Scopri il mondo Touring

Sulla collina di Moncalieri

Renzo Fabris
Venerdì, 17 Marzo, 2017

Martedì 7 marzo.

Il giorno si preanuncia sereno.

Un sole splendente ci accoglie al Parcheggio di Via Petrarca, appena sotto il Castello di Moncalieri (quello nuovo, e sì, perché proprio oggi scopriremo anche quello vecchio). La temperatura è mite per essere l’inizio di marzo, e così ci incamminiamo verso la Cappella di San Sebastiano. Sulla destra troviamo la Villa Mirafiori, dove soggiornava la Bela Rosin, amante e poi moglie morganatica di Vittorio Emanuele II: un cancello nel muro del Parco permetteva al Re di lasciare nottetempo il castello e raggiungerla, senza essere visto.

Dopo si percorre strada Castelvecchio, si costeggiano antiche e signorili magioni e i parchi di villa Giulia di Barolo , Villa Negri di Lamporo e poi il Castelvecchio, citato in precedenza e che risale al X Secolo.

Dopo un tratto con meravigliosi panorami sulla pianura, si devia a sinistra risalendo un ripido e accidentato sentiero, purtroppo colmo di rifiuti di plastica, che poco dopo diventa pianeggiante e quanto mai piacevole.

Giriamo a destra, attraversiamo un rio ed usciamo su Strada San Michele dalla quale scendiamo costeggiando Villa Lancia per ritrovarci a Testona.

Qui alcuni ne approfittano per una breve sosta al mercatino di Testona, mentre altri ritornano a riprendere le auto.