Scopri il mondo Touring

Visita alla casa del mutilato

Fabio Rocca
Domenica, 17 Dicembre, 2017

Visita del Touring Club Sezione di Palermo al Monumento del Mutilato (di via G. Donizetti) - Domenica 17 dicembre ore 10,00

--------
Procedendo col programma delle visite guidate del Touring Club di Palermo presieduto da Fabio Rocca, questa mattina 17 dicembre, i trenta soci presenti all'evento hanno visitato il Monumento del Mutilato di via G. Donizetti. 
Il Monumento nato in epoca fascista su progetto dell'architetto Giuseppe Spatrisano, fu costruito nel 1938 e inaugurato nel 1939, in pompa magna, nell'anno in cui (1 settembre del 1939), 70 Divisioni tedesche attraversavano il confine polacco; Francia e Inghilterra dichiaravano guerra alla Germania e aveva inizio la 2^ Guerra Mondiale). 
Il Monumento che fu uno dei migliori esempi del razionalismo italiano è ricco di affreschi alle pareti del salone e delle altre sale dei due piani (dell'architetto pittore della Nazione Santagata), celebra e descrive il fascismo sulle pareti con una pittura allegorica, magniloquente, con un programma decorativo a tutto tondo, per immortalare l'epoca del Duce Benito Mussolini, convinto che l'arte doveva essere immediatamente intellegibile col "gigantismo pittorico" e le alte colonne, di ispirazione Imperiale. Notevoli gli affreschi soprannominati di assalto e di attesa. L'affresco deve parlare a tutti e le tematiche devono essere imponenti, caratterizzanti l'espressione di potere e della potenza della Patria. Anche gli arredi inclusi i passa mani e le ringhiere risalgono agli anni '30, così le sedie e i tavoli (disegnati da Spatrisano) di faggio costruite dalla Ditta Ducrot. Grandi le scritte in onore dell'eroismo e dei caduti in guerra, delle medaglie d'oro, dei caduti del Risorgimento e della 1^ Guerra Mondiale. Bravissima la professoressa Anna Maria Ruta, eloquente storica di guerra più che convinta che le costruzioni fasciste reggono il tempo; gentile e padrona di casa, la professoressa Battaglia, in rappresentanza dell'Associazione Mutilati di Guerra (di Palermo) fondata da Saro La Bella (Fondazione ANMIG). L'ANMIG ricorda la memoria dei cari, il sacrificio patrio, lancia messaggi di pace, incontra i cittadini simpatizzanti, le associazioni, i gruppi che ne fanno richiesta. 
Tra i monumenti da citare sono quelli di Siracusa e di Catania. Mattinata palermitana di pioggia battente al riparo di un monumento pregno di storia e di patria. Per non dimenticare mai!

Vittorio di Simone