Scopri il mondo Touring

Il Premio Touring al miglior cortometraggio della sezione Corto Italia del Salento Finibus Terrae Festival

Giovanni Colonna
Domenica, 26 Luglio, 2015

Borghi, chiostri, lidi e grotte sono in Puglia, dal 18 al 26 luglio, il palcoscenico per il cinema, nell'ambito della tredicesima edizione del Salento Finibus Terrae Film Festival che si svolge anche con il patrocinio del Touring Club italiano. La kermesse itinerante coinvolge i Comuni di San Vito dei Normanni, Castellana Grotte e Fasano, località dell'Alto Salento e della Valle d’Itria tra le province di Brindisi e di Bari. Anima del Festival, il concorso dedicato al cortometraggio: degli oltre 400 cortometraggi visionati ne sono stati selezionati 95 di provenienza italiana e internazionale che concorrono nelle dieci sezioni in gara. Grande l’attenzione sempre riservata a diverse tematiche come i diritti dell’infanzia, le emergenze mondiali, l’ambiente, il paesaggio italiano. Delle sezioni in concorso, il Touring Club Italiano, tramite il Club di Territorio di Brindisi, consegna il Premio SAFITER (Salento Finibus Terrae) e TOURING al miglior Corto Italia. La cerimonia di chiusura del Festival si svolge domenica 26 luglio, a partire dalle 19.30, nella prestigiosa Borgo Egnazia (Fasano), amata dal cinema ed espressione di una Puglia autentica tra ulivi millenari e profumi del Mediterraneo.  

 

Il Premio SAFITER e TOURING è realizzato dai ceramisti della prestigiosa Bottega dei Fratelli Vestita di Grottaglie. Gli elementi del paesaggio italiano, in modo particolare del paesaggio pugliese, quali chiese, torri, castelli, ma anche ulivi e trulli, sono stilizzati e sistemati in cima a un “pumo”, un bocciolo, oggetto della tradizione grottagliese che rappresenta la Puglia nel mondo. La realizzazione del Premio è stata eseguita al tornio dal maestro Carmelo Vestita, mentre è stata composta e decorata dal ceramista Mimmo Vestita. Il Premio è stato affidato dai fratelli Vestita al fiduciario TCI Oronzo Urso per essere consegnato dal patron del Festival, il regista Romeo Conte, e dal console TCI, Giovanni Colonna, al vincitore della sezione Corto Italia.

 

Tanti gli ospiti della serata, primo tra tutti il regista Abel Ferrara che ha dedicato un film a Pasolini, proiettato fuori concorso. Saranno presenti gli attori Renato Scarpa, Enio Drovandi, Giacomo Rizzo, Marco d’Amore (Gomorra – La serie) e l’attrice Ilaria Spada. In omaggio a Pasolini, nel corso delle serata, saranno proiettati i corti “La terra vista dalla luna” di Graziella Chiarcosei e Antonella Giordano, “Pasolini 1964” della Notarangelo Audiovisivi.