Scopri il mondo Touring

IL MARE DEL GARGANO di Maria Antonietta Cocco D'Onofrio

Vincenzo D\'Onofrio
Venerdì, 3 Dicembre, 2010

IL MARE DEL GARGANO

 

Il mare

come un'onda soave

di ricordi e pensieri

come la barca che salpa

alla risacca del mattino

verso gli approdi del sole

e gli itinerari di sospirate isole

nei sogni navigando

con l'ali spiegate

per il rinnovo auspicato di noi stessi

Il mare

per risanare le tempeste interiori

e tessere lembi di veli

iridescenti sulle nostre memorie

che trasalivano al respiro del vento

come gli autoritratti delle nostre trasformazioni

e si ricongiungevano in affinità elettive

con gli altri uomini

e con gli uccelli

come i gabbiani

che trafiggevano l'aria

con i loro striduli richiami

in un'alba eterna

sulla spiaggia meta agognata

delle nostre condiscendenti

aspirazioni

Il mare

come l'altalena dei sentimenti

che s'involavano dall'anima

per raggiungere gli infiniti superiori

e le celestiali concentrazioni

di conquistate sublimità

e per scrivere sull'acqua

le sillabe sincere

dell'amore degli umani

come i pescatori

che tirando le reti

sollevavano la loro mestizia

e si cullavano nel bianco languore

opalescente pallido della luna

 

Maria Antonietta Cocco D’Onofrio

agli amici del Touring Club Italiano