Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Festa della Pace e dei Diritti umani a Brisighella

Festa della Pace e dei Diritti umani a Brisighella

Dove

Brisighella

Quando

Da Sabato 16 Giugno 2018 a Domenica 17 Giugno 2018

Contatti

Telefono di riferimento: 
054681481 - Lella
Cellulare: 
3312244164 - Renzo
Indirizzo mail: 
anpibrisighella@libero.it

Un week-end all’insegna della pace, della musica e dell’impegno sabato 16 e domenica 17 giugno 2018 a Brisighella.
All'interno della 15° Festa della Pace e dei Diritti Umani l’ A.N.P.I. sezione “Giuseppe Bartoli” di Brisighella e l’ Associazione La Tua Mano Per La Pace con il patrocinio del Comune di Brisighella e della Provincia di Ravenna consegnano la seconda edizione del Premio Brisighella per la Pace e i Diritti Umani 2018 a Franco Vaccari, fondatore e presidente dell'Associaizone Rondine Cittadella della Pace (Rondine Cittadella della Pace nasce nel 1997 e svolge un ruolo attivo nella promozione del dialogo e della pace tramite l’esperienza concreta della World House, dove convivono studenti che provengono da aree di conflitto o post-conflitto e seguono un percorso di formazione sulla trasformazione dei conflitti).
 

PROGRAMMA

 

SABATO 16 GIUGNO

Alle 17,00 a Brisighella presso la Sala Polivalente del Complesso Cicognani in Viale Pascoli 1 si terrà un momento di approfondimento e di incontro intitolato “Rondine e la trasformazione creativa dei conflitti” con Franco Vaccari (nato ad Arezzo, è psicologo, fondatore e presidente dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace. Vive ad Arezzo, dove dirige il Nuovo Laboratorio di psicologia ed è stato docente al Liceo Socio-psico-pedagogico). Interverranno inoltre Manuella Markaj, vicepresidente di Rondine International Peace Lab; Mons. Giorgio Biguzzi, Vescovo emerito di Makemi (Sierra Leone) e 2 giovani della World House di Rondine.

A seguire conferimento a Franco Vaccari del Premio Brisighella per la Pace e i Diritti Umani 2018 istituito dall’A.N.P.I. e dalla Associazione La Tua Mano per la Pace.
 

La sera si farà festa con il concerto alle 21 al Teatro all’aperto di Via Spada dove sarà protagonista Luca Bassanese (cantautore e scrittore molto attivo nel sociale, Targa Meeting Etichette Indipendenti 2015 come miglior artista per la musica popolare, già vincitore Premio Recanati Musicultura e Attestato di Merito per l'Impegno Civile al Premio Nazionale “Marcello Torre”. Artista in sintonia con i movimenti ambientalisti e di impegno civile, le sue canzoni raccontano di un'Altra Italia e di un Nuovo Mondo Possibile).

 

DOMENICA 17 GIUGNO

Domenica 17 giugno a Cà Malanca, sede del Centro di documentazione della Resistenza, la Festa continuerà con la presentazione alle 10.30 del libro "Resistere era un dovere" con l’autore Carmelo Pecora e Valentina Giunta, presidente dell’A.N.P.I. di Bagnacavallo. Dopo il pranzo si potrà assistere alla performance della corale “CantarInsieme” con Canti di lavoro, di lotta, d’amore e d’anarchia e a seguire concerto del gruppo Mi Linda Dama (il gruppo nasce nel 2015 da tre musicisti con un comune amore per le sonorità e le culture mediterranee. Nel 2017 vincono il primo premio interpreti "Musica nelle Aie" al Castel Raniero Folk Festival e successivamente il "Premio nazionale Folk & World: nuove generazioni") .

Cà Malanca gestito dall’Associazione Ca’ Malanca si può raggiungere in auto o a piedi attraverso il Sentiero dei Partigiani con partenza alle 9.15 circa dalla Chiesa di Santa Maria in Purocielo (trekking organizzato dalle Guardie Ecologiche-Volontarie di Faenza con spiegazione storica della battaglia di Purocielo a cura di Roberto Renzi).