Scopri il mondo Touring

Manduria

localita

Manduria (TA)
Centro agricolo molto noto per la produzione di olio e vino (rinomato è soprattutto il Primitivo), nell'antichità fu strenua avversaria della Taranto magnogreca e non perse mai la sua fiera identità messapica. Ancora oggi è rimasta, infatti, legata a una chiara matrice salentina, leggibile sia nell'idioma locale sia nella presenza di emergenze barocche, sia nella tradizione di vivacità culturale.
Fortificata e protetta da poderose mura megalitiche (che si possono visitare poco fuori dell'abitato), vanta origini che risalgono alla preistoria, come testimoniano i resti di un villaggio neolitico alla periferia della città; riuscì a respingere l'assedio di Archidamo re di Sparta, che, chiamato in soccorso dai tarantini, sarebbe perito nella battaglia del 338 a.C. Cedette, però, ad Annibale nel 212 a.C. e poi a Quinto Fabio Massimo, che si impadronì di un ricco bottino. Venne infine distrutta da Totila nel 547 d.C. Fu Ruggero I d'Altavilla a ricostruirla nel 1090, e a darle il nome di Casalnuovo che conservò fino al 1789, quando Ferdinando I di Borbone le restituì quello più antico di Manduria.

Scrivi la tua recensione