Scopri il mondo Touring
  • Community

VICOLO DI SANTA CHIARA -un angolo medievale nel castello di Sassoferrato (AN)

Autore:Dino Ruzziconi
Concorso chiuso!

Immagine dal concorso Borghi d'Italia

Sassoferrato sorge presso le rovine dell’antica città di Sentinum, dove nel 295 a.C. si svolse la “Battaglia delle Nazioni” che sancì la vittoria dei Romani contro la lega dei Gallo-Sanniti. Nel 1150, un conte di nome Atto, proveniente dal Castello di Galla, presso Genga, fondò un castello, a cui dette il nome di Sassoferrato. Il castello non tardò a diventare un paese, poiché i discendenti dei vecchi sentinati vi costruirono le loro case con materiale preso dalla vecchia città. Il Paese fu soggetto ai Conti Atti fino al 1460, quando diventò libero comune, assumendo da subito la fisionomia di città fortificata che doveva avere imponenti mura di cinta, delle quali ancora oggi rimangono resti evidenti. Sassoferrato oggi, Borgo e Castello, è cittadina notevolmente ricca di opere d'arte, a cominciare dalla chiesa di S. Croce, costruita nel secolo XII in stile romanico con materiale romano proveniente dall'antica Sentinum. Aggiunte gotiche vi furono fatte nel '200, affreschi nel '300; vi è anche conservato un polittico di Antonio da Fabriano. Gotica era anche, con l'annesso grazioso chiostro, la trecentesca chiesa di S. Francesco (poi trasformata nel '600) con affreschi coevi e un Crocifisso di scuola riminese del '300. Al medesimo sec. XIV appartengono gli avanzi della Rocca e il palazzo del comune (poi modificato) in cui è anche il materiale romano che servì a costruire il ponte medievale fuori della porta di Borgo.un museo notevole per la preziosa raccolta di reliquiarî in gran parte fiamminghi dei secoli XIV e XV e per i frammenti di scavo provenienti dalla distrutta Sentinum, da cui proviene

Lascia un commento