Scopri il mondo Touring

Una terra sospesa tra cielo e mare

Giovanni Colonna
Lunedì, 11 Novembre, 2013

Guardano all'Oriente e al futuro la città e la provincia di Brindisi.
Arte, cultura, natura e gusto disegnano le trame di questa terra sospesa tra cielo e mare.
Questa è terra di castelli e cattedrali, masserie fortificate e siti ipogei, in un paesaggio agrario in cui predominano gli ulivi plurisecolari.
Lungo i grandi percorsi romani, primi fra tutti la via Appia la via Traiana, viaggiatori e pellegrini di ogni tempo si muovono verso l'Oriente e la Terra Santa.

 

Con il suo porto, Brindisi è sito messaggero di pace per l'intera umanità e approdo per chi arriva e per chi parte.
Nell'entroterra sventola fiera la Bandiera arancione in due borghi eccellenti: Cisternino, bianca di calce, e Oria, dalla storia millennaria.
Francavilla Fontana conserva intatte le tracce dei principi che la amarono, così come Fasano rievoca la potenza dei Cavalieri di Malta.
Inconfondibile è Ostuni, nel suo solare e candido fascino orientale.
Torri costiere e castelli trapuntano la costa e le terre di questo angolo di paradiso, un tempo conteso: stupendo e misterioso il Castello di Carovigno, più dimesso ma altrettanto aristocratico il Castello di San Vito dei Normanni, imponente e principesco il Castello Imperiali di Francavilla Fontana, ampio e luminoso il Castello di Mesagne, svettante e vetusto il Castello Ducale di Ceglie Messapica, forte e severo il Castello di Terra a Brindisi, solitario e solenne, quasi un miraggio, il Castello Alfonsino di Brindisi. 

 

Ceglie Messapica, con la scuola internazionale di gastronomia, è la patria dei sapori locali.

Tra le produzioni nostrane, a San Michele Salentino da non perdere il "fico mandorlato".