Scopri il mondo Touring

Arco di Giano

localita

piazza della Bocca della Verità 00100 Roma (RM)
Il monumento, forse l'«arcus Constantini» menzionato dalle fonti antiche, occupa il centro di via del Velabro. È costituito da quattro piloni, con nucleo di calcestruzzo e rivestimento di marmi (molti di spoglio), che sostengono volte a crociera con funzione di passaggio coperto («ianus»); i piloni sono ornati all'esterno, sopra un alto zoccolo, da due ordini di piccole nicchie con calotta a conchiglia, destinate forse in origine a statue e inquadrate da colonnine su mensole; sulle chiavi degli archi, a rilievo, raffigurazioni assai consunte di Roma e Giunone (sedute) e di Minerva e Cerere (in piedi, anche se la loro identificazione è incerta). Nel Medioevo il monumento, eccellente documento del gusto del sec. IV per i prospetti d'ingresso ornati di nicchie tra colonne pensili, fece da base a una torre fortificata dei Frangipane, demolita nel 1827 assieme ai resti, allora non riconosciuti, dell'attico originario dell'arco, che era in mattoni rivestiti di marmo. Alle spalle dell'arco è la chiesa di S. Giorgio in Velabro, antica diaconia (sec. V-VI) dedicata da Leone II a S. Sebastiano; la semplice facciata romanica, aperta da un oculo, è preceduta da un portico architravato su colonne ioniche e robusti pilastri; il campanile di forme romaniche, presenta cinque piani articolati da cornici e trifore (sec. XI-XII).
Informazioni
Metro: Circo Massimo (B)

Scrivi la tua recensione