Scopri il mondo Touring

Club di territorio

In ogni parte d'Italia il Touring vive e opera grazie ai Soci

Messina

Benvenuti!
Qui trovate gli aggiornamenti sulle attività Touring a Messina e potete pubblicare i vostri post, contribuendo al dibattito sui temi turistici, culturali e ambientali della città.
Tornate a trovarci! 

VISITA AL MUSEO "CULTURA E MUSICA POPOLARE DEI PELORITANI" (MESSINA)

Leone Saija
Domenica, 21 Maggio, 2017

Domenica 14 maggio una trentina di soci ed amici del TCI hanno partecipato con il console di Messina Mario Trimarchi alla visita del Museo "Cultura e Musica Popolare dei Peloritani", che si trova a Gesso (Messina), bella località in posizione dominante sul versante tirrenico dei Peloritani e che vanta una storia millenaria  con notevoli testimonianze tra cui i complessi monastici basiliani, la chiesa Madre (sec. XVII) che conserva un cospicuo patrimonio artistico e palazzo Curcio ( sec. XVIII).

SAN GIUSEPPE IN SICILIA - CAVALCATA A SCICLI - TAVOLATE A SANTA CROCE CAMERINA E ARTARI A CAROPEPE VALGUARNERA

Leone Saija
Martedì, 21 Marzo, 2017

La celebrazione del 19 Marzo risale alla fine del 1400. Agli inizi del 1600 San Giuseppe compare nel calendario romano universale e fino all'anno 1977 la data figurava tra le festività religiose nazionali. Il Santo è stato consegnato alla storia e ai suoi devoti con un'immagine ben specifica: un Vecchio rassicurante e protettivo che tiene in mano un giglio bianco, in segno di purezza, sbocciato per miracolo dal suo bastone.

IL CARNEVALE DI SAPONARA (MESSINA)

Leone Saija
Giovedì, 23 Febbraio, 2017

L'evento di svolge, quest'anno, nelle prime ore del pomeriggio di martedì 28 febbraio a partire dalle ore 14,00.

E' uno dei più belli carnevali della Sicilia e si contraddistingue per l' assenza di carri allegorici. Esso, pur avendo subito negli anni inevitabili adattamenti e mutazioni stilistico-figurative, conserva intatto il nucleo narrativo principale, frutto di  un forte legame con la comunità di Saponara  che ha eletto e difeso nel tempo la rappresentazione rituale assumendola come tratto distintivo della propria identità culturale.

 

Tripi (ME): Il museo archeologico Santi Furnari - Immagini

Leone Saija
Lunedì, 5 Dicembre, 2016

Tripi è una piccola cittadina arroccata "supra un cornu i munti", da cui si godono panorami mozzafiato sul mar Tirreno. A qualche chilometro di distanza dal centro abitato, su un pendio,  si trovano i resti dell' antica Abakainon o Abacaenum , città sicula che decadde in età greca a seguito della fondazione di Tyndaris da parte di Dionisio I

I tesori del territorio metropolitano: Chiesa bizantina a Rometta

Leone Saija
Mercoledì, 30 Novembre, 2016

La sua costruzione risale al periodo tra il VI ed il X secolo d.C. E’ conosciuta come “Chiesa di Gesù e Maria” o, anticamente, “Chiesa di Santa Maria dei Cerei”, detta anche della Candelora o del San Salvatore. Rappresenta un bel esempio di architettura bizantina, sobria nelle forme e solida nella sua struttura dalla pianta a croce greca, sormontata da un cupolino emisferico. A causa di un’epidemia scoppiata tra il 1400 e il 1600, le pareti interne affrescate furono ricoperte da uno strato di calce viva, ma rimangono frammenti quali una madonna con il bambino e delle lettere in greco.

I tesori del territorio metropolitano: Abbazia di San Filippo di Fragalà a Frazzanò

Leone Saija
Mercoledì, 30 Novembre, 2016

Frazzanò è sede dei più antichi monasteri basiliani della Sicilia, L'abbazia di S. Filippo di Fragalà. L'edificio sorge a circa 2 Km. Dal paese, fu fatto costruire dal conte Ruggero e dalla consorte Adelasia nel 1090, e fu centro importante di culture e di ricerche agiografiche. Oggi il monastero non ospita più i frati.

Luoghi incantevoli di Messina. Monumenti da aprire. La lanterna di S. Raineri

Leone Saija
Giovedì, 24 Novembre, 2016

Si tratta di una torre progettata da G. A. Montorsoli durante gli anni della generale fortificazione voluta da Carlo V e venne edificata nel 1555 su una torre preesistente con lo scopo di controllo su una vasta area dello Stretto oltre che come faro per i naviganti.  Nel 1976 i Francesi la dotarono di nuove fortificazioni con la costruzione di un baluardo fornito di numerosi cannoni.

I luoghi incantevolli di Messina. Monumenti da aprire. Il forte di San Salvatore

Leone Saija
Giovedì, 24 Novembre, 2016

Il Forte è situato sulla punta della falce e venne realizzato su progetto di Ferramolino nel 1533 e del  matematico ed insigne umanista Francesco Maurolico, sul sito di un antico monastero basiliano, di epoca aragonese. La forma allungata del Forte è simile al ponte di un vascello, dove i pezzi disposti a spina di pesce potevano dar fuoco da ambo i lati. Sulla punta venne in seguito realizzata la stele della Madonna della Lettera. E' un luogo di impareggiabile bellezza