Scopri il mondo Touring

Museo Querini Stampalia

localita

Castello 5252, campo S. M. Formosa 30122 Venezia (VE)
0412711411
Il palazzo, costruito intorno al 1528 dai Querini, si adegua col fronte principale alla curva del rio. Dal 1869 è sede dell’omonima Fondazione, istituita per volere dell’ultimo discendente, che gestisce il patrimonio dell’antica famiglia: oltre alla Biblioteca (con 300000 volumi), la casa-museo, ricca di una cospicua raccolta di arredi e opere d’arte veneziana dal XIV al XX secolo. Nei primi anni ’60 del Novecento Carlo Scarpa disegnò il sottile ponte in ferro per cui allora si accedeva – dal campiello – all’edificio, progettando anche la raffinata sistemazione del pianoterra (guidata dall’idea dell’incanalamento e dialogo con l’acqua alta) e del giardino (1959-63). Oggi, dopo la profonda riorganizzazione del palazzo, nel frattempo ampliato, cui ha posto mano a partire dal 1993 Carlo Botta, gli spazi di Scarpa sono inclusi nel museo. Botta ha spostato l’ingresso su campo S. Maria Formosa e fatto di una corte medievale coperta la hall attorno alla quale si articolano i servizi. Al secondo piano della casa-museo, isolata in un piccolo ambiente, spicca la Presentazione di Gesù al Tempio di Giovanni Bellini (1465/1470), opera simbolo della Fondazione, d’impronta mantegnesca. Accanto a notevoli tele di Palma il Vecchio (Ritratto di un uomo) e di Giambattista Tiepolo (Ritratto di un Dolfin), nelle sale dai ricchi arredi settecenteschi emergono il nucleo delle opere coeve di Pietro Longhi – trenta telette (I Sacramenti, la Caccia in valle, la Caccia all’anatra in Laguna) di preziosa cronaca di costume – e la serie dei 67 dipinti delle Feste veneziane in cui Gabriel Bella illustra la vita e il divertimento pubblico in città, con piacevole vena popolaresca.
Informazioni
 Apertura: lunedì chiuso, martedì 10-18; mercoledì 10-18; giovedì 10-18; venerdì 10-18; sabato 10-18; domenica 10-18. Apertura/Chiusura annuale: sempre aperto
Condizioni di visita: ingresso a pagamento

Scrivi la tua recensione