Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • La terra dei Soavi (Svevi) - visita guidata con il Club di Territorio di Belluno

La terra dei Soavi (Svevi) - visita guidata con il Club di Territorio di Belluno

Dove

Indirizzo evento: 
Soave
Porta Aquila, in Via Adami

Quando

Domenica 18 Marzo 2018
Ore 9.30

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
Ore 9.30 – ritrovo a Soave, al parcheggio gratuito di Porta Aquila, in Via Adami

Contatti

Organizzatore: 
Club di Territorio di Belluno
Telefono di riferimento: 
348 4940792
Indirizzo mail: 
lode50@libero.it
Recapito di emergenza: 
348 4940792
Console accompagnatore: 
Eldo Candeago
Presenza guida: 
Referente: 
Eldo Candeago

 

 

 

Club di Territorio di Belluno

 

Domenica 18 marzo 2018

La terra dei Soavi (Svevi)

 

 

Lo scenario è fantastico, specie quando una live ebruma copre le colline veronesi. Lì, sullo sfondo, appare un profilo di torri, spalti, mura merlate, feritoie. E' lo scenario di Soave dall'alto del suo colle. Il nucleo storico ha mantenuto il disegno urbanistico reticolato di origine medievale.

 

La città ha ricevuto dal Touring Club Italiano la Bandiera Arancione, riconoscimento di qualità turistico-ambientale.

 

 

Ore 9.30 – ritrovo al parcheggio gratuito di Porta Aquila, in Via Adami.

 

Programma della giornata

 

Affascinante borgo d’intatta fisionomia medievale, è città del vino. Dalle sue colline vengono le uve dell'omonimo vino, ma il paese è famoso anche per la maglia viaria del nucleo storico.

 

Chiesa di Santa Maria Assunta della Bassanella.

In una posizione preminente, nel borgo Bassano, sorge nell’XI secolo una cappella che fu consacrata nel 1098. Il Santuario attuale però è il risultato della ristrutturazione operata ad iniziare dall'anno del colera 1836. Dell'antichissima Chiesetta si conservarono l'iscrizione dedicatoria dell'anno 1098, alcuni bassorilievi, un affresco di S. Benedetto e S. Scolastica e due scodelle di marmo murate nella parete frontale interna, dove i devoti immettono la testa pregando Dio per guarire dal mal di capo.

  •  

Parrocchiale di San Lorenzo.

La chiesa, il cui assetto attuale risale a fine Ottocento, conserva opere cinquecentesche di Francesco Morone e Paolo Farinati. La pala piú importante è quella di Francesco Morone; raffigura San Rocco, la Vergine in trono con bambino, San Gioacchino e il Padre Eterno nella lunetta (1529).

 

Sulla piazza Antenna (cosiddetta perché vi era issato il vessillo di San Marco) si affacciano:

Palazzo Cavalli.

Eretto nel 1411 da Nicolò Cavalli, Capitano di Soave. In stile gotico - veneziano, con finestre trilobate ad arco acuto e sottostante loggia. Sulle colonnine centrali della trifora si notano bassorilievi raffiguranti la lucertola e lo scorpione, figure che si ricollegavano tematicamente al soggetto degli affreschi della facciata, non più visibili.

Palazzo di Giustizia.

Fu edificato in soli quattro mesi nel 1375 per volere di Cansignorio della Scala. Si presenta con una loggia a quattro portoni ad arco acuto di pietra sagomata e con finestre ogivali. Sopra il poggiolo in facciata, una statua in pietra della Vergine col Bimbo sulle ginocchia, affiancata da due figure affrescate di San Lorenzo e San Giovanni Battista.

 

Chiesa di Santa Maria di Monte Santo dei Padri Domenicani. Sorge lungo l’erta che porta al Castello. Nel maggio del 1443 Papa Eugenio IV concesse ai Domenicani la possibilità di costruire dentro le mura di Soave una chiesa e un convento. Fu riedificata nel medesimo secolo sotto la direzione di Fra' Giocondo, soavese d'origine e autore della loggia  in Piazza dei Signori a Verona. Sono visibili molti degli originali affreschi. Il convento attiguo è ora sede della biblioteca civica.

 

Castello. Risale al X sec. Rifatto da scaligeri e veneziani ha tre cortili cinti da mura e  il mastio trecentesco con base probabilmente romana. Il Maniero domina l’intero territorio e la cortina muraria circonda interamente l’antico borgo. Le Mura Scaligere sono intervallate da 24 possenti torri merlate “alla ghibellina”. Fu restaurato nelle sue «pristine forme» tra il 1889 e il 1897.

 

Altre informazioni utili: 

Club di Territorio di Belluno

in collaborazione con Comune di Soave, Bandiera Arancione

 

Info e prenotazioni:

Eldo Candeago - console TCI:

 

Quota di partecipazione:

€ 40,00 cdu (comprende pranzo, visite guidate, ticket castello e noleggio radiocuffie)

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club