Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Appia Day - Capua: dal Centro Storico alla Reale Sala d'Armi

Appia Day - Capua: dal Centro Storico alla Reale Sala d'Armi

Dove

Indirizzo evento: 
81043 Capua CE
Corso Appio Capua (CE)

Quando

Domenica 18 Ottobre 2020
dalle ore 10 alle ore 13

Ritrovo

Come arrivare: 

Ore 10.00 : Raduno dei partecipanti (mezzi propri) presso il Monumento al Placito Capuano - nei pressi della Chiesa di San Salvatore a Corte - sito Aperti per Voi del Touring Club Italiano - via dei Principi Longobardi - 81043 Capua (CE).

Ora di ritrovo: 
ore 10

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio Terra di Lavoro
Cellulare: 
334.6825871
Indirizzo mail: 
ugo.dalpoggetto@gmail.com
Recapito di emergenza: 
Ugo Dal Poggetto 334.6825871
Console accompagnatore: 
socio attivo e coordinatore Aperti per Voi / Capua Ugo Dal Poggetto
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
locali

In esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano, in occasione della terza edizione dell'Appia Day curata dal Touring della Campania, una giornata dedicata ai luoghi storici, artistici e archeologici della città di Capua.

In collaborazione con il Comune di Capua e l'Associazione Capua Sacra.

Capua: sita in un’ansa del Volturno è l’erede diretta della gloriosa antica Capua Etrusca Sannita e Romana distrutta dai Saraceni nell’841 d.C. L’intera “civitas”, al seguito del conte longobardo Landone, nell’856, si insedia nel sito dell’antica “Casilinum” continuando la sua storia sempre nel nome di Capua. Qui, ancora oggi, nonostante le distruzioni di guerre e terremoti, il Centro Storico conserva il patrimonio prezioso del grande passato nelle pietre dei suoi palazzi e chiese, nelle testimonianze tangibili dei Principati Longobardi e Normanni, nei resti del Castello di Federico II che la definì “chiave del regno”, nei portali e negli archi catalani e aragonesi, nella cinta bastionata coronata dal Castello di Carlo V, nella singolare Sala d’Armi borbonica e nelle preziose e uniche collezioni del Museo Campano e, infine, negli affreschi benedettini della Basilica di S. Angelo in Formis.

Chiesa di San Salvatore a Corte: nello spazio urbano una volta occupato dalla Corte dei Principi Longobardi, la Chiesa di San Salvatore fondata, secondo la tradizione, nel  960 dalla principessa longobarda Adelgrima, è la più imponente delle tre chiese a Corte del quartiere. Gli archi in facciata, le proporzioni architettoniche e numerosi elementi (come i capitelli ornamentali longobardi, il pulpito, la lastra in pietra dell'altare) immergono il visitatore in un'atmosfera altomedievale assai peculiare.

La Chiesa di San Salvatore a Corte, assieme alle Chiese di San Giovanni e San Michele a Corte, nell'ambito del Progetto Aperti per Voi, sono aperte ai visitatori, dai Volontari del Touring di Capua, tutti i sabati e tutte le domeniche dalle 10,00 alle 13,00.

Chiesa di San Domenico: la fondazione della chiesa risale alla metà del XIII secolo. Attualmente la chiesa mostra la sua veste settecentesca di influsso di Domenico Antonio Vaccaro (1678-1745). La navata unica, con cappelle laterali, conserva numerose opere d’arte tra cui lo splendido bassorilievo cinquecentesco in marmo della quarta cappella a destra raffigurante l’Annunciazione, quello della quarta cappella a sinistra con Cristo risorto tra San Francesco e Sant’Antonio di Padova, la tela di Nicola Vaccaro (1634-1704) rappresentante la Circoncisione del 1680 circa della terza cappella a sinistra. Alla chiesa era annesso un convento domenicano che nel 1806 fu destinato ad usi militari e poi completamento distrutto nel 1947.

Chiesa della Carità: costruita nel 1697 con annesso convento e Monte di Pietà. La fabbrica costituisce uno degli esempi meglio riusciti di architettura tardo barocca a Capua. Di grande qualità spaziale è la facciata in stile borromiano, originale il tiburio che ingloba la cupola e che si trasforma in un belvedere, aperto in giro da finestre, da cui le monache potevano contemplare la città. L’interno a pianta ovale e rivestito da stucchi nel gusto di Domenico Antonio Vaccaro, reca in giro gelosie e cantoniere intagliate e dorate, conserva in parte il pavimento maiolicato originale e gli altari marmorei.

Reale Sala d’armi: la chiesa di San Giovanni delle Monache fu fondata nel X secolo e tenuta dai benedettini. Nei secoli successivi fu più volte rimaneggiata fino ad arrivare all’attuale conformazione nel 1737 e consacrata nel 1753 sotto la direzione di Domenico Antonio Vaccaro. Negli anni 1830-43 fu trasformata in Sala d’Armi. L’esecuzione dell’adattamento fu affidato al colonnello Gennaro Loiacono che trasformò l’esterno mediante un portale bugnato e dei trofei d’armi in stucco, mentre il tamburo ottagonale risale alla chiesa settecentesca e corrisponde alla parte superiore dell’interno, a pianta centrale, con cappelle ornate da semplici fasci di stucco in piccola parte visibili. Negli spazi centrali il Loiacono costruì all’interno dell’edificio un incredibile ed eccezionale struttura lignea dove venivano conservate le armi. Essa, integralmente conservata, consta di una serie di ripiani che si sviluppano al centro e lungo le pareti, fino alle volte, raggiungibili attraverso un razionale sistema di scale, concepite per consentire la più veloce presa delle armi poste sulle rastrelliere, senza che gli addetti si ostacolassero fra loro.

Altre informazioni utili: 

ATTENZIONE: LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGE NEL RIGOROSO RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E LOCALI DI CONTENIMENTO DELLA PANDEMIA, VIGENTI ALLA DATA DELLA MANIFESTAZIONE, ALLE QUALI I SINGOLI PARTECIPANTI SI DEVONO ATTENERE.

Programma

# Ore 10.00 : Raduno dei partecipanti (mezzi propri) presso il Monumento al Placito Capuano - nei pressi della Chiesa di San Salvatore a Corte - sito Aperti per Voi del Touring Club Italiano - via dei Principi Longobardi - 81043 Capua (CE).

Passeggiata guidata dalla Corte dei Principi Longobardi (col Monumento alla Lingua e le Chiese di San Salvatore e  San Domenico) al corso Appio tra Palazzi e Chiese con le pietre dell'Antica Capua incastonate nel basamento, terminando alla Reale Sala d'Armi borbonica dopo aver ammirato dall'alto del Belvedere della Chiesa settecentesca della Carità il panorama del Corso Appio coi suoi storici monumenti.

# Ore 13.00 : Termine della manifestazione.

Quota di partecipazione:

5,00 euro a persona - Pagamento il giorno della visita.

Prenotazioni: a mezzo email ugo.dalpoggetto@gmail.com oppure a mezzo telefono 334.6825871

Trasporti: mezzi propri

Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: socio attivo e coordinatore Aperti per Voi / Capua Ugo Dal Poggetto  334.6825871

Guide: locali

Partecipanti: max 40 persone

La quota comprende: La visita guidata come descritta,  l’assistenza del Volontario Touring accompagnatore, le assicurazioni per la responsabilità civile.

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione: Le prenotazioni sono aperte.

Il Volontario Touring Accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario.

La manifestazione si effettua anche  in caso di pioggia.

Il Club di Territorio Terra di Lavoro del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.

Sono ammessi  i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni e, quindi, associarsi.