Scopri il mondo Touring

Sintesi della riunione del 2 febbraio del Club di Territorio

Antonio Fumarola
Lunedì, 8 Febbraio, 2016

Ci siamo ritrovati il 2 febbraio alle 17.15, ospiti della  Libreria Giunti al Punto di via Imbriani, per fare il punto della situazione ad inizio anno.

Eravamo più di 40 soci, qualche amico del TCI che ci segue da vicino e noi le due consoli di Trieste Gabriella e Mirca. E' intervenuto anche Gianni Stavro Santarosa, del Comitato dei Garanti del TCI, per molti anni console di Trieste.

Gabriella ha iniziato a raccontare che il Touring Club Italiano, dopo aver visto che siamo ormai più di 40 Volontari per il Patrimonio Culturale, impegnati quattro mezze giornate al Museo della Comunità Greco orientale di Trieste, chiede a noi Volontari di ricercare un altro luogo meritevole di essere aperto e visitato dai turisti e dai cittadini di Trieste.

Donatella, coordinatrice dei Volontari, ha precisato che con l'apertura di un secondo luogo, l'impegno dovrà essere maggiore e cioè almeno due mezze giornate al mese, mentre oggi ne facciamo solo una e con tre compresenze. Non sarà possibile scegliere in quale dei due luoghi essere presenti, ma si sarà assegnati ora all'uno ora all'altro con l'ormai noto sistema informatico. Comunque a tutti sarà richiesto di nuovo di indicare i giorni prescelti per il servizio di volontariato.

Gabriella ha riferito i contatti con il Comune di Trieste e le possibilità che ci sono. Ne è seguita una vivace discussione, Molti sono intervenuti e abbiamo cercato di evidenziare tanti aspetti del problema, alcuni in effetti da non sottovalutare. Alla fine abbiamo anche esaminato eventuali altre possibilità, qualora con il Comune gli accordi non andassero a buon fine.

Poi Gabriella ha raccontato che le visite sul tema indicato quest'anno dal TCI “i paesaggi del vino” si terranno in autunno e consisteranno in visite guidate da esperti (sicuramente ci sarà la collaborazione del Centro naturalistico Didattico di Basovizza dei Frestali della Regione FVG) su vigneti, oliveti e pascoli per poi concludersi in aziende del Carso che producono vino, olio e formaggio. Una visita riguarderà anche l'allevamento di salmoni in Val Rosandra.

Tutti i presenti avevano ricevuto il programma delle visite predisposte dai consoli regionali, che saranno realizzate con la collaborazione dell'Agenzia di viaggi “Via degli Artisti” con la quale il TCI ha iniziato a collaborare. Alle visite ed escursioni programmate dai consoli regionali,  si aggiungeranno le seguenti proposte triestine:

Mirca propone una particolare visita a Venezia il 12 marzo: sarà organizzata esclusivamente per i soci. Verrà inviato il programma all'indirizzario dei soci, che abbiamo costruito con il lavoro di questi ultimi anni.

Gabriella  propone invece per il 28 maggio una visita alle chiesette votive di San Pietro al Natisone e Pulfero, accompagnati da Francesca Nodari, storica dell'arte, che ha schedato tutti i beni culturali nelle chiese isolate della Regione Friuli Venezia Giulia per conto della Protezione Civile, beni considerati a rischio. Si andrà in pullman e ci sarà la possibilità, per chi lo vorrà, di poter pranzare in un gradevole agriturismo in zona.

Inoltre Gabriella riferisce che la replica dell'itinerario armeno sarà ripetuta sabato 9 aprile e potranno partecipare esclusivamente coloro che erano rimasti esclusi dalla prima passeggiata del 26 ottobre u.s. (sono 40 in lista di attesa).

Si parla anche della collaborazione con il Circolo ricreativo dell'INSIEL e di altre realtà.

Alcuni di noi poi si sono fermati per una chiacchiera veloce  tra soci: scambi di  opinioni, esigenze specifiche di qualcuno, perplessità di qualche altro.

Abbiamo concluso la riunione alle 18.30 circa, ringraziando i ragazzi della Libreria, sempre gentilissimi e disponibili.

A cura di Gabriella Cucchini e Mirca Negrini