Scopri il mondo Touring

In vicolo dei Pellegrini, a Viterbo

nadia pellacani
Lunedì, 29 Aprile, 2013

Viterbo, vicolo dei Pellegrini, alla confluenza con piazza della Morte, prima del ponte dell’Ospedale, dalle parti di via del Cimitero. Un angolo dai toni lugubri dove nei secoli passati facevano esercizio di pietas e volontariato numerose confraternite dedite all’assistenza di poveri, vecchi, pellegrini e ammalati. Accanto al numero civico 2 di quella via, che evoca passaggi di fedeli in cammino verso Roma, troviamo un’epigrafe latina su marmo datata XII-XIII sec. in cui è scritto che Guido e Diletta (per la redenzione dell’anima) donano la loro casa per allestire un Ospizio dei Pellegrini. Il gruppo consolare di Viterbo del Touring Club si è interessato presso la Provincia di Viterbo per apporre accanto a quella lapide una targa con la traduzione in italiano che è stata scoperta domenica 28 aprile alle ore 11,30 in occasione dell’inaugurazione di San Pellegrino in fiore. (Vincenzo Ceniti)