Scopri il mondo Touring

Castelli di Brindisi. Al Salone Nautico di Puglia, il successo del convegno targato Tci

Giovanni Colonna
Domenica, 4 Maggio, 2014

Castello aragonese e Castello svevo: li unisce il mare nel quale Brindisi si specchia. Non a caso, venerdì 2 maggio, nell’ambito delle iniziative culturali promosse in occasione del Salone Nautico della Puglia, meglio noto come SNIM, il Touring Club Italiano, su iniziativa del locale Club di Territorio, ha proposto e organizzato un convegno per discutere dei Castelli di Brindisi, della loro storia e del loro futuro. Nella Casa del Turista erano presenti al tavolo dei  relatori i rappresentanti della Società di Storia Patria, Antonio Caputo e Giacomo Carito, che hanno ripercorso la storia e descritto l’architettura, le funzioni e la gloria dei due manieri brindisini; il responsabile del Settore Beni Monumentali di Brindisi e subcommissario della Provincia di Brindisi,  Maurizio Marinazzo, che ha illustrato dettagliatamente i punti di forza e le criticità dei due monumenti, soffermandosi anche sulla delicata e complessa vicenda che interessa il restauro del Castello aragonese e la sua futura destinazione e gestione;  il console del Touring Club Italiano a Brindisi, Giuseppe Genghi, e il presidente del locale circolo di Legambiente, Fabio Mitrotti, che hanno confermato l’impegno delle 21 organizzazioni – che attualmente compongono il gruppo “Amare Forte a Mare” – a ricordare ad istituzioni e tecnici che è tempo di compiere un salto verso un turismo responsabile e sostenibile, orientato al recupero dei beni culturali e del paesaggio quali espressioni della memoria collettiva e dell’eredità culturale del nostro Paese. E il salto è proprio il gesto che connota  la campagna di comunicazione per la candidatura di Lecce e Brindisi a Capitale della Cultura Europea 2019. L’incontro ha aderito al “Mese dell’Eutopia”, una festa diffusa per l’intero mese di maggio, a supporto della prestigiosa candidatura europea, in cui le due città e Salento sono finalisti. Notevole la partecipazione al convegno, con la presenza di molti soci Touring, aderenti alle associazioni del territorio e rappresentanti delle istituzioni, tra i quali il capitano di vascello Mario Cisternino, in rappresentanza della Marina Militare a cui è affidato il Castello Svevo, e la dottoressa Emilia Mannozzi, direttrice del MAPRI, il Museo Archeologico Provinciale “Francesco Ribezzo”. I lavori dell’incontro sono stati coordinati da Giovanni Colonna, console del Touring Club Italiano a Brindisi e provincia. Ai relatori e agli ospiti è stato consegnato un medaglione con un basso rilievo, opera dello scultore Cosimo Giuliano, che riproduce i due Castelli di Brindisi uniti dalla colonna terminale della Via Appia.