Istituito nel 1973, il Parco Nazionale dei Monti Bieszczady è dal 1992 nella lista delle Riserve della Biosfera dell'Unesco. Tutela la parte occidentale di questa catena che, spopolatasi nell'immediato dopoguerra, è tornata allo stato selvatico, ridivenendo regno di lupi, orsi, bisonti, gatti selvatici, linci, cervi e, reintrodotti alcuni anni fa, di castori. Le cime più elevate non arrivano ai 1400 metri e i boschi, soprattutto faggete, sopra i 1200 metri lasciano il posto a immensi prati. Luogo ideale per passeggiate ed escursioni nella natura, fra le attrazioni turistiche del parco ci sono anche un bacino artificiale, impianti sciistici e una ferrovia dalla quale si ha una bella panoramica su questo splendido territorio.