Scopri il mondo Touring

Palazzo del Quirinale

localita

piazza del Quirinale 00100 Roma (RM)
0646991-0639967557
Da Martedì a Domenica 9.00/16.00; chiuso il lunedì e il giovedì
Eretto nel Cinquecento sul luogo della quattrocentesca villa del cardinale Oliviero Carafa e poi del cardinale Ippolito d'Este come residenza estiva dei papi, fu ingrandito da Domenico Fontana, Flaminio Ponzio, Carlo Maderno e Gian Lorenzo Bernini; sotto Alessandro VII, Pietro da Cortona eseguì le decorazioni pittoriche, Clemente XII completò l'edificio e Benedetto XIV ne arricchì i giardini. A partire da Clemente VIII (1592) fu sede papale fino al 1870, quando divenne reggia dei Savoia; del 1947, infine, è la residenza del presidente della Repubblica. La facciata, eretta dal Fontana per Sisto V (1589) nelle austere forme del tardo Rinascimento, è a due piani, con finestre a piattabanda e timpano, ed è animata dal portale del Maderno (1615) con colonne sorreggenti un ricco timpano; al di sopra è la loggia delle Benedizioni (1638) di Bernini. Il torrione circolare, pure di Bernini (1626), movimenta la compatta facciata sulla sin., mentre a destra emerge il lato breve della sopraelevazione della Manica Lunga. All'interno, il vasto cortile, nelle rigide e severe linee della Controriforma, accoglie sulla sin. un portico; in fondo è il palazzetto cinquecentesco del Mascherino (sua la scala a chiocciola a colonne doriche binate), con doppia loggia a cinque arcate serrata da due avancorpi, derivato dal tipo della coeva villa suburbana. Nel seicentesco scalone d'Onore, Cristo in gloria di Melozzo da Forlì (dalla basilica dei Ss. Apostoli). Nella cappella Paolina (Carlo Maderno, 1617), delle stesse dimensioni di quella Sistina in Vaticano, ricca volta a botte con cassettoni in stucco dorato di Martino Ferrabosco. Nella cappella dell'Annunciata (1610, su disegno del Ponzio), con aula quadrata e cupola ellittica, affreschi di Guido Reni. Nella sala del Diluvio, affreschi di Antonio Carracci. Nella sala del Balcone, Partenza e Trionfo di David di Pietro da Cortona. Nel salotto di S. Giovanni Battista, S. Giovanni Battista attribuito a Giulio Romano. Al patrimonio del palazzo appartengono anche circa 261 arazzi di fattura italiana, fiamminga e francese (sec. XVI-XIX). La domenica pomeriggio, presso il Palazzo del Quirinale, si svolge il tradizionale Cambio della Guardia d'Onore, seguito dal concerto bandistico. La matrice dei magnifici giardini è costituita dal reticolo di viali della villa del cardinale d'Este; attrattiva della zona inferiore del complesso è la singolare fontana dell'Organo, creata da Clemente VIII sul luogo di un ninfeo e completata nel 1596; in un punto panoramico, l’elegante palazzina settecentesca della Coffe House, fu voluta da Benedetto XIV.
Informazioni
Metro: Repubblica (B)

Condizioni di visita: ingresso a pagamento

Scrivi la tua recensione