanti in AGP, fondata nel 1503 con il ricavato delle offerte della popolazione, con le quali fu finanziato anche un annesso ospedale. La parte antica è pittorescamente situata su un rilievo: qui sorge il Castello, esistente già agli inizi del sec. XI, appartenuto a vari signori. Interessanti anche la Chiesa Antica di San Biagio e la fontana Margherita de Tucziano. Nella antica frazione Biancano è situata la Chiesa di Sant’Eligio: la sua fondazione risale alla fine del Trecento. Le truppe francesi, acquartierate a Caserta e Maddaloni, si rifugiarono a Limatola e Biancano per sfuggire alla fame e alla peste. Qui, fraternizzando con la popolazione locale, comunicarono la loro devozione al Santo, vissuto nel VII secolo. I Biancanesi vollero testimoniare la loro reverenza innalzando nel 1388 un piccolo tempio a navata unica sovrastata da una cupola, dedicandolo a Sant’Eligio. 
Amorosi. Il territorio di Amorosi (m 60) è situato nella piana a nord della confluenza del Calore con il Volturno. Il toponimo deriverebbe, attraverso le denominazioni Castrum Amorosii e Casalis Amorosii, dal nome della famiglia longobarda a cui l’abitato appartenne per lungo tempo. La cittadina appartenne ai Gaetani, ai Colonna, ai Caracciolo, che nel 1672 ottennero il titolo di marchesi di Amorosi, e, infine, nel 1772 ai Piscitelli. Ad iniziare dalla fine dell’Ottocento Amorosi ha subito la graduale distruzione di gran parte del suo antico borgo feudale. Lungo la strada intitolata a Sebastiano Maturi, filosofo hegeliano nato in questo paese, è stata creata la piazza principale sulla quale ora si affacciano il Palazzo della Camera Marchesale, dimora dei feudatari, e il Palazzo Maturi, ornato all’interno e sulla facciata di decorazioni in stile rococò. È da ricordare anche la Chiesa di San Michele Arcangelo, costruita nel sec. XVII; interessante è il campanile, costruito con blocchi di tufo di vari colori. 

Altre informazioni utili: 

Programma
- Ore 9.30 : Ritrovo dei partecipanti (con mezzi propri) a Limatola (BN), Piazza San Biagio. 
- Ore 10.00 : Visita guidata a Limatola con una navetta messa a disposizione dall'Amministrazione Comunale di Limatola. 
- Ore 13.00 : Pranzo al sacco o presso l’agriturismo "La Fattoria" Strada Provinciale 119 -82030 Limatola (BN) - prenotazione libera a carico dei singoli partecipanti - per prenotare contattare il console Alfredo Fierro   benevento@volontaritouring.it oppure 328.8826562 - al costo di 25 euro a persona - con il seguente menù: Antipasto Italia (affettati e formaggi con quattro contorni a centrotavola: trippa patate e porcini, fagioli con cotiche e crostini di pane, minestra maritata e carne di maiale con papaccelle sottaceto ripassate in padella), Primi (Casareccia all'ubriaca con pomodoro, provola e guanciale sfumato all'aglianico, Risotto porcini, salsiccia e tartufo), Secondo (Maialino nero casertano affumicato alla griglia con mela annurca caramellata e patate al forno), Dessert (Babà con crema alla mela annurca, Frutta), acqua minerale, vino e digestivo. 
- Ore 16.00 : Visita guidata ad Amorosi. 
- Ore 18.00 : Termine della visita guidata. 
Quote di partecipazione: la manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Tci. 
Pranzo al sacco o presso l’agriturismo "La Fattoria" – Limatola – al costo di € 25,00 a persona – prenotazione libera a carico dei singoli partecipanti, contattando il console Alfredo Fierro benevento@volontaritouring.it oppure 328.8826562 
I soci e gli amici del Tci regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile. 
Prenotazioni: Dal 1/9 al 24/10/2019 
- tel. 328.8826562 
- email benevento@volontaritouring.it 

Partecipanti: max 40 persone 
Volontario TCI accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita Socio attivo Maria Cristina Ruggiero 328.8826562 (Fierro) 
Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione: il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. 
La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia. 
Il Club di Territorio di Benevento si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. 
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l’interesse delle nostre manifestazioni e quindi associarsi.