Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Destinazioni
  • Capo Colonna
  • Localita
  • Santuario di Hera Lacinia, Capo Colonna, localita, Archeologia

Santuario di Hera Lacinia

localita

SP 50 88900 Capo Colonna (KR)
0962934814
Secondo antiche fonti il santuario, circondato da un vasto bosco sacro, conobbe ricchezza e splendore quando giungevano qui navi provenienti dalle isole dell’Egeo, dall’Anatolia e dall’Africa settentrionale per rendere omaggio alla dea, protettrice dei vincoli familiari. All’interno del recinto sacro che delimita l’area del santuario, oltre al tempio dorico, innalzato nel 500-475 a.C., si riconoscono vari edifici legati al culto, disposti a nord e a sud della via sacra ravvisabile presso il propileo d’accesso: sono venuti alla luce il katagogion, ricovero per i pellegrini risalente alla fine del iv secolo a.C., l’hestiatorion, edificio per i banchetti rituali di età repubblicana, e una domus di età romana con un mosaico che reca nomi dei magistrati, già rinvenuto dall’Orsi. Del celebre tempio periptero esastilo, in origine impreziosito da statue e decorazioni, saccheggiato da Annibale, dai romani e dai pirati, devastato dai terremoti e utilizzato come cava di materiale per la costruzione del porto vecchio di Crotone (inizi del XVI secolo), rimangono soltanto il poderoso stilobate a più livelli, composto da blocchi di pietra squadrata, e un’unica colonna dorica, splendida nella sua solitudine. Da scavi recenti sono emerse le fondazioni del thesauròs, luogo dove si raccoglievano le preziose offerte alla dea: lo testimoniano gli oggetti qui rinvenuti e ora esposti al Museo archeologico di Crotone, che rappresentano solo la piccola parte rimasta dell’immenso tesoro.
Informazioni
Condizioni di visita: ingresso gratuito

Scrivi la tua recensione