Scopri il mondo Touring

Voci del territorio

In ogni parte d'Italia il Touring vive e opera grazie ai Soci

Sicilia

Benvenuti!
Qui trovate gli aggiornamenti sulle attività Touring in Sicilia e potete pubblicare i vostri post, contribuendo al dibattito sui temi turistici, culturali e ambientali della regione.
Tornate a trovarci! 

I tesori del territorio metropolitano: Abbazia di San Filippo di Fragalà a Frazzanò

Leone Saija
Mercoledì, 30 Novembre, 2016

Frazzanò è sede dei più antichi monasteri basiliani della Sicilia, L'abbazia di S. Filippo di Fragalà. L'edificio sorge a circa 2 Km. Dal paese, fu fatto costruire dal conte Ruggero e dalla consorte Adelasia nel 1090, e fu centro importante di culture e di ricerche agiografiche. Oggi il monastero non ospita più i frati.

I luoghi incantevolli di Messina. Monumenti da aprire. Il forte di San Salvatore

Leone Saija
Giovedì, 24 Novembre, 2016

Il Forte è situato sulla punta della falce e venne realizzato su progetto di Ferramolino nel 1533 e del  matematico ed insigne umanista Francesco Maurolico, sul sito di un antico monastero basiliano, di epoca aragonese. La forma allungata del Forte è simile al ponte di un vascello, dove i pezzi disposti a spina di pesce potevano dar fuoco da ambo i lati. Sulla punta venne in seguito realizzata la stele della Madonna della Lettera. E' un luogo di impareggiabile bellezza

I Tesori di Messina da aprire al pubblico.La Cripta del Duomo

Leone Saija
Giovedì, 24 Novembre, 2016

La cripta del Duomo di Messina, costruita in contemporanea alla costruzione della Cattedrale, venne realizzata nel 1081 per volontà del Re normanno Ruggero II.  L' accesso alla cripta era consentito attraverso due scale a chiocciola dalle absidi soprastanti. La struttura è composta da volte a crociera sostenute da colonne di epoca Greca e Romana. La cripta ha le caratteristiche di una  cappella sotterranea, che venne  chiamata Santa Maria sotto il Duomo.

Luoghi incantevoli di Messina. Monumenti da aprire. La lanterna di S. Raineri

Leone Saija
Giovedì, 24 Novembre, 2016

Si tratta di una torre progettata da G. A. Montorsoli durante gli anni della generale fortificazione voluta da Carlo V e venne edificata nel 1555 su una torre preesistente con lo scopo di controllo su una vasta area dello Stretto oltre che come faro per i naviganti.  Nel 1976 i Francesi la dotarono di nuove fortificazioni con la costruzione di un baluardo fornito di numerosi cannoni.

Palermo, visita al Museo storico dei motori

Guido Fiorito
Domenica, 20 Novembre, 2016

Un viaggio nella storia dei motori, da quelli a vapore ad oggi. Un. gruppo della sezione palermitana del Touring, guidato dal responsabile Fabio Rocca, con la presenza di Domenico Cappellano, console del Tci per la Calabria in visita a Palermo,  ha effettuato il 19 novembre, una visita guidata del Museo storico dei motori e dei meccanismi dell'Università di Palermo, ospitato in un edificio della facoltà di Ingegneria.

I beni etno-antropologici del territorio dei Peloritani. Antichi pozzi - cisterna a Rometta ( borgo Rapano)

Leone Saija
Martedì, 8 Novembre, 2016

Fino agli anni 70 il borgo di Rapano del comune di  Rometta era privo di servizio di acquedotto e fino a quella data l' approvvigionamento delle abitazioni veniva fatto attraverso la raccolta delle acque piovane provenienti dai tetti in grandi pozzi (cisterne). Oggi sopravvivono alcuni di questi pozzi ed è possibile vederli visitando il borgo.

I beni etno-antropologici del territorio dei Nebrodi

Leone Saija
Martedì, 8 Novembre, 2016

I thòlos, simili ad igloo eschimesi, sorgono ancor oggi nelle contrade rurali del comune di Montalbano Elicona. Un tempo adibite a ricovero per i pastori, prendono il nome di “cubburi” (dal latino “cubescere”) o “tholos” (dal greco “cupola”) in quanto costituite da un ambiente unico concluso a cupola.

Iniziative del Club di Catania. I tholos

Leone Saija
Mercoledì, 2 Novembre, 2016

Ne aveva parlato un socio nell' incontro di presentazione del Club di Messina e mi  aspetto che il nostro Club si attivi per far conoscere l' itinerario dei thòlos, poco conosciuti e anche ..dimenticati, benchè peculiarità rilevante del territorio nebroideo. Leggo sul sito del Club di Catania la segnalazione dell' evento relativo al festival e sollecito una iniziativa del mio Club di territorio.