Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • La Dispensa dell’Alpe

La Dispensa dell’Alpe

Dove

Indirizzo evento: 
Palafolgaria a Folgaria

Quando

Da Venerdì 22 Ottobre 2021 a Domenica 24 Ottobre 2021
La Dispensa dell’Alpe un weekend di convegni, masterclass e eventi per la valorizzazione dei prodotti a km zero del Trentino
 
 Il 22-24 ottobre si accendono i riflettori su un nuovo evento dedicato alla valorizzazione dei prodotti agroalimentari del Trentino attraverso una serie di convegni con relatori nazionali e internazionali, laboratori esperienziali legati ai prodotti del territorio dell’Alpe Cimbra e del Trentino, il “Mercato dei produttori” che raggrupperà gli operatori del Mercato della Terra di Slow Food Valle dell’Adige Alto Garda, della Strada del Vino e dei Sapori di Trentino e delle Terre Alte provenienti da diverse regioni italiane,  attività guidate alla scoperta dei luoghi di produzione –fattorie aperte, trekking del gusto, bike con gusto- e momenti di incontro quali masterclass per gli addetti del settore e gli appassionati e laboratori per  i più piccoli.
 
L’evento che si pone l’obiettivo di ripetersi tutti gli anni nel mese di ottobre rientra nelle attività organizzate dall’Apt Alpe Cimbra per la valorizzazione dei prodotti del Trentino, la sensibilizzazione di operatori e ospiti sull’importanza delle filiera agroalimentare quale asset per la conservazione e la sostenibilità del territorio. Produzioni trentine e turismo sono un tema su cui l’Azienda per il Turismo Alpe Cimbra ha deciso di fare focus in quanto elemento imprescindibile per un’offerta identitaria e ispirata ai principi della sostenibilità e del turismo slow.
Partner organizzativi Slow Food Trentino, la Comunità Slow Food per lo Sviluppo Agro-culturale degli Altipiani Cimbri e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.
 
L’evento è nato da una grande sinergia d’intenti tra il nostro territorio e la Comunità Slow Food che ha portato nel corso della primavera a dar vita ad un nuovo prodotto turistico “Alpe Cimbra Ecofriendly”, afferma Daniela Vecchiato direttore Apt Alpe Cimbra”, con il coinvolgimento di produttori, operatori del ricettivo e ristorazione. Creare rete è fondamentale per permettere a tutti gli operatori della filiera di crescere e di porsi sul mercato con un’offerta di qualità e fortemente distintiva. Abbiamo lavorato molto sulla formazione e continueremo a farlo in maniera strutturata per dotare i nostri operatori delle competenze necessarie per migliorare la loro competitività sui mercati, soprattutto come sistema di offerta del territorio, afferma ancora Daniela Vecchiato.
 
Il tema della sostenibilità è un must nel quale la nostra Apt, i Comuni di Folgaria Lavarone Luserna e della Vigolana e la Comunità di Valle degli Altipiani Cimbri sono impegnati da alcuni anni, afferma Nicola Port Presidente Apt Alpe Cimbra, e attraverso l’adesione ad Alpine Pearls abbiamo posto le basi per un percorso continuativo di adozione di tutte le buone pratiche necessarie affinchè l’Alpe Cimbra sia sempre più un territorio vocato alla sostenibilità.
 
“Come associazione ambientalista e movimento culturale  – sottolinea Tommaso Martini, portavoce regionale di Slow Food (e coordinatore del Club di Territorio di Trento e Rovereto) – la nostra associazione vuole dare il proprio contributo a cambiare il modello di produzione, distribuzione e consumo del cibo individuando nel cibo una chiave di lettura della realtà interconnessa con aspetti sociali, economici, ambientali e culturali.  Ragionare e ripensare le Terre è una delle sfide che dobbiamo affrontare. Sono territori che vanno preservati e valorizzati ma che, allo stesso tempo, devono affermare la propria collocazione all’interno della tanto auspicata transizione ecologica. Per questo sono fondamentali i momenti di confronto e riflessione programmati nel corso dell’iniziativa e il coinvolgimento di tutta la comunità dell’Alpe Cimbra perché un futuro è possibile solo ragionando come comunità”
 
Nelle giornate di sabato e domenica si svolgerà il “Mercato dei produttori” dove i protagonisti saranno proprio i produttori dell’Alpe e del Trentino con il frutto del loro lavoro e della loro professionalità: i prodotti a km 0. Chi frequenterà le bancarelle, che verranno allestite all’interno del PalaFolgaria, incontrerà chi lavora sul posto in un settore non facile che va dall’allevamento all’agricoltura di montagna. Un lavoro prezioso per la salvaguardia dell’ecosistema alpino e per la sostenibilità. Non a caso i produttori e il Mercato della Terra sono il perno fondamentale del progetto Alpe Cimbra Ecofriendly e del più ampio riconoscimento dell’Alpe Cimbra tra le Alpine Pearls, il consorzio internazionale che raduna alcune delle più belle località green delle Alpi. I produttori coinvolti proverranno da tutto il Trentino e l’offerta spazierà dai formaggi, al miele, ai piccoli frutti, alle conserve, agli ortaggi.
 
In questa edizione si potranno incontrare anche i produttori delle Terre Alte provenienti da alcune regioni italiane.
 
 
Programma:
 
Venerdì 22 ottobre
 
15.00 - 16,30 
Speach

Comunicare la montagna
a cura di Martina Manescalchi  - Teamwork
riservato agli operatori del ricettivo e della ristorazione
L’incontro con Martina Manescalchi, responsabile del settore editoriale, formatrice e consulente in web marketing, social media, ristorazione e brand reputation, sarà incentrato sulla promozione web e social per ristoranti e alberghi con un focus su come trasmettere in modo efficacie l’insieme di valori legati al turismo montano di qualità.

Masterclass
Dal Garda alle Dolomiti in 5 vini
A cura di Strada del Vino e dei Sapori del Trentino
Il territorio trentino è contraddistinto dalla varietà dei suoi paesaggi, ma anche dai diversi vitigni che colorano le sue vallate. Ecco quindi un momento didattico, guidato da un docente esperto di ONAV – sezione di Trento, tra i vini testimonial del Trentino: un vero e proprio “tuffo” nel gusto che permetterà di scoprire caratteristiche, curiosità ed evoluzioni riguardanti le bollicine Trentodoc, i bianchi Nosiola e Müller Thurgau ei rossi Teroldego Rotaliano e Marzemino
 
Sabato 23 ottobre
 
10,00 - 12,00 
Convegno inaugurale
Ripensare le Terre Alte: agricoltura, enogastronomia e turismo
La montagna oggi più che mai ha bisogno di essere rimessa al centro e diventare protagonista grazie a un ripensamento che crei una vera sinergia tra il mondo del turismo e le attività agrosilvopastorali per mezzo dell’enogastronomia di qualità. Le nuove frontiere del turismo richiedono esperienze autentiche che solo un territorio in cui vi sia armonia tra questi elementi può dare. Agricoltori, allevatori e artigiani del cibo diventano così custodi non solo delle tradizioni ma anche del paesaggio che viene poi trasferito nei piatti creando un legame indissolubile. Anche il nostro territorio può trovare in questo patto la chiave per essere sempre più protagonista di un turismo slow di qualità.
 
Intervengono Giovanni Miola, Marta Villa, Federico Bigaran, Paolo Betti, coordina Tommaso Martini.
 
 
Ore 12.00 – 13.00
Laboratorio

IL MIELE DI MONTAGNA
A cura di Alessandro Suffriti
Produttore di miele di alta montagna alpina Presidio Slow Food Alessandro Suffriti ci conduce in un viaggio nel mondo delle api spiegando l’importante legame con l’ambiente del mondo alpino, il loro ruolo fondamentale per salvaguardare la biodiversità e con essa la vita dell’uomo sulla terra. Una degustazione sensoriale del miele alpino ci farà scoprire questo importante prodotto dei nostri altipiani.
 
15.00-16.30
Laboratorio Vezzena e non solo: i formaggi dell’Alpe Cimbra

A cura di Francesco Gubert esperto assaggiatore e conoscitore delle valli trentine, Francesco Gubert ci accompagnerà in un percoso di degustazione di 5 tipologie di formaggio attraverso le quali esplorare l’Alpe Cimbra, le sue tradizioni, la storia e il paesaggio

17.00 - 19.00
Incontro
Road to mountains: i produttori delle Terre Alte
I produttori di eccellenze gastronomiche provenienti da diverse parti d’Italia si confronteranno sulle soluzioni adottate per cogliere le opportunità dell’agricoltura di montagna e affrontarne le criticità.
 
Esperienze che possono essere fonte di ispirazione per i progetti territoriali degli Altipiani Cimbri permettendo di individuare il miglior modo per valorizzare il lavoro di agricoltori, allevatori e artigiani del cibo creando una sinergia con il territorio, la cittadinanza e le strutture ricettive.
 
 
Domenica 24
 
10.00-11.00
Tavola rotonda
Le certificazioni come strumento di valorizzazione turistica
Qualità e sostenibilità sono ormai i valori qualificanti l’accoglienza turistica. Le certificazioni hanno l’importante compito di permettere di individuare in modo chiaro e autorevole le destinazioni che possono essere all’altezza delle sfide del turismo del furo.
Si confronteranno sul tema Andrea Bora, Certificazioni e Programmi Territoriali Touring Club Italiano, che ci parlerà delle Bandiere Arancioni e Tomaz Rogelj, direttore del Consorzio turistico di Bled che presenterà l'esperienza di Alpine pearls e della perla slovena sui temi della mobilità ecocompatibile e della sostenibilità.
 
 
11.30-13.00 
Masterclass
Dal Garda alle Dolomiti in 5 vini
A cura di Strada del Vino e dei Sapori del Trentino
Il territorio trentino è contraddistinto dalla varietà dei suoi paesaggi, ma anche dai diversi vitigni che colorano le sue vallate. Ecco quindi un momento didattico, guidato da un docente esperto di ONAV – sezione di Trento, tra i vini testimonial del Trentino: un vero e proprio “tuffo” nel gusto che permetterà di scoprire caratteristiche, curiosità ed evoluzioni riguardanti le bollicine Trentodoc, i bianchi Nosiola e Müller Thurgau ei rossi Teroldego Rotaliano e Marzemino
 
Ore 14.30 – 16.00
Laboratorio
L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA: ORO DEL TRENTINO
A cura di Associazione EvoTrentino
Tra le ricchezze del Trentino l’olio extravergine di oliva è un’eccellenza da valorizzare per diffonderne l’uso e la conoscenza. Siamo il territorio più a settentrione per la coltivazione dell’olivo, a cavallo del 46esimo parallelo che ne è il limite nord. L’associazione EvoTrentino propone una degustazione comparata di varie tipologie di extravergine per comprendere caratteristiche peculiari della monocultivar casaliva che caratterizza l’area del Garda Trentino.
 
 
Attività in programma:
 
Sabato 23 e domenica 24 ottobre Festa della Castagna a Centa San Nicolò
Domenica 24 ottobre ore 10.00: Trekking del Gusto a cura della Strada del vino e dei sapori del Trentino
Domenica 24 alle ore 10.00 Alla scoperta delle erbe spontanee
Sabato e Domenica Aziende agricole e fattorie aperte
Sabato e Domenica Trekking con le caprette a Maso Guez
Sabato e Domenica attività e laboratori per i bambini
Altre informazioni utili: