Scopri il mondo Touring

Programma delle attività e delle visite nell'autunno del 2015

Antonio Fumarola
Giovedì, 3 Settembre, 2015

Riprendiamo le nostre attività dopo la pausa estiva con questo programma che nasce sia dal nostro impegno come Volontari per il Patrimonio Culturale nel Museo della Comunità Greca orientale, sia da iniziative pensate dal TCI a livello nazionale (e che hanno diffusione nelle città dove è attivo un Club di Territorio, come Trieste) sia da idee e imput che vengono da soci, da amici e da simpatizzanti che ci seguono con affetto nelle nostre attività.

Programma delle attività e delle visite nell'autunno del 2015

Sabato 19 e domenica 20 settembre per le Giornate Europee del Patrimonio apertura straordinaria del Museo della Comunità Greco Orientale di Trieste “Mafalda e Costantino Pisani”.

Si tratta della 32° edizione delle Giornate Europee del Patrimonio. La manifestazione è stata ideata nel 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un'occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche sociali italiane.

Nei luoghi di “Aperti per voi”, che aderiscono alle Giornate, si organizzano manifestazioni legate al tema dell'alimentazione, per riallacciarsi idealmente all' EXPO milanese.

Il Museo sarà aperto con i seguenti orari:

  • sabato 19 settembre mattina dalle 9.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30; alle ore 17 il prof. Antonio Sofianopulo terrà una visita guidata sul tema “Tradizioni alimentari e calendario liturgico ortodosso”;
  • domenica 20 settembre alla mattina apertura dalle 9.30 alle 12.30.

Domenica 27 settembre, in un' ideale prosecuzione delle Giornate Europee del Patrimonio, vi sarà un'ulteriore apertura straordinaria del Museo dalle 9.30 alle 12.30 sempre a cura dei Volontari per il Patrimonio Culturale del TCI di Trieste e nell'occasione, per iniziativa della Comunità, si terrà un concerto della cantante Tamara Stanese, accompagnata dalla chitarra, nella sala del Consiglio della Comunità, accanto al Museo.

Si segnala qui l'iniziativa dei Consoli regionali del TCI che si terrà domenica 4 ottobre 2015 sul tema PERCORSI CULTURALI NELLO SPILIMBERGHESE – Un territorio d’arte tra ‘300 e ‘600 aperta a soci e simpatizzanti.

Si tratta di uno straordinario percorso alla scoperta di mirabili affreschi, in particolare del 1400 e 1500, partendo da Valvasone, per poi proseguire alla volta di chiese nei territori di Provesano, Barbeano e Tauriano fino a Spilimbergo (Chiesa di Santa Cecilia e al Duomo). Nel pomeriggio altri affreschi pregevolissimi a Baseglia e Lestans. La visita è organizzata dal Vice Console di Pordenone Ario D’Andrea. Il programma dettagliato è indicato a parte (http://www.touringclub.it/evento/valvasone-percorsi-culturali-nello-spilimberghese).

Dall'8 al 18 ottobre sarà vistabile a Trieste la mostra fotografica itinerante del TCI “TESORO ITALIA”, ospitata dalla Comunità Greco Orientale di Trieste nella SALA GIUBILEO di riva III Novembre.

La mostra è una nuova tessera di Tesoro Italia, l'omonimo progetto del TCI mirato a far conoscere e valorizzare il patrimonio di beni culturali del nostro Paese spesso inaccessibile o visitabile solo con forti limitazioni. In questa rassegna, infatti, le pagine del volume illustrato Tesoro Italia realizzato in esclusiva per i soci TCI per il 2015 e che fa da filo conduttore all’iniziativa, hanno preso vita per trasformarsi in una mostra fotografica.

L'inaugurazione avverrà l'8 ottobre alle ore 18. La mostra sarà aperta ogni giorno con i seguenti orari: la mattina dalle 9.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30, sabato e domenica compresi.

La sala che ospita la mostra è posta al pianterreno del medesimo edificio dove ha sede il Museo della Comunità Greco Orientale di Trieste “Mafalda e Costantino Pisani”, che fa parte del progetto del Touring Club Italiano “Aperti per voi”, dove svolgono servizio di accoglienza e informazione ai visitatori i Volontari per il Patrimonio Culturale del TCI di Trieste.

Sabato 24 ottobre, in mattinata: Trieste. Un itinerario armeno In collaborazione con l’Associazione Culturale armena “Zizernak” (Rondine), sezione di Trieste e l’Associazione ITALIARMENIA di Padova.

La dott.ssa Adriana Hovhannessian, armena triestina da molte generazioni, ci guiderà alla scoperta di un itinerario per molti inedito. Indicativamente il percorso seguirà la traccia qui indicata, che potrebbe però subire qualche variazione.

Ci ritroveremo nella cattedrale di San Giusto, dove una lapide del 1756 indica il luogo di sepoltura di un vescovo cattolico di rito armeno morto in città.

Proseguiremo verso il quartiere armeno: vie Santi Martiri, Ciamician, Giustinelli. Quest’ultima prendeva nome originariamente da Kevork Artarian (in italiano Giorgio figlio di Giusti), e Giustinelli fu molto presto la denominazione italianizzata. Faremo sosta davanti alla Chiesa dei padri Mechitaristi (ora Maria Madre delle Grazie), purtroppo non visitabile, e al vicino edificio con 4 torrioni, impropriamente denominato Casa del Turco, che fu proprietà e residenza della famiglia Aidinyan.

In corso Italia vedremo la casa di Giorgio Ananian, benefattore armeno residente a Trieste, e da lì proseguiremo verso via Muratti, nel negozio di ottica Zingirian, fondato nel 1925 da Vahé Zingirian, nato a Istanbul/Costantinopoli nel 1888, la cui vita fu segnata fin dall’infanzia dalle persecuzioni turche.

Concluderemo l’itinerario nello studio dell’artista Mario Sillani Djerrahian, in via P.L. da Palestrina.

Venerdì 20 novembre, dalle 17 alle 19 circa Visita di palazzo Galatti, in piazza Vittorio Veneto, sede della Provincia di Trieste. Indicativamente il percorso seguirà la traccia qui indicata, che potrebbe però subire qualche variazione.

Per prima cosa conosceremo la storia e il legame della famiglia greca Galatti con la città di Trieste, l’importante ruolo che svolse e le testimonianze che vi lasciò. Questa introduzione sarà svolta dalla dott.ssa Caterina Karadima, giovane storica greca, che ha attinto notizie e storie della famiglia dai documenti conservati nell’archivio della Comunità Greco orientale di Trieste. Poi osserveremo il restauro dello scalone principale con la statua dedicata all’Elettricità e ci verrà spiegato come si è proceduto nei lavori, seguiti a suo tempo dalla Soprintendenza ai Beni architettonici del Friuli - Venezia Giulia. Successivamente la storica dell’arte dott.ssa Patrizia Fasolato, che attualmente è Capo di Gabinetto della Presidenza della Provincia, ci accompagnerà alla visita della Collezione Sambo, donata alla Provincia da un’erede del pittore Edgardo Sambo negli anni ’80, collezione che è esposta nella sala della Giunta provinciale. Meriterà la nostra attenzione anche il quadro del pittore Bruno Croatto sul Placito del Risano, soprattutto per il significato storico dell’episodio illustrato. Concluderemo il pomeriggio con la visita alla collezione Grom, dono del pittore Bogdan Grom alla Provincia, nei nuovi spazi, recentemente restaurati, siti a pianterreno del palazzo, lato via Roma.

Martedì 1 dicembre dalle ore 14.00 alle 17.00 circa Riprendiamo con questa visita i nostri appuntamenti con Trieste città della scienza Visita all'OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale un Ente pubblico di ricerca a vocazione internazionale, sito a Borgo Grotta Gigante 42/C Sgonico, Trieste.

L’Ente opera e sviluppa la propria missione nell’Area Europea della Ricerca (E.R.A.) ed in ambito internazionale con prioritario riferimento ai settori della ricerca di base ed applicata in:

  • Oceanografia (fisica, chimica e biologica),
  • Geofisica e Geologia marina,
  • Geofisica sperimentale e di esplorazione.

OGS utilizza le proprie competenze nel campo delle Scienze della Terra, del Mare e delle aree polari per contribuire non solo all’aumento ed alla diffusione della conoscenza ma anche alla risoluzione pratica di problematiche ambientali, economiche e sociali, in coerenza con i contenuti del Programma Nazionale della Ricerca (PNR) e gli obiettivi strategici fissati dall’Unione Europea, con particolare interesse per Horizon 2020.

Inizieremo la visita con un'introduzione per capire le caratteristiche e compiti dell'Ente. Poi un fisico che si occupa di oceanografia, il dott. Pierre Poulain, ci illustrerà tematiche relative all' oceanografia stessa. Successivamente divisi in 2 gruppi di circa 15 persone ciascuno visiteremo a turno la "vasca navale", dove vengono testati gli strumenti oceanografici, e la zona dove sono esposti i sensori storici della sismologia, scienza che studia i terremoti.

Poi ci sarà un rientro in aula, dove un altro esperto ci terrà una relazione in tema geologico e/o geofisico.

Sarà un primo approccio, ne potremo fare anche altri di ulteriore approfondimento, con l'OGS, ente che mira a ricoprire un ruolo sempre più importante e trainante nel sistema della ricerca italiana e internazionale, favorendo le sinergie con gli altri Enti di ricerca e la ricaduta sul territorio in una logica “glocal”: operare secondo dinamiche internazionali, assicurando l’acquisizione e lo scambio a livello globale delle conoscenze e delle tecnologie più avanzate, e consentendo al tempo stesso il loro positivo impatto sui territori locali.

Come in passato, per ciascuno di questi appuntamenti sarà poi redatto il programma dettagliato con orari e costi, laddove previsti, e l'indicazione di dove iscriversi entro il termine che sarà indicato.

Ricordo che iscriversi, precisando se si è soci del TCI o se non lo si è, è importante ai fini dell'assicurazione. Tutte le nostre visite infatti si svolgono in completa sicurezza dei partecipanti, in quanto gli uffici milanesi del TCI stipulano un'assicurazione a favore di tutti coloro che si sono prenotati, sulla base degli elenchi con i nomi e cognomi. Per richiesta di precisazioni o per pre-iscrizioni, mandare una email a: trieste@volontaritouring.it

Programma coordinato nei suoi vari aspetti organizzativi dal console del TCI in Trieste Gabriella Cucchini Zanini