Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • A Pavia per conoscere Bernardino Lanzani da San Colombano

A Pavia per conoscere Bernardino Lanzani da San Colombano

Dove

Indirizzo evento: 
Piazza San Teodoro, 3, 27100 Pavia PV, Italia

Quando

Domenica 24 Febbraio 2019
Ore 15,00 inizio della visita guidata

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
Ore 14.50 Ritrovo davanti al sagrato di San Teodoro

Contatti

Organizzatore: 
Club di Territorio di Pavia
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
Dott.ssa Alice Flauto

Pavia è impreziosita da alcune importanti opere di un pittore lombardo, allievo del Bergognone, che operò tra la fine del Quattrocento ed i primi decenni del Cinquecento: Bernardino Lanzani.

In un’epoca contraddistinta da sommi maestri, citiamo fra tutti Leonardo e Raffaello, egli entrò in contatto con diverse scuole pittoriche e dovette conoscere a Milano e Pavia Bramante e lo stesso Leonardo, senza peraltro aderire ad una specifica tendenza.

Pur riprendendo gli schemi della scuola lombarda, il Lanzani cercò di elaborare una propria espressione pittorica.

L’evento, proposto dalla Dott.ssa Alice Flauto, si apre nel pomeriggio presso la chiesa di San Teodoro, dove verrà illustrato lo stupendo affresco “a volo d’uccello” della Pavia cinquecentesca.

Originariamente furono realizzati due affreschi della città, attualmente collocati nella controfacciata di sinistra e sulla parete della prima campata sinistra, dietro il battistero, raffiguranti l’antica ed interessantissima veduta di Pavia (1522) a commemorazione della difesa della città da parte di Federico Gonzaga nell’ assedio francese.

La versione definitiva, staccata dalla parete nel 1956, costituisce uno straordinario ritratto della città dell’inizio Cinquecento: vista dall’ alto e descritta minuziosamente con le torri, gli edifici civili e religiosi, le piazze, le strade ed il ponte coperto, le imbarcazioni e le lavandaie sul fiume. In primo piano campeggia la maestosa figura di Sant’ Antonio abate.

Si prosegue quindi verso Santa Maria del Carmine, dove verrà analizzata un’altra insigne opera del Lanzani, la grande pala a tempera su tavola, disposta nel transetto sinistro di fronte all’altare dell’Immacolata, raffigurante la Madonna col divin Bambino, databile agli inizi del XVI sec. (ca. 1515).

Gesù bambino è rappresentato in piedi su un plinto classico, recante un medaglione in bronzo con un monumento equestre che sembra alludere alla statua equestre del Regisole, simbolo di Pavia.

Ai lati sono disposte Sant’Anna e la Vergine, Giovanni evangelista e Gioacchino; in primo piano due piccoli angeli musicanti.

I due riquadri nella sezione inferiore della pala narrano l’incontro di Gioacchino con Anna e la nascita della Vergine.

I piccoli tondi laterali contengono i ritratti di due carmelitani: Sant’Angelo martire e sant’Alberto di Sicilia.

Il percorso, che si snoda sullo sfondo di due splendide chiese caratterizzanti due importanti periodi storici, il romanico lombardo del XII secolo ed il gotico lombardo del XIV secolo, ci permette una prima riscoperta di un pittore lombardo che tanto illustrò la nostra città.

Informazioni e prenotazioni :

Touring Club Italiano – Club di Territorio di Pavia : Tel. 340 2289296

Pagina FB : CLUB DEL TERRITORIO PAVIA

Altre informazioni utili: 

In allegato locandina dettagliata della visita guidata.