Scopri il mondo Touring

Visita alla Mostra Il Bardo ad Aquileia, un successo!

Marina Tagliaferri
Venerdì, 5 Febbraio, 2016

Grazie di cuore a tutte le persone, soci e amici del Touring, che hanno partecipato sabato 23 gennaio alle visita all’interessante mostra Il Bardo ad Aquileia, allestita nella splendida cornice del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia. Eravamo una cinquantina di persone, un bellissimo gruppo! Ad accoglierci è stata gentilmente il Direttore, dott.ssa Marta Novello, che prima della visita alla mostra ci ha accompagnato a scoprire i reperti più interessanti conservati nelle sale del Museo, fra i grandi tesori d’arte e storia del Friuli Venezia Giulia.

 

A illustrarci la rassegna, in cui erano esposti importanti reperti del Museo Nazionale del Bardo di Tunisi, colpito nel marzo scorso dall’efferatezza del terrorismo fondamentalista, è stata successivamente l’archeologa dott.ssa Annalisa De Franzoni. L’esposizione rappresentava uno spaccato dell’arte e dell’alto artigianato delle province africane in età romana tra il I e il III secolo, attraverso il mosaico della dea Cerere ritrovato a Uthina, due mosaici di “lottatori nudi in presa” provenienti dal tepidarium delle terme di Gigthis, la testa dell’imperatore Lucio Vero da Dougga, la statua del dio Giove da Oued R’mel, la stele funeraria di Marcus Licinius Fidelis, un soldato originario di Lione, in Gallia, che fu sepolto ad Ammaedara, due ceramiche ritrovate nelle necropoli di El Aouja, una brocca decorata a rilievo e un contenitore cilindrico con rappresentazioni di dei e satiri.

 

Le opere provenienti da Tunisi dialogavano con i manufatti aquileiesi, a sottolineare i legami e i collegamenti che caratterizzavano il Nord Africa e l’Alto Adriatico in età romana, nell’ambito di una circolazione di culture e religioni che abbracciava l’intero bacino del Mediterraneo.