Scopri il mondo Touring

In viaggio sulla Transiberiana con i soci Tci Roberto Passaro e Savino d'Andrea

Giovanni Colonna
Mercoledì, 25 Maggio, 2016

 

Gli occhi brillano, un grande sorriso sul volto, lo zaino è in spalla. Emozionati e concentrati, Savino d'Andrea e Roberto Passaro sono pronti per il grande viaggio.

Ore 10.00 di mercoledì 25 maggio. L'appuntamento è a Brindisi presso la stazione ferroviaria: il treno (e non solo) sarà il mezzo privilegiato per loro due, inseparabili amici e compagni d'avventure. Immancabili nello zaino, la tessera e la rivista del Touring Club Italiano.
I due viaggiatori sono già noti per aver compiuto a piedi e in bici celebri Cammini europei come quello verso Santiago e per aver esplorato itinerari e sentieri delle Vie italiane di grande fascino e bellezza come la Via Appia, soprattutto nel tratto da Brindisi a Matera, con il progetto Appiedi.  

Ora intraprendono però il viaggio più lungo e desiderato della loro vita: la Transiberiana, da Mosca a Pechino.

Un viaggio sognato da oltre vent’anni e preparato nei minimi dettagli negli ultimi due anni, anche avvalendosi dell'Atlante del mondo pubblicato dal Tci. 
Non un viaggio qualsiasi, ma il viaggio dei viaggi, la prova più grande per entrare a pieno titolo, oggi come nel passato, nell’Olimpo dei Grandi Viaggiatori.
La Transiberiana si sviluppa per oltre 9.000 chilometri, attraversando 2 Continenti (Europa e Asia), 3 Stati (Russia, Mongolia e Cina) e ben 7 fusi orari.
Spazi infiniti da percorrere lentamente, passando attraverso gran parte della Russia,  della Siberia, della Mongolia, della Cina.

Il viaggio in treno è iniziato da Francavilla Fontana raggiungendo Bari, via Brindisi. 
Dal capoluogo pugliese, poi, un volo - con scalo a Istanbul - li conduce adesso a Mosca. 
Qui l'attende l’immensa traversata sulla Transiberiana che - tengono a ricordare - è la più lunga e antica linea ferroviaria del mondo, che collega la capitale della Russia e le sue regioni industriali all’Estremo Oriente: basti pensare che nel solo tratto russo ci sono oltre mille fermate! 

Un viaggio che attraversa città, piccoli centri, steppe, deserti, montagne e un lago, quello di Baikal, il più profondo e tra i più grandi al mondo. 
Raggiungeranno così la Capitale della Mongolia, le terre del Gengis Khan, e dormiranno nelle tipiche tende mongole delle popolazioni nomadi. 
Poi dalla Mongolia alla Cina, sino a Pechino, lungo la mitica Via della seta e le rotte dell’italiano Marco Polo. 

Ci vorranno almeno 20 giorni ininterrotti di marcia, alcuni in condizioni climatiche pesanti. 
Sul petto portano fieri il tricolore, quello rappresentato nel logo del Touring, consegnato loro dal console Tci, Giovanni Colonna, salutandoli in stazione.

Grazie Roberto e Savino e, da tutti noi, davvero Buon Viaggio!

 

(Testo riprodotto nel servizio del Tg di Canale 85 www.canale85.it che racconterà tappe e aggiornamenti dei viaggiatori. Si ringraziano l'editore Mino Distante, la direttrice del Tg Angela Tanzarella, la corrispondente Rita Sardelli e la redazione)