Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Alla scoperta dell'isola d'Elba e dell'isola di Pianosa

Alla scoperta dell'isola d'Elba e dell'isola di Pianosa

Dove

Indirizzo evento: 
isola d'Elba e Pianosa
Arcipelago Toscano

Quando

Da Domenica 9 Settembre 2018 a Lunedì 10 Settembre 2018

Contatti

Organizzatore: 
Consoli di Grosseto
Telefono di riferimento: 
0566/58636
Indirizzo mail: 
consumi.tci@gmail.com
Console accompagnatore: 
Console Mino Consumi
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
Console Mino Consumi
Referente: 
Agenzia Farolito Travel, Follonica (GR)

La splendida capitale dell' Arcipelago Toscano, e il "Principato dell' Isola d'Elba" creato per l'esilio di Napoleone Bonaparte, che vi soggiorno' per dieci mesi dopo la battaglia di Lipsia e il trattato di Fontainbleau.
La lunga storia dell’isola d’Elba (per i romani: ILVA) risale a epoche pre-romane con gli insediamenti dei Liguri e poi degli Etruschi.
È la più grande delle isole dell'​​Arcipelago Toscano​, la terza più grande d'Italia (223 km²). Ricchissima di giacimenti di ferro, l'Isola d'Elba rese possibile il sorgere della civiltà Etrusca, la quale costruì vari villaggi d'altura fortificati, di cui rimangono tuttora le tracce.
L’isola porta poi significative testimonianze della presenza romana e, dopo la caduta di Roma, divenne territorio degli Ostrogoti e nel 610 d.C. dei Longobardi. Quindi territorio della Repubblica di Pisa
Offre un favoloso mix di attività culturali (i castelli e le cittadine in altura, ad esempio) e ricreative (escursioni, mountain bike, nuoto, immersioni subacquee e attività da spiaggia).
Il programma prevede per il 9 settembre una passeggiata nel Centro storico della Capitale dell’Isola​.​ Visita alla​  zona del Faro e dei Forti medicei,  quindi la “Villa dei Mulini”, residenza ufficiale  dell’ Imperatore Napoleone Bonaparte che qui arrivo il 3 maggio 1814,  avendo scelto quest’isola per il suo esilio dopo la rovinosa battaglia di Lipsia . A seguire,  la visita dell’altra residenza dove visse l’Imperatore:  “Villa San Martino’’ la sua residenza estiva. Pernottamento nell'Isola..

 

Il 10 settembre visita all'isola di Pianosa
Altra perla del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano l’isola è interamente sottoposta a tutela ambientale. Abitata fino a pochi anni fa anche da più di 2000 persone, dal 1998, anno di dismissione del carcere, la popolazione residente si è ridotta ad un piccolo nucleo di 10/15 detenuti più il personale di vigilanza. 
Questa “densità” così particolare rende l’isola un luogo magico da poco aperto al turismo. Ciò ha permesso di mantenere inalterato gran parte del patrimonio naturale dell'isola, interessato anche da coltivazioni agricole condotte dai reclusi della struttura carceraria.
La vegetazione che ricopre Pianosa è una tipica macchia mediterranea di ginepro fenicio, rosmarino, lentisco, cisto e lo spazzaforno, raro arbusto amante dei terreni poveri e prevalentemente rocciosi
L'isola di Pianosa, tra le isole dell'Arcipelago Toscano, è quella più vicina all'Isola d'Elba e fa parte del Comune di Campo nell'Elba. Deve il suo nome Pianosa, per gli antiche Planasia, al caratteristica che più la contraddistingue, cioè il fatto di avere un territorio quasi totalmente pianeggiante. La sua maggiore elevazione infatti raggiunge solo 29 metri slm.

 

Pernottamenti in zona e possibilità di prolungare il soggiorno.

Il programma definitivo e dettagliato per le visite sarà disponibile per la fine di luglio

Altre informazioni utili: 

 

 

per informazioni e prenotazioni
Console Mino Consumi 
consumi.tci@gmail.com
Agenzia Farolito Travel, Follonica (GR)
 Tel. 0566/58636