Scopri il mondo Touring

Riflettori puntati su Bacoli, Piscina Mirabilis e siti misenati per l’ultima tappa campana di "Tesoro Italia, patrimonio negato".

Marianna D'Orsi Pisani
Giovedì, 12 Novembre, 2015

Si è tenuta nella sala consiliare del Comune di Bacoli la presentazione del progetto TCI” Tesoro Italia, patrimonio negato” che si terrà a Bacoli domenica 22 novembre prossimo.

All’incontro con la stampa erano presenti Il Sindaco della città di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione; Pierfrancesco Talamo, direttore del Museo Archeologico dei Campi Flegrei; l’assessore alla Cultura e Turismo della città di Bacoli, Gennaro Di Fraia; il Console regionale TCI Giovanni Pandolfo; il Viceconsole regionale TCI Marianna D’Orsi Pisani curatrice dell’evento; l’Associazione Misenum e le guide abilitate della Regione Campania residenti a Bacoli; gli operatori turistici locali che si attiveranno il 22 con iniziative di promozione territoriale.

 “E’ molto importante che si creino sinergie tra le istituzioni e gli operatori culturali e turistici del territorio” ha affermato l’Assessore Di Fraia che ha presentato l’incontro, “l’evento del Touring Club Italiano ci offre l’occasione di valorizzare accanto ai siti archeologici anche le eccellenze locali, e raccontare in tal modo la complessità dell’offerta turistico-culturale della città di Bacoli. A partire dalle 9,30 alle 15,30 , il 22 novembre sarà un’intera domenica di visite guidate alla Piscina Mirabilis e ai siti Misenati, grazie alla disponibilità e professionalità delle guide abilitate delle regione Campania residenti a Bacoli e all’Associazione Misenum. Centinaia le presenze previste per quella giornata. Per rendere piacevole la visita, il Comune attiverà dei bus –navetta che collegheranno la Piscina Mirabilis ai siti misenati della Grotta della Dragonara, del Sacello degli Augustali e del Teatro di Miseno, è prevista una mostra fotografica e un’area espositiva in cui mostrare le eccellenze delle realtà culturali, artigianali, artistiche ed enogastronomiche del territorio”.

“Ciò che è mancato a questo territorio non è la capacità di agire, ma quella di mettere insieme le varie anime, quella istituzionale, commerciale e turistica”, afferma il sindaco Della Ragione, “oggi a questo tavolo si manifesta la volontà amministrativa di valorizzare il territorio a partire dal suo patrimonio  storico-artistico, un tempo non lontano ritenuto secondario, meramente decorativo, restituendo in tal modo centralità al patrimonio storico-artistico cittadino, occasione di sviluppo e crescita di un’ economica qualificata. Eventi come questo del Touring Club italiano rappresentano per noi un punto di partenza per un percorso più ampio, di più forte e condiviso”.

Il soprintendente Talamo pone l’attenzione sulle condizione di disagio che affliggono le vie d’accesso ai Campi Flegrei “la pesante limitazione di infrastrutture capaci di sostenere un flusso turistico costante, rappresenta il vero limite alla fruibilità all’immenso giacimento culturale dei Campi Flegrei che ricordo essere riconosciuta tappa fondamentale già dai viaggiatori del Grand Tour che volessero conoscere le mirabili tracce della romanità del Belpaese”. “Da 121 anni siamo qui a promuovere il patrimonio storico, culturale e artistico italiano” ha spiegato il Console Regionale del Touring Club Italiano, Giovanni Pandolfo, “questa tappa dedicata alla scoperta della piscina Mirabilis e ai siti misenati, si inserisce nel più vasto progetto di valorizzazione del patrimonio culturale italiano e in particolare campano, che ha già toccato il Battistero Paleocristiano di Nocera Superiore (Sa), l’antico sito di Tocco Caudio (Bn), il Real Sito Borbonico di Carditello (Ce), la linea ferroviaria Avellino/Rocchetta Sant’Antonio”.

Tesoro Italia, patrimonio negato vuole accendere i riflettori sui molti siti storico-artistico-ambientali del nostro Paese, che sono sottratti alla pubblica fruibilità o accessibili con pesanti limitazioni, o perché irraggiungibile, o anche perché comunicati in maniera inadeguata” ha affermato il viceconsole D’Orsi Pisani, “obiettivo del progetto Tesoro Italia è difendere l'eredità culturale italiana: le nostre radici, il nostro orgoglio. È la sfida che il Touring Club Italiano vuole lanciare con Tesoro Italia, certo che la consapevolezza - ancor prima della denuncia - possa essere la base per una seria riflessione sul nostro patrimonio e per una presa di coscienza collettiva, che parta anche dell'impegno dei singoli”.

L’appuntamento è a partire dalle 9,30 presso l’ Arena Teatro  della villa comunale di Bacoli, presso il punto di accoglienza TCI. È una iniziativa del TCI Club di territorio di Napoli.

Per prenotare la visita guidata inviare una email a napoli@volontaritouring.it.