Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • CANTIANO FIERA CAVALLI 2019

CANTIANO FIERA CAVALLI 2019

Quando

Da Sabato 12 Ottobre 2019 a Domenica 20 Ottobre 2019

Contatti

Telefono di riferimento: 
Comune di Cantiano 0721 789936 (mattina)
Fax: 
0721 789106
Indirizzo mail: 
ufficioturismo@comune.cantiano.pu.it

CANTIANO FIERA CAVALLI 2019

43° Mostra Mercato del Cavallo -  36° Rassegna del Cavallo del Catria 

 

LA TRADIZIONALE “FESTA DEL CAVALLO” …

Chi dice Cantiano, pensa Turba del Venerdì santo, Piazza del Gusto con il pane di Chiaserna e l’amarena. 

Ma appena la terra comincia a profumare d’autunno, chi dice Cantiano, pensa Cavallo: la tradizionale festa del cavallo di ottobre.

Cantiano Fiera Cavalli 2019 si terrà i prossimi 12/13  Ottobre e la domenica successiva 20 Ottobre 2019.

Ricco il calendario di eventi, che vedranno la centralità del Cavallo, perno attorno al quale ruota tutta la manifestazione.

Totale è la sinergia tra associazione Allevatori del Cavallo del Catria, Centro ippico "La Badia", associazione "La Selva" e tutti gli operatori commerciali locali.

 

In programma: transumanza, rassegna del Cavallo del Catria, evoluzione morfologica e di impiego del Cavallo del Catria, dimostrazioni equestri di mountain trail, corteo e monta da lavoro storica, gare agonistiche, carrozze, attività e giochi per bambini all'area aperta, dimostrazione boscaioli, musica country, stand gastronomici di tutti i tipi.

 

… e anche una grande vetrina per GASTRONOMIA E TIPICITA’CANTIANESI 

 

E’ anche l’occasione è anche di presentare il Salone delle tipicità e gastronomia locali con pane di Chiaserna, farina di grano duro di Cantiano, visciole di Cantiano, birra del Catria,  tartufo e prodotti autunnali del territorio.

Presenti numerosi stand gastronomici con tipicità della tradizione e con il rinomatissimo polentone alla carbonara di Chiaserna.

 

 

Cavallo del Catria: Caratteristiche e storia

 Il cavallo del Catria prende il nome dalla sua area di origine il massiccio del Monte Catria, situato nel comune di Cantiano.

La sua origine è antica; già se ne trovano tracce dopo l’anno 1000 in documenti che citano la presenza a Fonte Avellana di allevamenti di cavalli “ad usum equitandi “, destinati ad un mercato signorile ed a rifornire le cavallerie delle signorie limitrofe , più tardi, del Ducato d’Urbino.

Nel ceppo indigeno sono state introdotte nel tempo diverse linee di sangue. I contatti con la maremma grossetana, legati alle attività dei carbonari, hanno favorito l’introduzione di sangue maremmano. Ha subito inoltre l’influenza del Croato, del Franches Montagnes, mantenendo caratteristiche di robustezza e frugalità necessarie alla sopravvivenza nel pascolo brado di montagna.

Sino alla metà del secolo scorso, l’area del monte Catria era zona di reclutamento quadrupedi da parte dell’esercito italiano.

Inoltre questo cavallo ha servito l’uomo trasportando a soma ogni genere di materiale: carbone, legna, fieno, bigonci di mosto, cereali.

Dalla metà degli anni ‘90 sono stati attuati programmi di selezione e miglioramento della razza, finanziati dalla REGIONE MARCHE, ASSESSORATO ALL’AGRICOLTURA, con la collaborazione scientifica dell’ Università di Camerino, Facoltà di Veterinaria. 

Il cavallo del Catria grazie alle sue caratteristiche morfologiche e alla sua provata attitudine al lavoro è particolarmente adatto al Turismo Equestre.

 

CANTIANOfieraCAVALLI, le origini

Le origini della fiera di Chiaserna si perdono nel tempo, di certo sappiamo che fino agli anni sessanta del secolo scorso ricadeva il lunedì successivo alla terza domenica di settembre  detta domenica della “Madonna delle Candele” che ancora oggi viene ricordata come festa sacra paesana.

 

 Nel territorio del comune di Cantiano per tradizione vi erano moltissime unità familiari che praticavano la professione di mulattiere, professione che ancora oggi esiste in modo molto consistente in rapporto ai paesi limitrofi. Il fatto che a Cantiano  risedessero moltissimi mulattieri ha comportato da sempre l’allevamento del cavallo per il lavoro someggiato che per la procreazione di muli, e quindi nel territorio vi era e vi è ancora un alto numero di piccoli allevatori di cavalli che nel periodi di alpeggio venivano inviati ai pascoli montani. Con la costituzione dell’Azienda Speciale consorziale del Catria la prassi dell’alpeggio è stata istituzionalizzata programmando l’attività per il pascolo di alta quota e per l’alpeggio a partire dall’ultima domenica di maggio fino alla seconda domenica di ottobre.

 

Questo ha suggerito agli amministratori in accordo con gli allevatori di spostare la fiera di Chiaserna al secondo Week end di ottobre in coincidenza della fine dell’alpeggio e quindi riportare a valle gli animali dando così agli allevatori la possibilità di commercializzare il loro prodotto, questo ad iniziare dalla fine degli anni sessanta e tutt’oggi ancora viene praticata questa tradizione, tradizione che nel tempo ha portato delle grandissime innovazioni.

 

Il Centro Ippico LA BADIA di Loc. Chiaserna

 Il Centro ippico LA BADIA, partner della CANTIANO fiera CAVALLI, offre il meglio per coloro che vogliono iniziare l’equitazione per sport e piacere.

Si organizzano passeggiate a cavallo nel massiccio del Catria con guide specializzate, si addestrano e domano giovani cavalli per la monta-western. Il centro, inoltre, propone la formazione professionale con corsi specifici dove vengono rilasciati brevetti e attestati per addetto di scuderia, guida di turismo equestre e ambientale, operatori di centri agrituristici, preparatori di giovani cavalli da destinare alla monta-western o all' ippoterapia. 

 

Da qualche anno, il Centro è diventato un punto di riferimento nella disciplina del MOUNTAIN TRAIL (www.centroippicobadia.it/).

 

Info: Comune di Cantiano/Uff. Turismo 0721 789936 (mattina) - www.cantianoturismo.it - FB Cantiano fiera Cavalli - FB Cantiano Turismo