Scopri il mondo Touring

Palazzo Pallavicini Rospigliosi

localita

via XXIV Maggio 43 00100 Roma (RM)
0683467000
Sorto sul luogo delle terme di Costantino, l'ultimo grande impianto pubblico antico, conserva il celebre affresco di Aurora di Guido Reni. Commissionato dal cardinale Scipione Borghese a Flaminio Ponzio (1605) e completato da Carlo Maderno (1616), il palazzo appartenne al cardinale Giulio Mazzarino e ai suoi eredi che lo ampliarono, e nel 1704 fu acquistato dai Pallavicini Rospigliosi, che tuttora lo detengono. Il casino Pallavicini è una graziosa loggetta con tre ambienti di cui il centrale arretrato: al soffitto del salone centrale, Aurora di Guido Reni (1614); alle pareti, Trionfo dell'Amore e della Fama, fregio di Antonio Tempesta, e le Quattro Stagioni di Paul Brill. Nelle stanze adiacenti, Rinaldo e Armida di Giovanni Baglione (1614) e Combattimento di Armida del Passignano. Dietro il palazzo che ospita la Galleria Pallavicini, sulla sin., in un secondo giardino è un ninfeo detto «Il teatro»; la decorazione della vicina loggia delle Muse si deve ad Agostino Tassi (quadrature) e Orazio Gentileschi (muse e Concerto di musici).
Informazioni
Metro: Cavour (B)

 Apertura: lunedì-domenica a richiesta; i giorni e gli orari di apertura possono subire variazioni. Apertura/Chiusura annuale: sempre aperto
Condizioni di visita: ingresso gratuito

Scrivi la tua recensione