Scopri il mondo Touring

E' successo a Campo Imperatore (Aq): mai più!

Elio Torlontano
Giovedì, 20 Luglio, 2017

Un brutto episodio di inciviltà è accaduto a Capo Imperatore il 15 e 16 luglio 2017. Un raduno di motociclisti - Arrosticinentreffen 2017 - ha lasciato in ricordo piatti, bicchieri, bottiglie e resti della cena consumata presso una macelleria attrezzata con fornacelle per arrostire all’aperto le carni acquistate.

Lì accanto, sulla prateria protetta (il luogo è nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga) si sono accampati con le tende passandovi la notte che hanno pure illuminato con fuochi d’artificio.

L’indignazione è dilagata sui social dopo che Andrea Portante, abruzzese di Caporciano e console del Tci di Roma, si è sdegnato e ha denunciato con foto l’accaduto.

Sono emersi molti interrogativi sull’autorizzazione del raduno in un Parco nazionale, con parcheggio delle moto e accampamento sul manto erboso per passare la notte e la tolleranza degli eccessi, assolutamente non ammissibili in un’area protetta. Non può valere la minimizzazione del gestore del ristoro che dice di aver provveduto a raccogliere i rifiuti fino a che il buio glielo ha consentito per poi continuare al mattino presto, ma certamente una parte dei rifiuti è andata dispersa nell'immensità dell'altopiano.

Semplicemente è che l’ambiente va rispettato e non si sporca. Il Touring Club Italiano ammette e sostiene molteplici forme di turismo, ma depreca e combatte quelle diseducative e praticate in maniera distruttiva del bene primario: l'ambiente.